Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
23 Settembre 2021

Disturbi alimentari, nel 2020 aumentati i casi e diminuita l’età di esordio

MODENA – Nel 2020, gli utenti seguiti nel programma Dca (Disturbi del comportamento alimentare) sono stati 357, con 170 nuovi casi. L’incremento rispetto al 2019, quando gli utenti furono 314, è del 13,7%, con un aumento di nuovi casi (112) del 51,7%, ma rispetto al 2018 (quando i nuovi accessi furono 88) l’incremento è stato addirittura del 93%. Da inizio 2021 al 31 maggio, 116 nuovi accessi si sono aggiunti ai 262 utenti in carico: se il trend si mantenesse, i casi sarebbero il doppio rispetto al 2020.

A comunicare nel Consiglio comunale di Modena di giovedì 1 luglio i dati resi disponibili dall’Azienda sanitaria modenese, è stata l’assessora alle Politiche Sociali Roberta Pinelli che ha risposto a un’interrogazione presentata da Federica Venturelli del Pd. L’istanza chiedeva informazioni su servizi, interventi di presa in carico e cura e coinvolgimento delle famiglie; iniziative di sensibilizzazione, dati e azioni in atto per la cura e la prevenzione dei disturbi del comportamento alimentare.

Dal quadro illustrato emerge non solo un forte aumento dei casi, ma anche un abbassamento dell’età di esordio dei disturbi dell’alimentazione e in particolare dell’anoressia nervosa. Gli studi sembrano dimostrare che nelle nuove generazioni l’età di esordio si è spostata dai 16-17 anni ai 14-15 con casi più frequenti prima dei 13 anni. “I dati dell’Ausl di Modena – ha precisato Pinelli – sono in fase di elaborazione, ma la percezione è che ci sia stato un incremento di nuovi casi tra i 13 e i 15 anni di età, anche se la fascia tra i 18 e i 24 anni si conferma quella più colpita”.

Per quanto riguarda il Percorso diagnostico terapeutico assistenziale Pdta-Dca, sono quattro i livelli di cura in cui sono impegnati i Servizi dei Dipartimenti Salute Mentale e Cure Primarie dell’Ausl insieme all’Azienda Ospedaliero-Universitaria, tramite i tre centri specialistici di area e l’Hub dell’ospedale di Baggiovara.

In base ai orientamenti regionali, il Pdta-Dca è diretto a utenza con disturbi con diagnosi di Anoressia nervosa o Bulimia nervosa nella fascia tra i 12 e i 35 anni d’età. Il livello base è quello di diagnosi precoce, presa in carico di pazienti con sintomatologia lieve. Il livello 2 prevede valutazione, diagnosi, cura e riabilitazione svolta dai tre ambulatori specialistici di area (Modena, Mirandola, Sassuolo) in cui opera un team multi-professionale con psicologi, medico nutrizionista,  neuropsichiatra infantile, dietista e la conduzione di gruppi diretti ai familiari. Il livello 3 comporta attività di riabilitazione psico-nutrizionale in regime ambulatoriale intensivo o centro diurno per ottenere la normalizzazione del peso e il massimo cambiamento della psicopatologia. Al ricovero in ospedali pubblici o privati convenzionati e accreditati si ricorre infine per emergenze (livello 4).

Nel programma Dca le famiglie sono accolte, ascoltate e coinvolte con diversi i livelli di intervento; particolare attenzione va ai percorsi di terapia di gruppo che si svolgono anche da remoto. Un gruppo di familiari, che sta valutando la possibilità di costituirsi in associazione, è disponibile per attività di sostegno con interventi di sensibilizzazione, tutoraggio ad altri genitori, gruppi di auto-mutuo-aiuto.

L’Ausl svolge nelle scuole attività di prevenzione e educazione alimentare, durante l’anno è stato proposto agli studenti anche un nuovo intervento: “Body shaming e Dca”, mentre eventi di sensibilizzazione si svolgono nell’ambito della Settimana della Salute Mentale e della Giornata del Fiocchetto Lilla. Il programma Dca partecipa anche al progetto MaNuAl – disturbi della nutrizione e dell’alimentazione, oltre che allo studio sperimentale sul Nuovo Metodo Maudsley che si prefigge di valutare l’efficacia della terapia in adolescenti.

Dopo la trasformazione in interpellanza, Giovanni Bertoldi (Lega Modena) ha sottolineato positivamente il cambio di strategia nella cura: “Un approccio corretto deve integrare le cure in ospedale con quelle nelle strutture territoriali che possono accompagnare e sostenere nel post emergenza, perché il percorso di recupero è molto lungo”, ha sottolineato richiamando inoltre l’importanza di far entrare nella rete le strutture private, e di “coinvolgere le famiglie per dare loro gli strumenti per individuare precocemente queste patologie”.

Secondo Paola Aime (Verdi), i Dca “sono un pezzo di malessere giovanile che dovrebbero preoccuparci di più e per i quali dovremmo fare di più. C’è un’eccessiva frammentazione dei servizi che non comunicano tra loro quanto dovrebbero. Questo provoca un eccesso di cure e grande confusione sia nei pazienti che nelle loro famiglie. Occorre, quindi, capire come porsi in modo più efficace, mettendo risorse e creando alleanze e collaborazioni per farsi carico globalmente del problema”.

Dichiarandosi soddisfatta della risposta, la consigliera Venturelli ha osservato che “purtroppo il tema dei disturbi del comportamento alimentare è ancora, spesso, considerato un tabù o descritto dai media e dai social come un disturbo da persone viziate. Invece, si tratta di malattie e come tali vanno curate. I dati forniti sono preoccupanti – ha concluso – e ci dicono che gli interventi in atto devono essere rafforzati e ampliati e che serve soprattutto lavorare sulla sensibilizzazione”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchNuovo Pronto Soccorso di Mirandola, intervista al dottor Stefano Toscani
    • WatchFinale Emilia, saluto del consiglio comunale al luogotenente Cappello
    • WatchLa Bike Map delle Ciclovie nella Bassa Modenese

    La buona notizia

    Centro anziani, riprende l'attività in presenza a Camposanto
    Commenta la sindaca: "Sappiamo tutti quanto questi eventi siano utili per aggregare, a miglioramento della vita ed a smantellamento della solitudine, amplificata anche dalla pandemia"[...]
    Bomporto, la biblioteca Tolkien "si rifà il look"
    Nuove proposte artistiche e iniziative culturali, scelte attraverso una procedura a evidenza pubblica, da Enti del Terzo Settore, cooperative e ditte specializzate.[...]

    Curiosità

    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    35mila gli studenti in tutto il modenese, 70 le nuove aule a disposizione.[...]