Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
05 Dicembre 2021

Difesa del suolo, il cambiamento climatico mostra il conto

128 milioni investiti dal 2014 per mettere in sicurezza Secchia, Panaro e Naviglio e per il solo nodo idraulico di Modena nel 2020 12 cantieri per 60 milioni di euro

Il cambiamento climatico sta mostrando sempre più il conto, come dimostrano anche gli ultimi episodi avvenuti nel modenese, dove il Panaro è esondato dopo una piena storica (11,20 metri, mai vista in 50 anni) e il Secchia è stato investito da una piena anch’essa eccezionale.

Due episodi che si sono affrontati evitando il peggio grazie all’enorme lavoro sul reticolo idrogeologico dell’Emilia-Romagna che solo nel 2020, anno del Covid, ha attivato circa 1.300 cantieri per 226 milioni di euro e, nello specifico per quanto riguarda il territorio modenese, grazie alla realizzazione delle Casse di espansione che hanno permesso di convogliare in prima battuta la mole maggiore di acqua nelle zone disabitate, come nelle previsioni di progetto.

“Ora l’obiettivo prioritario è la gestione dell’emergenza e il ritorno alla normalità, poi verrà il momento per analizzare in dettaglio le ragioni dell’accaduto nel modenese- spiega l’assessore regionale all’Ambiente e alla Protezione civile, Irene Priolo-. Ma è indubbio che quello cui ci troviamo di fronte è un problema legato in gran parte agli effetti innescati dal cambiamento climatico: ad ogni nuova emergenza, infatti, viene battuto il record precedente di piogge e precipitazioni. Eventi che si fanno sempre più intensi e che hanno bisogno di risposte straordinarie”.

A partire dal piano predisposto per il Recovery Fund nel quale, l’Emilia-Romagna, ha candidato interventi di sicurezza territoriale per 869 milioni di euro, di cui 115 milioni proprio per mettere in sicurezza il nodo idraulico di Modena e 86 milioni per il Reno. A questi si affiancano le risorse statali e ordinarie del bilancio, compresi gli investimenti per la manutenzione, che la Regione vorrebbe portare da 50 a 100 milioni entro fine mandato.

Secchia, Panaro e Naviglio sono un unico nodo idraulico, spiega l’assessore, e la Regione ha sempre utilizzato un approccio complessivo nel valutare la strategia di messa in sicurezza. Un approccio esteso anche agli affluenti pedecollinari di questi corsi d’acqua, perché i problemi che si verificano a monte hanno ripercussioni anche a valle.

Secondo Priolo, le opere già portate a termine hanno dato un contributo molto importante anche in occasione dell’emergenza di questi giorni: cito ad esempio le Casse del Secchia, che hanno invasato al massimo delle loro potenzialità”.

“E’ ormai chiaro che in tutta Italia ci troviamo sempre più spesso di fronte a problemi di fragilità e tenuta dei territori- chiude Irene Priolo– dovuti a eventi meteo sempre più esplosivi per portata e numero. L’impegno della Regione è quello di continuare con la messa in sicurezza dei nodi idraulici attraverso l’utilizzo fino all’ultimo centesimo di tutti i fondi disponibili per rendere più forte e resistente il territorio”.

Gli interventi nel modenese

Sono quasi 170 i milioni di euro destinati, dal 2014, a investimenti realizzati o programmati tra Secchia, Panaro e Naviglio.

Per il nodo idraulico di Modena, solo nel 2020, sono stati appaltati e si stanno svolgendo lavori in 12 cantieri per oltre 60 milioni, e sono 9 gli interventi programmati per 25 milioni e mezzo. Inoltre, lo scorso settembre la Regione ha stanziato altri 40 milioni aggiuntivi derivati da economie per la sicurezza del territorio.

Sul Panaro si sono investiti in tutto 32 milioni di cui 20 per il rialzo delle arginature e 12 per il loro ringrosso. Ed è in corso il primo lotto di interventi da 8,8 milioni che si concluderà in primavera, nei comuni di Modena, Bomporto, Nonantola, Ravarino e Crevalcore, mentre è in progettazione il secondo lotto per realizzare un nuovo argine tra il Ponte di Sant’Ambrogio, a Modena, e la confluenza nel Tiepido.

A settembre è stata poi finanziata la realizzazione di nuovi argini a Fossalta di Modena, fondamentali per proteggere la città estense, a valle della cassa d’espansione per 5 milioni di euro. L’opera fa parte del nuovo pacchetto di interventi, per un totale di 40 milioni, che prevede altre opere di assoluta rilevanza sul Panaro, a partire dai 19 milioni che serviranno ad Aipo per completare l’area di laminazione ai Prati di San Clemente, consolidando così il nodo idraulico del Canale Naviglio e del Panaro e mettendo più possibile al riparo da eventi alluvionali i territori a nord di Modena (Bastiglia, Bomporto). E ancora: 2 milioni 500mila euro sono stati assegnati per migliorare le difese esistenti in alcuni tratti a rischio da monte dell’abitato di Marano fino al ponte della strada provinciale n. 16 a Spilamberto e si sono programmate opere di messa in sicurezza del Tiepido e dei suoi affluenti per 13 milioni e mezzo, per mitigare gli effetti di rigurgito del fiume Panaro quando è in piena.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della nocciola
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della mela
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Economia circolare: l’innovazione fa bene all’ambiente
Venerdì 29 ottobre si sono chiusi con risultati ben oltre le più rosee aspettative, Ecomondo e Key Energy, i due saloni dedicati all´economia circolare e alle energie rinnovabili di Italian Exhibition Group.leggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del tè
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Parla come ami di Maria Giovanna Luini
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Glocal
Ecomondo: a Rimini la fiera sull'economia circolare
Dal 26 al 29 ottobre, dalle 9.00 alle 18.30, il quartiere fieristico di Rimini ospita due importanti manifestazioni sull’economia circolare e le energie rinnovabili: Ecomondo e Key Energy 2021.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Per i piccoli pazienti di oncoematologia arrivano i Blood Brothers Avis
    L'associazione modenese per il dono del sangue ha portato in regalo 56 pupazzi ai piccoli pazienti della Struttura di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico[...]
    I ragazzi e le ragazze delle Sassi di Soliera a lezione di legalità coi Carabinieri
    Bullismo, all’uso dei social networks e alla violenza di genere: si è discusso di questo nell'incontro[...]
    Accese le luminarie di Natale a Mirandola
    Luci & Tradizioni, la due giorni di festa dedicata alle tradizioni mirandolesi, tra cui la pcaria del maiale e la preparazione di specialità tipiche[...]

    Curiosità

    Adolescenti e pandemia, la voce dei giovani dell'Emilia-Romagna alle prese con l'emergenza sanitaria
    Adolescenti e pandemia, la voce dei giovani dell'Emilia-Romagna alle prese con l'emergenza sanitaria
    I risultati della ricerca promossa dalla Regione tra 20.750 ragazze e ragazzi dagli 11 ai 19 anni[...]
    Per i volontari di Protezione Civile è November (t)Raining
    Per i volontari di Protezione Civile è November (t)Raining
    Più di 70 volontari si sono esercitati in diversi campi, dalla logistica alle radiocomunicazioni, dalla cucina all'amministrazione.[...]
    Cavezzo, il mottese Edoardo Benatti a Dakar in taxi per sostenere la popolazione locale
    Cavezzo, il mottese Edoardo Benatti a Dakar in taxi per sostenere la popolazione locale
    E' possibile aiutare Edoardo partecipando ad una pizzata in cui parlerà del suo progetto riguardante questo "rally Cavezzo-Dakar"[...]
    Comparve insieme all'amante nel video di una canzone di Gigi D'Alessio: ottiene risarcimento
    Comparve insieme all'amante nel video di una canzone di Gigi D'Alessio: ottiene risarcimento
    La diffusione del video sotto forma di Dvd costò alla donna la fine del matrimonio[...]
    A Carpi accese in centro le luminarie di Natale
    A Carpi accese in centro le luminarie di Natale
    Nonostante la pioggia, tante persone, soprattutto bambini entusiasti in particolare per l'installazione artistica di Lorenzo Lunati:[...]
    Venti piscine olimpioniche di foglie cadute: operatori Hera al lavoro per la raccolta
    Venti piscine olimpioniche di foglie cadute: operatori Hera al lavoro per la raccolta
    15 squadre di operatori sono già al lavoro per un’operazione che durerà ancora per tutto il mese di dicembre[...]
    Poste Italiane: 15 francobolli per celebrare i prodotti agroalimentari italiani
    Poste Italiane: 15 francobolli per celebrare i prodotti agroalimentari italiani
    I francobolli e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi saranno disponibili presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli Spazio Filatelia di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma1, Torino, Trieste, Venezia Verona e sul sito poste.it.[...]
    Cavezzo, a villa Giardino il corso gratuito di arabo
    Cavezzo, a villa Giardino il corso gratuito di arabo
    Il corso è in special modo rivolto ai bambini e alle bambine della Comunità tunisina, ma è comunque aperto a tutti coloro che desiderino conoscere la lingua araba.[...]
    La Bassa modenese come la Gran Bretagna: anche Bomporto ha i suoi crop circles
    La Bassa modenese come la Gran Bretagna: anche Bomporto ha i suoi crop circles
    Strane forme geometriche sono state immortalate qualche giorno fa da un bomportese e le fotografie degli strani cerchi nei campi della Bassa sono state poi postate sui social.[...]