Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
05 Ottobre 2022

Medolla, Calciolari ringrazia professionisti e volontari per l’impegno nell’emergenza

MEDOLLA – Si è tenuto nella mattina di sabato 26 settembre al Teatro Facchini l’incontro tra l’amministrazione comunale di Medolla e i rappresentanti di medici, associazioni di volontariato, enti, istituzioni, imprenditori e privati cittadini impegnati a fronteggiare, oggi come nei mesi scorsi, l’emergenza Covid e le sue conseguenze. Un momento in cui il sindaco Alberto Calciolari e la Giunta hanno non solo ringraziato, di fronte a una platea piena per quanto consentono le norme sul distanziamento, chi ha dedicato il proprio lavoro e il proprio tempo alla collettività in uno dei momenti più difficili della sua storia, ma hanno anche ripercorso le scelte e le azioni intraprese a sostegno di una popolazione messa alla prova da un’emergenza sanitaria, economica e sociale. Dopo i saluti iniziali, è stato dato ampio spazio alle testimonianze di chi, a vario titolo e nei modi più vari, si è messo al servizio della cittadinanza, in un contesto “particolarmente drammatico – come ha ricordato un volontario – perché tutti avevamo paura, perché tutti dovevamo convivere con una percentuale di rischio”. Gli interventi dei presenti hanno ribadito l’importanza di un dialogo continuo tra istituzioni e cittadinanza, anche e soprattutto attraverso il ruolo delle associazioni, specie in un contesto di emergenza, soggetto a cambiamenti continui e improvvisi. “Le prove da affrontare non sono finite – ha commentato il sindaco Alberto Calciolari – questo ci dice la scienza, questo ci dicono i numeri, ma nei mesi scorsi abbiamo dimostrato di essere una comunità generosa, che sa unirsi nei momenti difficili. Possiamo essere fieri di quanto abbiamo fatto, anche perché lo abbiamo fatto insieme. Dialogo e confronto continueranno, il Comune lavora con e per la comunità”.

Il sindaco di Medolla Alberto Calciolari ha ringraziato chi si è prodigato durante l’emergenza, e ha ricordato l’inaugurazione del book crossing a Medolla grazie all’impegno de “La biblioteca del gufo”: riportiamo in forma integrale la nota.

Sabato 26 settembre, dopo oltre sei mesi dalla inizio della diffusione della pandemia in Italia e dal lock down, abbiamo dedicato, in teatro Facchini, un ringraziamento speciale a coloro che con il loro impegno, per professione o per volontario, hanno contribuito e tuttora contribuiscono al contrasto della diffusione del virus: personale sanitario, forze dell’ordine, volontari appartenenti ad associazioni o a titolo individuale, dipendenti degli enti locali, insegnanti ed educatori, fino ad arrivare agli operatori commerciali. In quell’occasione non abbiamo voluto distribuire attestati di riconoscimento, perché io penso che il riconoscimento migliore sia quello impresso nel cuore, non nella carta. Abbiamo preferito dare la parola a tutti coloro che avevano un vissuto da raccontare riferito a questi mesi di impegno durante la pandemia. Dagli interventi (davvero numerosi) sono emerse tante testimonianze cariche di emozione e di tensione e, soprattutto, è emerso lo spirito di una comunità solidale e coesa. Personalmente ringrazio ancora le tante persone che hanno preso la parola, e comunque tutti coloro che si sono adoperati in questi duri mesi. Le loro esperienze, i loro vissuti, non andranno dimenticati: ho proposto per tutti coloro che hanno narrato o che comunque intendono narrare la propria testimonianza di inviare via mail un loro scritto, che raccoglieremo in vista di una pubblicazione, all’indirizzo ufficio.segreteria@comune.medolla.mo.it.
Un’altra cosa che ci tendo a ricordare è l’inaugurazione del primo book crossing sul territorio comunale, avvenuta domenica 27 settembre. Un lavoro cui si è arrivati grazie alla fattiva collaborazione dell’associazione “La biblioteca del gufo” di Formigine, che da tempo raccoglie, tra l’altro, fondi per acquistare dotazioni strumentali e presidi pediatrici per la sanità modenese. Si tratta di una casetta posta nel parco di via Bellini dove chiunque può depositare o prendere liberamente libri da leggere. E questa novità è importante almeno per due buoni motivi. Innanzitutto perché aprire un book crossing significa condividere l’esperienza della lettura: chiunque, una volta acquistato un libro, potrebbe dopo averlo letto, depositarlo definitivamente sullo scaffale della propria libreria; donarlo invece significa liberarlo condividendo con altre persone i saperi, le emozioni, i contenuti di cui quel libro si fa portatore. È un’azione di civismo generoso. Poi aprire un book crossing significa anche compiere un’azione di corresponsabilità: perché tutta la collettività è chiamata ad accrescere, alimentare, far vivere e, non da ultimo, anche conservare e tutelare la “casetta” con i libri. Medolla ha, insomma, una buona opportunità di dimostrare ancora una volta la propria coesione ed il proprio civismo.
Da ultimo vorrei ringraziare i volontari del verde che si faranno carico della manutenzione della casetta e vorrei esprimere la più sincera gratitudine a Rita Caleffi, che oggi ha presentato il suo ultimo libro in occasione dell’inaugurazione. Parlando di Rita, la memoria non può non andare alla madre Giuliana Medri per tanti anni ostetrica nel nostro comune, persona che appartiene alla parte più intima del cuore di Medolla.
Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto| Tutto quello che c’è da sapere del melograno
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro:rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della giuggiola
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Il paradosso energetico. E non solo
Da giorni assistiamo ad un vero e proprio assalto mediatico sull’ingiustificato ed indiscriminato aumento del costo dei beni energetici, che metterà in ginocchio imprese e famiglie.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell'autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere della piadina
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPremiati a Nonantola i migliori produttori di Aceto Balsamico tradizionale
    • WatchOttobre rosa, le iniziative a San Felice sul Panaro e a Concordia sulla Secchia
    • WatchSan Felice rende onore all'Ammiraglio Bergamini

    La buona notizia

    Alluvione Marche, dalla Bassa la solidarietà della Polizia Locale Area Nord
    "Abbiamo restituito una briciola della solidarietà ricevuta durante il terremoto del 2012"[...]
    Tra Nonantola e Sant'Agata allo studio la Ciclabile delle Partecipanze
    Obiettivo, creare un interessante itinerario di rilievo naturalistico e turistico attraverso i territori delle Partecipanze agrarie dei due Comuni[...]
    Inaugurata a San Prospero la palestra intitolata a Luigi Vaccari
    Nella targa posta a suo ricordo una sua celebre frase: "Lo sport ha un solo colore, quello dell'arcobaleno"[...]

    Curiosità

    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mercoledì 28 settembre, presso le Scuole medie cittadine “Montanari”, il sindaco di Mirandola Alberto Greco ha voluto portare un saluto ai 40 studenti che stanno prendendo parte al "Summer Camp"[...]
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Il test è stato pensato per mettere alla prova la capacità di deviare un asteroide in caso di possibile collisione con la Terra: immagini raccolte dal minisatellite italiano LiciaCube[...]
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Il giovane ha superato il primo turno di audizioni e continua il processo di selezione del talent.[...]
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Aveva vagato per strada per 11 giorni. Dimagrita e spaesata, è stata riabbracciata dalla sua anziana padrona che la stava cercando incessantemente[...]
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    La campagna della Polizia Locale Area Nord ha coinvolto più di 250 persone[...]
    Il sexting? "Non è tradimento"
    Il sexting? "Non è tradimento"
    A tradire online sarebbe secondo un sondaggio il 75% degli italiani fidanzati o sposati[...]
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    Data del rilascio: domenica 18 settembre. Chi li trova può tenerseli o farli ancora girare[...]
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Quattro anni fa, un bambino di Mirandola scrisse una lettera indirizzata alla regina e ricevette risposta da Buckingham Palace[...]
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    E' quanto è accaduto quest'estate, a Cattolica, ad una famiglia di Rovigo: la donna ha scritto un post in un gruppo Facebook cittadino, nella speranza che il dispositivo possa essere restituito[...]
    • malaguti