Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
28 Gennaio 2022

Scuola e trasporto pubblico, riunito tavolo Prefettura, proposte per un nuovo piano organizzativo

Orario scolastico alle superiori scaglionato secondo due fasce orarie, alle ore 8 e alle 10 in entrata, e alle ore 13 e alle 15 in uscita, oltre a un ulteriore potenziamento e riorganizzazione del servizio di trasporto pubblico locale. Sono queste le prime indicazioni scaturite dal tavolo di coordinamento, convocato dal prefetto di Modena Pierluigi Faloni, che si è svolto venerdì 4 dicembre in videoconferenza, alla presenza dei rappresentanti di Regione, Provincia, Comuni, Ufficio scolastico provinciale, Amo e Seta e i dirigenti scolastici. 

Il tavolo, previsto dal recente dpcm, ha il compito di individuare nei prossimi giorni, una proposta organizzativa sul trasporto pubblico locale, da sottoporre alla Regione, per garantire il trasporto degli studenti delle scuole superiori all’avvio delle lezioni il 7 gennaio, con una presenza almeno del 75 per cento degli studenti e tenendo conto di una capienza ridotta del 50 per cento sui mezzi.

«Siamo di fronte  ad una emergenza nazionale – ha sottolineato Faloni – che richiede la massima collaborazione a tutti i livelli tra i diversi soggetti istituzionali. La riapertura delle scuole il 7 gennaio con le modalità previste del dpcm impone misure nuove e un ulteriore sforzo organizzativo da parte delle scuole e dei gestori del trasporto pubblico per garantire la frequenza dei ragazzi. Nell’incontro di oggi, anche grazie al ruolo prezioso svolto dalla Provincia, abbiamo avuto la conferma che nel territorio modenese con l’impegno di tutti possiamo dare le giuste risposte anche a questo problema».

Come ha sottolineato Gian Domenico Tomei, «le proposte del tavolo tengono conto delle esigenze dei gestori del trasporto pubblico e delle scuole, scaturite dal lavoro svolto da Amo, Seta e dirigenti scolastici, con l’obiettivo di coniugare i limiti di capienza al 50 per cento sui mezzi e il trasporto degli studenti soprattutto quelli che utilizzano il trasporto extrascolastico. Queste prime indicazioni faranno parte di un piano più articolato che sarà presentato la prossima settimana alla Regione. Abbiamo condiviso anche la possibilità di ridurre la fascia oraria, rispetto alle due ore di scaglionamento, in relazione alle esigenze e alle effettive possibilità nei diversi territori».

Il piano sul trasporto pubblico, oltre ai nuovi orari scolastici, individuerà le risorse e il personale necessari che saranno richiesti alla Regione; durante il tavolo l’assessore regionale Andrea Corsini ha confermato la disponibilità a rispondere alle richieste.

Sono oltre 15 mila gli studenti superiori che utilizzano il trasporto pubblico; con la didattica in presenza ridotta al 75 per cento il numero scende a circa 11 mila; i mezzi disponibili nei poli scolastici sono 282, di cui 57 sono stati aggiunti dall’avvio dell’anno scolastico per far fronte alla riduzione delle capienze dei mezzi al fine di evitare assembramenti. 

Durante la discussione i dirigenti scolastici, apprezzando l’azione di coordinamento e la tempestività dell’incontro, hanno chiesto una soluzione rapida per consentire alle scuole di riorganizzare l’orario, mentre i sindaci hanno posto alcune tematiche puntuali relative alla propria area che dovranno trovare una risposta nel piano.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere della birra
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Impianti dentali: i vantaggi
Vuoi tornare ad avere un sorriso splendente in maniera rapida e senza problemi? L’impianto dentale potrebbe essere la soluzione ai tuoi problemi.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del latte
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Perché esiste il fenomeno dei no-vax?
Grazie ad un’attenta e pianificata campagna vaccinale il morbillo è praticamente sparito nei Paesi a capitalismo avanzato. Purtroppo ancor oggi esistono focolai di morbillo nei Paesi in via di sviluppo.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della cannella
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Nuovo numero di telefono Ausl Modena per chi ha problemi con l'isolamento Covid
    Si ricorda ai cittadini che in caso di sintomi non bisogna recarsi né in farmacia né in ospedale, ma contattare immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra.[...]
    Mirandola, alla Medtronic nuovo impianto per ridurre le emissioni di Co2
    L'azienda, inoltre, continua ad espandersi: è stata siglata, infatti, l’acquisizione per 925 milioni di dollari di Affera Inc[...]
    Trapianti di fegato, Modena al top nazionale
    Un anno da record quello appena trascorso, nonostante le criticità per il mondo della sanità, specie per i trapianti da donatore vivente[...]

    Curiosità

    "Il cacciatore di anatre" sbarca su Prime: è il film collettivo della Bassa Modenese
    "Il cacciatore di anatre" sbarca su Prime: è il film collettivo della Bassa Modenese
    Il film racconta un pezzo della nostra storia, e più di 500 persone tra Mirandola, Finale Emilia e San Felice vi hanno partecipato[...]
    Elisabetta Belloni, chi è la "modenese" di cui si parla per la presidenza della Repubblica
    Elisabetta Belloni, chi è la "modenese" di cui si parla per la presidenza della Repubblica
    Sessantaquattro anni, madre di Sestola e casa di famiglia sull'Appennino Modenese, è attualmente direttrice generale del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza[...]
    Anziani cardiopatici, imparare a usare Internet per essere curati meglio
    Anziani cardiopatici, imparare a usare Internet per essere curati meglio
     Solo il 25% dei pazienti cardiologici dai 75 anni in su utilizza mezzi digitali convenzionali come motori di ricerca, mail, smartphone e app, secondo uno studio della Cardiologia del Policlinico di Modena[...]
    San Sebastiano, consegnati gli encomi agli agenti di Polizia Locale Mirandola
    San Sebastiano, consegnati gli encomi agli agenti di Polizia Locale Mirandola
    Sono andati al commissario Emanuela Ragazzi, all'assistente capo Valerio Zoni all'agente Danilo Cardella e all'agente Di Canosa[...]
    Covid, faceva tamponi abusivi nel suo negozio di scarpe a Mirandola
    Covid, faceva tamponi abusivi nel suo negozio di scarpe a Mirandola
    Il commerciante non solo effettuava direttamente i prelievi dai nasi delle persone con sospetto di contagio, ma poi effettuava anche il controllo e l'analisi.[...]
    Si dimette il sindaco di Bomporto Angelo Giovannini
    Si dimette il sindaco di Bomporto Angelo Giovannini
    Scrive: "Ci ho provato, mi arrendo e cedo il posto, magari a qualcuno tra i tanti sempre pronti a insegnare come fare o a dirci che ci teniamo strette le poltrone"[...]
    Attacco hacker durante convegno in Senato: video porno durante l'intervento della senatrice Mantovani
    Attacco hacker durante convegno in Senato: video porno durante l'intervento della senatrice Mantovani
    Momenti di imbarazzo nel corso di un incontro, trasmesso in streaming, sulla "Pubblica amministrazione trasparente"[...]
    La sulada, una torta squisita da salvare
    La sulada, una torta squisita da salvare
    L'appello del giornalista dendrogastronomico Carlo Mantovani[...]
    In aeroplano per 22 mila km per per raggiungere la Kamchatka
    In aeroplano per 22 mila km per per raggiungere la Kamchatka
    Ad affrontare questa avventura a tappe 35 piloti, tra uomini e donne, provenienti dall'Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Puglia, Veneto e Sicilia.[...]
    Finale Emilia a "C'è posta per te", la commovente storia di Salvatore Loverso
    Finale Emilia a "C'è posta per te", la commovente storia di Salvatore Loverso
    Domenica da Maria De Filippi in scena è stato chiamato Salvatore, invitato da un "postino" del programma che era arrivato nei giorni scorsi a Finale Emilia.[...]