Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
17 Ottobre 2021

Mirandola, sulle macerie della galleria commerciale di via Gramsci volano gli stracci

“Una scomoda eredità del passato”. “Un accusa ridicola”. Esce dai banchi del Consiglio comunale per planare su Facebook la polemica tra centrodestra e centrosinistra su una questione che molti mirandolesi stanno notando: l’abbandono dell’area dove sorgeva la galleria commerciale di via Gramsci, ora nel degrado totale, dove restano solo le macerie dei negozi che qui si erano raggruppati.

A ridosso del centro, in un’area frequentatissima per via del supermercato Famila e della sede Aimag, prpprio un brutto spettacolo con cui i mirandolesi fanno i conti da mesi. Il sindaco Greco aveva promosso, nel 2019 di fare qui un’area verde, ma da allora nulla si è concretizzato.

La consigliera comunale leghista Dorothy Borellini ci va già dura:

Una scomoda eredità lasciata dalla precedente amministrazione.
False promesse fatte ai commercianti della galleria, a fronte delle quali hanno accettato di sgomberare in fretta e furia, in cambio di un ripristino dell’area a carico della regione che non poteva essere fatto.
Chi ha mentito lo ha fatto consapevolmente, lasciando i commercianti nei ” guai”.
Al punto tale che l’area è stata sottoposta a sequestro per vari motivi.
Ora, l’attuale amministrazione sta procedendo per un progetto di riqualificazione , che va dalla bonifica del sottosuolo, fino alla finale realizzazione di un’area verde…
L’affido dei lavori è già stato deliberato.
Vi anticipo inoltre che il progetto del verde è stato affidato ad un paesaggista mirandolese che, per la prima volta, collaborerà con il comune di Mirandola. Le precedenti amministrazioni non si erano mai affidate al suo studio, nonostante venga incaricato da diversi comuni del modenese e del bolognese per la professionalità che lo contraddistingue.

A stretto giro di posta arriva la replica di Roberto Ganzerli, capogruppo del consiglio comunale del Partito democratico a Mirandola:

Rispondo alle ridicole accuse infondate e infamanti della consigliere Dorothy Borellini sulla vicenda di quello che lei definisce “scomoda eredità” dell’area dell’ex galleria gialla commerciale di viale Gramsci.
Il Comune al tempo del terremoto concesse molto velocemente ad uso gratuito, come previsto dalle ordinanze sisma 2012, l’area a verde pubblico ad un gruppo di commercianti che si erano costituiti in una sorta di “condominio”. La condizione era che questa, sempre come previsto dalle ordinanze, fosse riconsegnata come era in origine e con la stessa funzione e cioè area a verde pubblico.
Quindi le spese di ripristino del terreno erano a carico di chi usufruiva del terreno.
Col passare del tempo la galleria si svuotò di alcuni commercianti perché trovarono altre sistemazioni. Verso la fine del mandato diversi negozi erano vuoti e visto che altri erano in procinto di rientrare, anche perché i termini della delocalizzazione stavano scadendo per legge, in diverse riunioni io posi il tema, ai commercianti della galleria, dello sgombero, tenuto conto del fatto che lo smontaggio della struttura avrebbe comunque avuto un costo importante.
La struttura deperiva, perdeva valore e nessuno aveva trovato un acquirente interessato a comprarla. Di lì a poco uno dei commercianti presenti in galleria si offrì di smontare la sola struttura gratuitamente con un risparmio notevole per i proprietari. Io suggerii di approfittare dell’occasione perché poteva essere irripetibile e che come amministrazione ci saremo impegnati, vista la difficoltà di molti commercianti a coprire anche le spese di de-urbanizzazione del terreno (inizialmente a carico dei commercianti) e di trovare una soluzione per coprire questi costi o tramite la Regione (es. i piani di riqualificazione delle zone periferiche degradate così come è stato fatto per il centro storico e non come ha dichiarato l’attuale amministrazione in un incontro con la regione legandola ai fondi sisma) o l’interesse diretto del comune trovando soluzioni alternative.
A quel punto i commercianti proprietari decisero di procedere, con il riferimento scelto da loro, alla demolizione della struttura ma di mezzo ci furono le elezioni che di fatto bloccarono tutto.
Fu così che la struttura fu comunque smontata nel settembre 2019 con la nuova amministrazione leghista che ricordo fece grandi proclami sul fatto che si era smontato tutto e sulla efficienza di tale operazione.
Ora come mai a distanza di più di un anno, dopo che la struttura è stata smontata ripeto durante l’amministrazione Leghista la stessa amministrazione dopo essersi presa i meriti dello sgombero ora piange sui resti della demolizione?Il sequestro è dovuto a motivi durante lo smontaggio ed è avvenuto durante la loro legislatura. Non è la prima volta che la Lega incapace di governare tira in ballo l’amministrazione precedente. Lo trovo un modo goffo, scorretto che se ne fa beffe della realtà ma credo che di questo modo di operare loro ne abbiano fatto un metodo. Viste le accuse e i commenti diffamatori che girano sui social mi riservo di procedere ad eventuali azioni legali che verranno recapitate ai diretti interessati.
Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Non aveva nessun sintomo ma grazie allo screening ha scoperto il suo cancro e l'ha curato in tempo
    E' la testimonianza di Imogene Minelli, 76 anni, che racconta come ha scoperto il tumore grazie allo screening che viene offerto gratuitamente da Azienda USL di Modena, con invito, a tutte le donne da 45 a 74 anni [...]
    Marino Golinelli compie 101 anni: tanti auguri all'imprenditore filantropo di San Felice
    Ai giovani l'augurio è di trovare in sogno in cui credere e al quale dedicare la propria esistenza", afferma lui in un video augurale pubblicato dalla Fondazione che porta il suo nome.[...]
    Cavezzo, dopo due anni di stop forzato torna il "Giro dell'Argine PMPA"
    Nata nel lontano 2005 è oramai diventata un appuntamento fisso per ii veterani e per tutti  i nuovi amici che, ogni anno, si uniscono alla "combriccola".[...]

    Curiosità

    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    Luca Fornaciari, fotografo di professione, da quasi 10 anni si occupa di fotografia astronomica.[...]
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Grande il consenso tra i mirandolesi. Mentre qualche perplessità ha suscitato il Diavolo dell'Inferno dantesco in piazza[...]
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Il lungometraggio, girato in Emilia-Romagna, lancia un messaggio chiaro: si può essere felici con lo sport, la natura e la compagnia. A prescindere dalle proprie capacità.[...]
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    "On Planet 9" è il progetto creato dalla Pizzetti e altre quattro dottorande: le cinque giovani studiano astrofisica alla Clemson University, nella Carolina del sud.[...]
    Distrutta la panchina della gentilezza a Camposanto
    Distrutta la panchina della gentilezza a Camposanto
    Era il simbolo del voler perseverare con le buone pratiche e le maniere gentili, col rispetto per l’altro e la cura del bene comune[...]
    "Emilia Milleuno", la nuova canzone di Marcello Belloni dedicata all'Emilia
    "Emilia Milleuno", la nuova canzone di Marcello Belloni dedicata all'Emilia
    Il videoclip del brano, disponibile su Youtube, è stato realizzato con gli scatti del fotografo sanfeliciano Roberto Gatti.[...]
    Spariscono i giochi dal parchetto di Dogaro, ecco cosa è successo
    Spariscono i giochi dal parchetto di Dogaro, ecco cosa è successo
    Girava voce che il Comune volesse asfaltare l'area per farci un parcheggio[...]