Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

55 milioni di ore di cassa integrazione autorizzate in provincia di Modena da inizio 2020

Il 22 dicembre sono arrivati i dati sull’utilizzo degli ammortizzatori sociali a Modena e provincia nel periodo gennaio/novembre 2020. Dati che meritano un’attenta e ponderata lettura, soprattutto in funzione dei possibili scenari che ci attenderanno nel 2021.

Le ore autorizzate dall’Inps di Cigo, Cigs, Cigd nel periodo gennaio/novembre sono pari a 55 milioni. A questo numero andrebbero sommate tutte le ore autorizzate attraverso altri ammortizzatori sociali utilizzati dalle aziende che per contratto nazionale o per dimensione non possono accedere alla cassa integrazione (Fis, Tis, Fsba, Cisoa, ecc.). Per capire di quale entità stiamo parlando per la provincia di Modena “i soli” 55 milioni di ore di cassa integrazioni equivalgono a circa 30.000 lavoratori che in modo continuativo non sono rientrati al lavoro in questi 11 mesi per nemmeno 1 giorno. E’ come se nel 2020 fossero spariti 30 mila posti di lavoro in provincia di Modena.

A Modena la crescita del Pil per il 2021 è stimata intorno al 5,7%, ma a fronte di una contrazione del Pil nel 2020 pari a circa l’11%. Lo sbilanciamento è evidente e, siccome la matematica non è un opinione, se lasciamo che sia il mercato ad operare in modo libero per il futuro recupero di quanto perso nel 2020, il risultato netto nell’immediato sarà di migliaia di posti di lavoro persi in quanto la crescita del Pil del 2021 non sarà in grado di recuperare tutti i 55 milioni di ore non lavorate per effetto della crisi nel 2020.

Quindi cosa possiamo e dobbiamo fare per non essere travolti da questa prevedibile ondata che aggraverebbe il dramma sociale ed economico che già stiamo vivendo?
Ci sentiamo di avanzare alcune proposte, o “buone prassi”, per affrontare il 2021 senza lasciare indietro nessuno:

·      impegno di tutte le parti sociali ad operare con azioni concrete, prima che buoni propositi, atte a difendere i livelli occupazionali. Per semplificare, ma senza allontanarci troppo dagli scenari foschi che ci si prospettano dinnanzi, si deve dare continuità in pratica al “blocco” dei licenziamenti utilizzando tutti gli ammortizzatori conservativi a disposizione anche quando il blocco dei licenziamenti giuridico sarà rimosso. Per farlo si dovranno utilizzare tutti gli strumenti a disposizione per conservare ogni posto di lavoro;

·      una riforma degli ammortizzatori sociali che vada nell’imprescindibile direzione dell’universalità. E’ necessario progettare questi strumenti dando copertura a tutte le lavoratrici ed i lavoratori legando il diritto agli ammortizzatori sociali alle singole persone e non condizionandolo alle caratteristiche dell’azienda in cui operano (dimensione, contratto di lavoro, settore, ecc.). In tal modo riteniamo necessario allargare la platea anche al lavoro autonomo o alle collaborazioni;

·      affrontare il tema, non più rinviabile, della riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario per redistribuire il lavoro nel nostro Paese. Purtroppo in questi anni, troppo spesso, si è affrontato questo tema attraverso la proliferazione di posti di lavoro part-time involontari. Questa dinamica, spesso subita e non ricercata dai dipendenti, non ha fatto altro che generare lavoratrici e lavoratori poveri e deve quindi essere rivista in modo organico e complessivo proprio affrontando il tema della riduzione degli orari a parità di salario;

·      rinnovare i CCNL per riconoscere il giusto salario ai lavoratori, ma anche come strumento per ridefinire le politiche industriali ed organizzative tese a rilanciare la produzione in Italia.

Molte di queste cose le diciamo da anni. Alcune dovevano essere affrontate in modo organico a seguito della crisi del 2007/2008, ma la politica ha scelto altre strade. Ha scelto di procedere all’ulteriore precarizzazione ed il Jobs Act è emblema della cultura che ha attraverso il Paese in questi anni.

Molte delle nostre proposte sono già presenti nella “Carta dei diritti universali del lavoro”, proposta di legge di iniziativa popolare per la quale abbiamo raccolto oltre 1 milione e 200 mila firme. Purtroppo è ferma da quattro anni in Parlamento senza che la discussione sia mai stata avviata. Lo shock che la società e l’economia mondiale sta subendo in questi mesi e che, purtroppo, persisterà anche nei prossimi ci impone di non tergiversare. Dobbiamo assumere l’impegno e la capacità di affrontare la situazione per un bene collettivo e non per arroccarsi, come spesso è accaduto, in particolarismi che tendono ad escludere ed isolare gli ultimi e non ad includere tutti. A tal proposito in Emilia-Romagna le organizzazioni sindacali con le Istituzioni e gli altri soggetti in campo hanno sottoscritto in questi giorni il Patto per il lavoro e per il clima” per contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, per la tutela della salute, per la salvaguardia dell’occupazione e per il contrasto alle diseguaglianze.

I prossimi saranno mesi difficili, ma ne potremo uscire solo se ci sarà un impegno comune che vada nella direzione di superare le insopportabili diseguaglianze che politiche miopi hanno sottovalutato e che ora vengono esplicitate dalla profonda crisi che stiamo vivendo. Il nostro impegno sarà quello di metterci tutta la forza e tutta la volontà perché quanto detto diventi l’obiettivo comune per il rilancio del Paese.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The provided API key has an IP address restriction. The originating IP address of the call (35.152.53.117) violates this restriction.

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]

    Curiosità

    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Per festeggiare la Giornata, che si celebra il 5 maggio, le ostetriche di Mirandola hanno lasciato spazio ai messaggi delle mamme che hanno assistito[...]
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Per la giovane campionessa arrivano, via social, i complimenti del sindaco di Bomporto, Angelo Giovannini[...]
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Simonetta Calzolari ricorda il generale ed imperatore a 200 anni da quel 5 maggio 1821 in cui perse la vita[...]
    Razzo cinese in caduta libera verso la Terra: dove potrebbe atterrare?
    Razzo cinese in caduta libera verso la Terra: dove potrebbe atterrare?
    Secondo gli esperti, la caduta dei frammenti dello stadio del razzo dovrebbe avvenire in una fascia che comprende l'Italia centrale e meridionale[...]
    Criopinza endoscopica: al Policlinico una nuova strumentazione per Malattie Apparato Respiratorio
    Criopinza endoscopica: al Policlinico una nuova strumentazione per Malattie Apparato Respiratorio
    La nuova workstation per crio-chirurgia è stata acquisita anche grazie alla generosa donazione da parte del Banco BPM[...]
    Mirandola, un sasso colorato per un sorriso: l'idea della scuola materna
    Mirandola, un sasso colorato per un sorriso: l'idea della scuola materna
    La piccola caccia al tesoro ideata dai bambini della sezione Le Giraffe della scuola materna in viale Gramsci[...]
    San Felice, la torre sud della Rocca Estense finalmente libera dai ponteggi
    San Felice, la torre sud della Rocca Estense finalmente libera dai ponteggi
    I lavori di ricostruzione sono finiti ed è possibile finalmente ammirare la bellezza della Torre in tutta la sua interezza[...]
    Scuola media di San Prospero ammessa alla selezione provinciale del premio "Scuola digitale"
    Scuola media di San Prospero ammessa alla selezione provinciale del premio "Scuola digitale"
    Il progetto di teatro digitale, realizzato in occasione della Giornata della Memoria, è stato selezionato tra 16 concorrenti, riportando il miglior punteggio[...]
    Con le riaperture ricomincia il tour delle figurine di Gianni Bellini
    Con le riaperture ricomincia il tour delle figurine di Gianni Bellini
    Il 57enne sanfeliciano, maggior collezionista mondiale di album calcistici, è pronto a riprendere le mostre. Negli ultimi mesi si sono occupati di lui anche il Tg1 e FourFourTwo[...]
    Aiutano un capriolo in difficoltà, ma rischiano di fare peggio
    Aiutano un capriolo in difficoltà, ma rischiano di fare peggio
    Il Centro Fauna Selvatica Il Pettirosso:" Aspettate le persone che sanno quel che fanno"[...]