Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Alluvione a Nonantola, di Bona: “Non bastano gli aiuti, servono i risarcimenti”

NONANTOLA – Nota di Alessandro di Bona e del Gruppo Consigliare Nonantola Progetto 2030:

L’alluvione di Nonantola dello scorso 6 dicembre non è stata una disgrazia causata dalle piogge  eccessive. Quel giorno infatti, l’idrometro di Navicello non ha mai raggiunto la quota di allarme  rosso. L’argine del Valentino ha ceduto prima, improvvisamente, quando c’erano ancora diversi  metri di franco rispetto alla quota arginale. Esattamente quanto è successo il 19 gennaio 2014 a  Matteo sul Secchia, causando l’alluvione di Bomporto e Bastiglia. Esattamente quanto è  successo sul Panaro quel pomeriggio dello stesso giorno di sei anni fa, qualche centinaio di metri  più a monte della falla di oggi, in quel caso, per fortuna, senza gravi conseguenze per Nonantola.  Argini fragili dunque, che cedono improvvisamente ben prima di essere sormontati dalle acque.  Come un ponte che crolla senza preavviso, come un palazzo che di punto in bianco collassa.

Le cause della falla di S. Matteo sul Secchia sono state individuate da uno studio commissionato  nel 2014 dalla Regione Emilia-Romagna: “si ritiene che la presenza di un articolato sistema di tane  (di istrice, tasso e volpe, n.d.r.) sia stata determinante ai fini del collasso arginale”, conclude lo  studio. Non sappiamo se il cedimento di oggi abbia le stesse cause, attendiamo i risultati di una  nuova commissione di indagine, ma di certo le analogie sono molte. 

Lo scorso 14 dicembre, in risposta a un’interrogazione presentata in Consiglio Provinciale dal  gruppo Civici e Progressisti per Modena, AIPO, l’agenzia interregionale che ha in carico la gestione  degli argini e dei fiumi del bacino idrografico del Po, ha ammesso che: 1) dal 2014 in poi non sono  stati eseguiti lavori di adeguamento strutturale dell’argine sul tratto oggetto della rotta attuale; 2)  l’attività di prevenzione dei danni causati da mammiferi con abitudini fossorie (istrice e tasso, n.d.r.) “appare utopistica per diverse ragioni” perché: a) le specie istrice e tasso sono protette e  non cacciabili; b) le tane si riformano poche ore dopo la chiusura; c) azioni di protezione delle  arginature (per esempio reti anti-intrusione o ingrossatura delle sagome arginali) sono “ardue” “costosissime” e “al momento non sostenibili”. In altre parole AIPO, pur consapevole del problema  della fragilità arginale e delle sue conseguenze (certamente l’alluvione del 2014 è una di queste,  molto probabilmente anche l’alluvione del 2020), alza le mani di fronte a un problema legislativo e  a un problema di risorse.  

Noi cittadini di Nonantola siamo sconcertati di fronte al “candore” di tali ammissioni. Nonostante  fosse noto sia il problema della fragilità che la sua causa, in sei anni nulla è stato fatto a motivo di  carenze legislative o di insufficienza di risorse per la manutenzione. Risorse che adesso saranno  spese, in misura certamente maggiore, per gestire l’emergenza (si stima che l’alluvione di Bastiglia  e Bomporto causò oltre 500 milioni di danni e Nonantola non sarà da meno). E alla luce di tali  ammissioni si può ancora parlare di disgrazia? O sarebbe meglio parlare di mancati interventi? 

Perché questo è un punto fondamentale: lo Stato in caso di disgrazia, cioè di un evento  imprevedibile, è tenuto a dare sostegno ai cittadini colpiti in termini di aiuti, di parziali ristori, di 

offrire una mano per ripartire, come è successo per il terremoto del 2012, per la tromba d’aria nel  2014 o per la grandinata nel 2019. Ma se fosse accertata la mancata manutenzione o i mancati  interventi con prevedibili conseguenze catastrofiche come il cedimento dell’argine, sarebbe ancora legittimo parlare di aiuti?  

Noi di Nonantola Progetto 2030 crediamo di no. Crediamo che invece si debba parlare di  risarcimento dei danni da parte di chi aveva il compito di tenere in efficienza e sicurezza una  infrastruttura strategica come una diga (di fatto i nostri argini sono dighe: quando il vecchio ponte  di Navicello viene chiuso a causa di una piena è perché il livello idrometrico del Panaro si trova  all’altezza del terzo piano della Torre dei Modenesi). E un risarcimento danni deve essere al 100%,  sia per quanto riguarda i danni all’edilizia, sia per quanto riguarda i danni ai beni mobili, agli  elettrodomestici, ai macchinari, alle automobili, alle attività produttive e commerciali. Ben venga  quindi la dichiarazione di stato d’emergenza nazionale riconosciuta dal Governo, ma altrettanto  devono essere individuate le responsabilità e, quindi, garantiti i diritti di tutti i cittadini  danneggiati. Non vogliamo aiuti, ma risarcimenti al 100%. 

È quanto chiede lo stesso Comitato Cittadini Alluvionati di Nonantola che molto opportunamente si è costituito subito dopo l’evento catastrofico non per competere, ma per rivendicare dal basso  l’azione risarcitoria nei confronti delle istituzioni coinvolte.  

Infine, insieme ad altre forze politiche rappresentate in Consiglio Comunale, abbiamo chiesto la  convocazione di un Consiglio Comunale straordinario sulle cause dell’alluvione e sui risarcimenti,  alla presenza di AIPO, Regione Emilia-Romagna e Protezione Civile. Sarà anche l’occasione per  discutere dell’anticipo sui risarcimenti, della quantificazione dei danni al patrimonio pubblico, del  funzionamento del sistema di allerta, del deflusso delle acque sul nostro territorio e della struttura  tecnica comunale che si troverà a gestire la grandissima mole delle richieste di risarcimento. 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]

    Curiosità

    Attivo il sito web della parrocchia di Gavello
    Attivo il sito web della parrocchia di Gavello
    Per restare aggiornati sulle notizie, le celebrazioni e le attività della comunità parrocchiale[...]
    Tornano le zanzare. Ecco cosa fare per difendersi
    Tornano le zanzare. Ecco cosa fare per difendersi
    È consigliabile ridurre al minimo la presenza delle zanzare all’interno degli ambienti utilizzando zanzariere e condizionatori. Si possono usare anche apparecchi elettroemanatori di insetticidi liquidi o a piastrine e zampironi, ma sempre con le finestre aperte.[...]
    Tra architettura e storia, il Palazzo Abbaziale di Nonantola in un volume
    Tra architettura e storia, il Palazzo Abbaziale di Nonantola in un volume
    Presentazione del volume "Il Palazzo Abbaziale di Nonantola. Documenti sulle trasformazioni dell'edificio 1227-1965" pubblicato dall'Archivio Abbaziale e dal Centro Studi Storici Nonantolani[...]
    Il patrimonio genetico europeo deriverebbe da migrazioni di 17mila anni fa
    Il patrimonio genetico europeo deriverebbe da migrazioni di 17mila anni fa
    Lo mostra uno studio guidato da ricercatori dell'Università di Bologna, pubblicato sulla rivista Current BiologyCurrent Biology[...]
    Finale Emilia, la calciatrice Eleonora Goldoni nel nuovo video di Ermal Meta
    Finale Emilia, la calciatrice Eleonora Goldoni nel nuovo video di Ermal Meta
    Il cantante di origini albanesi ha pubblicato venerdì 7 maggio il video del singolo "Uno"[...]
    Da Medolla alle piste della Nascar: Double V Racing scalda i motori
    Da Medolla alle piste della Nascar: Double V Racing scalda i motori
    Nel weekend 14-16 maggio al debutto della nuova stagione della EuroNascar ci sarà un team fondato nella Bassa dall'imprenditore Francesco Vignali e dal pilota Pierluigi Veronesi[...]
    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Per festeggiare la Giornata, che si celebra il 5 maggio, le ostetriche di Mirandola hanno lasciato spazio ai messaggi delle mamme che hanno assistito[...]
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Per la giovane campionessa arrivano, via social, i complimenti del sindaco di Bomporto, Angelo Giovannini[...]
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Simonetta Calzolari ricorda il generale ed imperatore a 200 anni da quel 5 maggio 1821 in cui perse la vita[...]
    Razzo cinese in caduta libera verso la Terra: dove potrebbe atterrare?
    Razzo cinese in caduta libera verso la Terra: dove potrebbe atterrare?
    Secondo gli esperti, la caduta dei frammenti dello stadio del razzo dovrebbe avvenire in una fascia che comprende l'Italia centrale e meridionale[...]