Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
23 Settembre 2021

Nuovo finanziamento a studio Unimore per la terapia delle malattie da prioni

La ricerca sulle nanomedicine di Unimore raggiunge un nuovo traguardo assicurandosi un finanziamento internazionale di 100.000 dollari promosso dalla Creutzfeldt-Jakob Disease Foundation. Lo studio, in collaborazione con l’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS, riguarda l’applicazione di nanomedicine per il trattamento della malattia da prioni, nota anche come “mucca pazza”.

La Nanomedicina di Unimore ancora premiata con un finanziamento internazionale.

Dopo un precedente finanziamento, che ha supportato le fasi iniziali di una ricerca innovativa nel campo della nanomedicina e delle malattie da prioni condotto congiuntamente dall’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri e dall’Università di Modena e Reggio Emilia, la fondazione Creutzfeldt-Jakob Disease Foundation ha deciso di investire ulteriormente su questo approccio finanziando con un grant di 100.000 dollari il progetto del laboratorio Nanotech del Te.Far.Ti del Dipartimento di Scienze della Vita di Unimore, sempre in collaborazione con il Mario Negri, al fine di sviluppare nuovi approcci per la terapia delle malattie da prioni.

Tali patologie, dette anche “encefalopatie spongiformi trasmissibili”, sono malattie degenerative del sistema nervoso centrale che colpiscono l’uomo e altri mammiferi. Nell’uomo sono molto rare (l’incidenza è 1-2 casi per milione di persone all’anno) e caratterizzate da una latenza lunga, ma che, successivamente alla comparsa dei primi sintomi, portano ad una evoluzione veloce, senza cura e con esito infausto.

Il progetto iniziato nel 2018 si fonda su una forte collaborazione tra Unimore e il Mario Negri e si pone l’obiettivo di utilizzare nanoparticelle polimeriche direzionate al Sistema Nervoso Centrale, in grado di trasportare un nuovo farmaco al cervello che può contrastare le prionosi, come la malattia di Creutzfeldt-Jakob, la controparte umana del morbo della “mucca pazza”.

Il progetto finanziato quest’anno, di cui è responsabile la Prof.ssa Barbara Ruozi di Unimore, con il supporto di un team di ricercatori tra cui il Dott. Jason Duskey, in collaborazione con il Dr. Roberto Chiesa, coordinatore del Laboratorio di Neurobiologia dei Prioni del Dipartimento di Neuroscienze dell’Istituto Mario Negri, si propone di ottimizzare una produzione di nanomedicine in grado di veicolare selettivamente farmaci al Sistema Nervoso Centrale per ottenere una possibile avanzamento di questo approccio innovativo come nuova terapia per la malattia da prioni.

“Siamo molto soddisfatti per il risultato ottenuto e per la fiducia che la CJD Foundation ha riposto in una idea progettuale in cui tutto il nostro gruppo crede da anni, rivolta alle innovazioni in nanomedicina nelle terapie di patologie del Sistema Nervoso Centrale – commenta la Prof.ssa Barbara Ruozi, responsabile del progetto. Si tratta di un supporto che segue un finanziamento già ottenuto in precedenza e che ci conferma come il progetto sia ben indirizzato ed focalizzato in un’area di ricerca in cui anche Unimore ha creduto fortemente, con la creazione di una piattaforma di Nanomedicina interna all’Ateneo. Una ricerca che rafforza non solo gli studi intercorsi ma anche la stretta collaborazione con l’Istituto Farmacologico Mario NegriCome già detto in occasione del precedente finanziamento, questo riconoscimento assume per noi un valore etico e di responsabilità scientifica, come ricercatori e scienziati ancora maggiore, in quanto queste fondazioni sono finanziate da pazienti o da parenti di pazienti che hanno investito i loro risparmi e puntato sullo sviluppo delle nostre ricerche e ai quali risponderemo con il nostro massimo impegno, sperando di ottenere risultati sempre più rilevanti”.

Barbara Ruozi

è professoressa associata di Tecnologia Farmaceutica presso il Dipartimento di Scienze della Vita. Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche (CTF) nel 1997, PhD in “Scienze del Farmaco” nel 2001.

Oltre a ricoprire diversi ruoli accademici all’interno del corso di Laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, attualmente è anche Direttrice della Scuola di Specializzazione in Farmacia Ospedaliera.

I risultati ottenuti nella ricerca sulla nanomedicina le hanno permesso di essere premiata con diversi riconoscimenti tra cui “The International Journal of Nanomedicine Early Career Award-2009”.

Membro di società di tecnologia farmaceutica nazionali e internazionali come European Technology Platform on Nanomedicine, Controlled Release Society Italian Chapter, Aitun, AAPS Italian University Chapter,  è autrice o coautrice di oltre 110 articoli di ricerca, capitoli di libri e recensioni, pubblicati su riviste o serie di libri internazionali, che si occupano principalmente di progettazione tecnologica di nanomedicine per la terapia di patologie del SNC, tumorali e patologie rare (Indice H = 28; 2830 citazioni, Fonte Scopus)

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Mirandola, il nido di via Poma selezionato per un progetto regionale
    Il progetto è destinato ai bimbi da zero a sei anni per l’apprendimento della lingua inglese.[...]
    Mirandola, inaugurazione degli edifici parrocchiali a Quarantoli
    Domenica 26 settembre alle ore 18.30 la messa presieduta dal Vescovo Erio Castellucci, al termine la benedizione dei locali restaurati alla presenza delle Autorità civili[...]

    Curiosità

    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Nuovo intervento di manutenzione straordinaria interamente finanziato da Aipo [...]
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]