Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
13 Giugno 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Gioco d’azzardo, Modena è la provincia dell’Emilia-Romagna in cui si spende di più

di Simone Guandalini Modena è la provincia dell'Emilia-Romagna in cui si spende di più per il gioco d'azzardo. E' un dato non incoraggiante quello da cui trae origine l'indagine "Non è un bel gioco. I giovani della provincia di Modena e il gioco d'azzardo", realizzata da Federconsumatori Modena, con il patrocinio del Comune. Il report sul gioco d'azzardo è stato prodotto tramite la somministrazione di un questionario a 1.106 ragazzi e ragazze delle scuole superiori di Modena e provincia e le conclusioni sono state esposte nella giornata odierna da Marzio Govoni, presidente di Federconsumatori Modena, Pamela Bussetti e Giuseppe Sandro Dima. Per capire meglio quali siano le problematiche legate al gioco d'azzardo nel modenese, alcuni dati: nell’ultimo anno prima della pandemia (2019) i modenesi hanno speso per il solo gioco fisico oltre un miliardo di euro, perdendo in questo modo ben 245 milioni di euro. Ogni modenese, neonati compresi, ha giocato, nei canali fisici, 1.482 euro pro capite, perdendo 345 euro. A questi vanno aggiunti 600 euro, sempre pro capite e neonati compresi, giocati nel 2019 nei diversi giochi online. Cifre enormi, rileva Federconsumatori Modena, che mettono la nostra provincia in testa alla classifiche regionale: nel dettaglio, sono cinque i comuni modenesi dove la spesa pro capite complessiva per gioco d’azzardo ha superato addirittura quella alimentare: Sassuolo, Carpi, Formigine, Savignano e Modena. I primi quattro hanno anche visto il sorpasso sulla spesa sanitaria, pubblica e privata. Dall'indagine realizzata da Federconsumatori Modena emerge, poi che, tra ragazzi e ragazze sottoposti al questionario, i problemi maggiori, in relazione al gioco d'azzardo riguardano la sottovalutazione del problema: Circa la metà di chi ha risposto al questionario, infatti, non considera lotto, lotterie e Gratta&Vinci come veri e propri giochi d’azzardo. Un dato che ridimensiona di parecchio una risposta con caratteristiche positive: il 97% è a conoscenza del divieto di gioco ai minori. Si sottovaluta, inoltre, quanto viene speso mediamente in Italia per l’azzardo fisico e on line: solo il 12% risponde correttamente (circa 1900 euro), mentre il 62% indica somme al di sotto della metà. Al contrario, invece, ad essere sopravvalutati dai giovani modenesi sono i risultati del gioco e, in particolare, le possibilità di vincita: Probabilmente spinto anche dalle campagne pubblicitarie e dalle notizie di vincite clamorose, un 75% del campione sopravvaluta largamente le effettive possibilità di vincita. Prova ne sia il fatto che il 23% dichiara che nella propria famiglia ci sono state vincite ingenti. Una affermazione che cozza però con i numeri, che, come si vede nel grafico sottostante, riportano ai minimi termini le possibilità di vincite significative. I ragazzi giocano d’azzardo?  Il 28% di coloro che hanno risposto al questionario dichiara di essere entrato almeno una volta in una Videolottery. Si parte dal 20% dei quattordicenni e si arriva al 50% dei ventenni, con una progressione che “esplode” con l’arrivo alla maggiore età.  L’altro dato da tenere d’occhio è quello di come i ragazzi vedono il proprio futuro di giocatori, o di non giocatori. L’88% esclude la possibilità di giocare d’azzardo nel futuro, mentre il 12%, rileva Federconsumatori Modena, dichiara questa possibilità, prevalentemente online. Ragazzi e ragazze sono, poi, pressoché d'accordo nel tracciare il ritratto del giocatore d’azzardo tipo. Uomo, soprattutto disoccupato (ma a seguire lavoratore), non particolarmente giovane, che gioca sia per svago che per la necessità di avere entrate economiche. Per molti versi un perdente, illuso di risolvere i propri problemi giocando. Solo il 4%, emerge dal report di Federconsumatori, vede come giocatore tipo una donna. Pesa la sottovalutazione dei giochi più tipicamente a partecipazione femminile: il Gratta&Vinci, il Lotto, il Bingo. Ma analizzando altre risposte pare chiaro che le differenze, se ci sono, risultano contenute, e vanno ricondotte alle diverse tipologie di gioco. Ad esempio il 52% delle ragazze ed il 58% dei ragazzi dichiara di aver speso soldi nei giochi d’azzardo. Quindi non pare esserci una questione di genere nell’azzardo, ma semmai una divisione tra giochi più praticati dai maschi (scommesse sportive, poker on line ecc.) e giochi più praticati da femmine. L’indagine, sottolinea infine Federconsumatori Modena, dimostra quanto sia importante dare corso pieno ai contenuti della normativa della Regione Emilia-Romagna, a partire dal cosiddetto distanziometro. La vicinanza, spesso la contiguità delle sale giochi con i luoghi dove sono presenti ragazzi e ragazze, le luci delle slot che si riflettono sulle finestre delle scuole, debbono diventare, quindi, soltanto un ricordo del passato.  
SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Al giardino ancora non l’ho detto | Rubrica Botanica | La pianta del Caffè
Rubrica - La rubrica botanica cura di Francesca Monari
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 5
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, con le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 4
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 3
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Il loop della scarsità
Glocal - La nostra è un’epoca plasmata da un eccesso di stimoli che ci seducono nella direzione dell’accumulo: consumare più del necessario, acquistare oggetti inutili e cercare piaceri effimeri.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 2
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
“E adesso un libro” | Rubrica di libri - 6 titoli da non perdere
Rubrica - La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monari.
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della focaccia fiorita
Rubrica - Creatività, ortaggi e farine; questi gli ingredienti che danno vita a questa scenografica focaccia. Rubrica a cura di Francesca Monari

Sul Panaro on air

    • WatchLì, dove ancora si friggono le salamelle. Viaggio a circolo Arci di Confine ascoltando i volontari
    • WatchEcco che cambia per 8 mila pazienti dei medici di base di Mirandola con la nuova Casa di comunità
    • WatchRenato Pozzetto e l'iconico trattore tornano nell'omaggio di Cine Valley a San Felice sul Panaro
  • La buona notizia

    Ultime notizie
    Un’esperienza in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico di Modena
    Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex pazienti alla Triton Cup ospitata di recente nel Parco dell’Arcipelago Toscano
    L'anniversario
    Giornata del donatore, una visita ai Sassi di Roccamalatina con Avis
    Previste escursioni guidate, giochi per i bambini, incontri sulla storia alla scoperta di questo suggestivo luogo protetto del nostro Appennino. 
    Le novità per la salute
    A Ravarino apre l’ambulatorio dell’infermiera di comunità
    Prevenzione e non solo: il monitoraggio dei pazienti cronici è uno degli aspetti più importanti del lavoro dell’infermiere di comunità

    Curiosità

    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    La storia
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    E' nata nel 1978 e vive a Mirandola ma è di Concordia, dove è cresciuta. Traduce, insegna e scrive. "Mio padre è nato per i piedi" è il suo primo romanzo.
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Curiosità
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Per salvarli, dopo il fallimento del loro allevamento, venne attivata una raccolta fondi online che raggiunse la cifra di 56mila euro per un progetto diverso, una adozione a distanza
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    Politica
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    I candidati sindaco Letizia Budri, Carlo Bassoli, Giorgio Siena e Giorgio Cavazza sotto al fuoco di fila dei giornalisti della Bassa
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Il punto
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Tanti i casi in cui è stato necessario prestare soccorso ad anziani in difficoltà
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    I risultati
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    Grande soddisfazione espressa per la buona riuscita della manifestazione che ha visto partecipare circa 200 vigili del fuoco provenienti da tutta Italia
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Il caso
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Tra gli abitanti della frazione di Bomporto c'è chi chiede che per gli animali si trovi un'area protetta
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    Il punto
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    La Polizia Locale del Sorbara lo ha trovato con le videotrappole: aveva danneggiato con un cacciavite l’apertura elettronica dei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti per ben due volte, in due distinte giornate
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Curiosità
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Un recente studio di BonusFinder Italia ha analizzato le 50 città più grandi d’Italia tenendo conto di diversi fattori chiave che caratterizzano l'esperienza di divertimento.
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Taglio del nastro
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Vale più di tre milioni di euro - è questa la stima dell'assicurazione - e sul mercato  dell'arte è ambitissimo: gli americani vanno pazzi per le opere dell'artista centese
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Per i più piccoli
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Continuano le attività a Bordeaux per la piccola delegazione della Fondazione Scuola di Musica Carlo e Guglielmo Andreoli.

    chiudi