Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Provincia di Modena, aumentano gli iscritti alle scuole superiori

Il prossimo anno scolastico saranno oltre 35 mila gli studenti delle scuole superiori modenesi. In base ai dati raccolti ed elaborati dalla Provincia di Modena, sulla base delle comunicazioni delle scuole stesse, al fine di programmare gli
interventi di edilizia scolastica, gli iscritti risultano 35.395, con un aumento di 817 studenti rispetto all’anno scolastico in corso; lo scorso anno l’incremento era stato di oltre 500 studenti; cinque anni fa gli studenti erano 32.207, mentre dieci anni fa erano 28.840.

“In pratica dal prossimo anno scolastico avremo un istituto di medie dimensioni in più – sottolinea Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia di Modena – confermando un trend in atto da diversi anni, ma anche la qualità dell’offerta formativa dei nostri istituti che risultano attrattivi anche per i ragazzi di altre province. Abbiamo già avviato un confronto con tutti dirigenti scolastici e i Comuni nelle realtà dove sarà necessario intervenire, nonostante gli sforzi compiuti in questi ultimi anni per ampliare diversi edifici e programmare un’offerta adeguata al trend di crescita e quelli compiuti lo scorso anno per adeguare gli istituti alle nuove regola sulla sicurezza sanitaria. Ora ci auguriamo, grazie alla campagna vaccinale e le misure di contenimento della pandemia, di riaprire le scuole al più presto per garantire un finale di anno scolastico in presenza, anche se siamo tuttora in una fase critica e di grande incertezza”.

L’incremento più importante si registra sulla città di Modena, dove gli iscritti raggiungono quota 15.167 studenti con un incremento di 386 studenti rispetto all’anno in corso; segue Sassuolo con oltre 5.500 studenti e un incremento di quasi 170 studenti; poi Carpi con 4.700 studenti e 124 in più, infine Mirandola con 152 studenti in più su un totale di 4.300 iscritti. Per quanto riguarda gli indirizzi scelti, si confermano i tecnici; infatti, in base ai dati dell’ufficio scolastico regionale, relativi alle iscrizioni alla prima classe, la provincia di Modena risulta al primo posto in regione per numero di studenti che hanno scelto un istituto tecnico per il prossimo anno scolastico, superando per la prima volta anche Bologna e confermando l’interesse degli
studenti modenesi per la formazione tecnica e professionale, in misura maggiore rispetto al dato nazionale e regionale.

Per quanto riguarda, invece, l’edilizia scolastica superiore, la Provincia di Modena prevede di avviare quest’anno interventi per oltre 17 milioni di euro. Tra gli interventi già previsti spiccano il miglioramento sismico dell’istituto Fermi di Modena, del Barozzi, secondo stralcio con il primo ultimato nei giorni scorsi, del Formiggini e del Morante a Sassuolo; in programma anche i lavori di ristrutturazione dell’edificio storico dell’istituto d’arte Venturi in via Belle arti a Modena, l’ampliamento del polo scolastico Fanti-Da Vinci di Carpi e i lavori di ristrutturazione e ammodernamento di diversi edifici a servizio dell’istituto Spallanzani di Castelfranco Emilia.

A questo elenco si aggiungono una serie di interventi per migliorare la sicurezza sanitaria, parte di un piano, avviato la scorsa estate, che prevede un investimento di due milioni di euro, soprattutto per creare nuovi spazi, adeguare ingressi e uscite, i servizi igienici e gli infissi. In programma anche lavori sull’efficienza energetica degli impianti di riscaldamento e di illuminazione, previsti nell’ambito del recente appalto per l’affidamento del servizio energia, con il primo impianto di alimentazione termica a idrogeno in una scuola italiana, che sarà realizzato nella palestra dell’istituto Meucci di Carpi.

Nelle prossime settimane, inoltre, saranno ultimati alcuni significativi investimenti per far fronte all’incremento degli iscritti, tra cui spiccano l’ampliamento dell’istituto Selmi nel polo Leonardo da Vinci a Modena e un analogo intervento a Vignola al polo Levi Paradisi. La Provincia gestisce l’edilizia scolastica superiore modenese destinata a quasi 34 mila e 600 studenti (500 in più rispetto allo scorso anno), distribuiti in 30 istituti scolastici che utilizzano oltre 1400 aule e oltre 500 laboratori.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    L'animale è stato preso e curato dai volontari de Il Pettirosso[...]
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    Pare ce ne siano in circolazione soltanto due esemplari.[...]
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    Coinvolge 4 palazzine , 30 famiglie,4 scaffali e 156 libri divisi in 4 gruppi (39 libri per palazzina).[...]
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    E' l’opera in vetro di Murano installata nell’anello centrale verde della rotatoria tra via Nuova Estense e via Vignolese.[...]
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Il sito che verrà aggiornato periodicamente, è ricco di immagini suggestive e si sviluppa in cinque aree tematiche - conosci, esplora, gusto, shopping e agenda - che rendono intuitiva la ricerca dei contenuti.[...]
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    A sostegno di tutti i bambini cardiopatici congeniti e del personale medico ospedaliero che sta lottando contro il Covid.[...]
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Si guarda alla bella stagione nella città dei Pico con la tracciatura ed installazione delle indicazioni, avvenuta nei giorni scorsi di tre percorsi ciclabili di varia lunghezza, per appassionati, ma pure per semplici cicloamatori e per le famiglie.[...]
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    L’audiolibro ha scalato le classifiche nazionali di podcast di racconti per bambini contando 30mila riproduzioni su Youtube e altre sette piattaforme streaming[...]
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    L'associazione si è presentata pubblicamente con un evento online sabato 20 marzo[...]