Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
01 Dicembre 2021

Green Pass obbligatorio al lavoro, il punto della situazione nella Bassa modenese

Treni sospesi, bus introvabili, visite mediche saltate, caos nelle aziende? Cosa sta succedendo sul nostro territorio nel giorno dell’entrata in vigore dell’obbligo di Green Pass sul luogo di lavoro?

Ve lo raccontiamo in questo articolo, aggiornato in tempo reale

E’ scattato oggi, venerdì 15 ottobre, in tutta Italia, l’obbligo di Green Pass sul posto di lavoro, sia nel settore pubblico che in quello privato. Nei giorni scorsi, a livello nazionale e locale, si temevano grandi difficoltà soprattutto nel settore dei trasporti pubblici, del trasporto merci e delle attività portuali, legate alla percentuale di lavoratori che non possiedono il Green Pass.

A livello nazionale, la situazione sembra, tuttavia, essere sotto controllo: al porto di Trieste è in corso uno sciopero da parte dei lavoratori contrari all’obbligatorietà del Green Pass, ma il presidente del Coordinamento dei lavoratori portuali ha dichiarato che si tratta “solo un presidio. Consentiremo l’entrata a tutti i lavoratori”.

A livello locale, invece, per quanto riguarda il trasporto pubblico nella Bassa modenese, Seta ha tranquillizzato, nella giornata di ieri, sul fatto che solo poche decine di autisti (sui circa 800 totali in forza all’azienda) hanno comunicato di non possedere il Green Pass. Alcuni disagi sono, comunque, possibili nella giornata odierna, ma circoscritti a livello locale. In particolare, comunica Seta, le corse più a rischio, per quanto riguarda il servizio extraurbano nella Bassa modenese, sono quelle delle linee Mirandola-Modena, Mirandola-Carpi, Concordia-Mirandola e Carpi-Modena (qui informazioni più dettagliate). Linea Carpi-Modena che ha subito variazioni anche a livello ferroviario, come ha comunicato Ferrovie dello Stato, spiegando che la programmazione di alcuni treni ha subito delle variazioni. Nessun disagio, invece, al momento, fa sapere Trenitalia, per quanto riguarda la linea Bologna-Verona.

Per quanto riguarda, invece, le aziende della Bassa modenese, Cgil Modena fa sapere che non sono stati segnalati particolari problemi, nella mattinata di venerdì 15 ottobre, nello svolgimento delle attività in relazione all’obbligo del Green Pass sul luogo di lavoro. Anche per quanto riguarda le aziende sanitarie della provincia di Modena, Ausl e AOU, non si sono riscontrate particolari criticità relativamente ai controlli del Green Pass, in primo luogo perché la maggioranza dei professionisti risulta già vaccinata, sia nell’ambito degli adempimenti previsti dalla L 44/2021 per i sanitari, sia in relazione all’offerta di vaccinazione anti Covid rivolta, sin dalla  primissima fase della campagna, a coloro che prestano servizio all’interno delle strutture sanitarie, con l’obiettivo di metterle in sicurezza.  In attesa dell’automatizzazione del controllo, in fase di predisposizione a livello regionale – fa sapere Ausl Modena –  attualmente il controllo avviene in conformità alle modalità previste nell’ambito del DPCM, con l’attribuzione della responsabilità al referente di ciascun servizio/articolazione aziendale, nella misura prevista  dalle norme in vigore a livello nazionale; ciò anche al fine di poter meglio organizzare la continuità del servizio a fronte di eventuali assenze che comunque riguardano una parte esigua del personale non vaccinato.

Riguardo alla situazione del trasporto pubblico locale, nel pomeriggio, attraverso una nota stampa, Seta precisa che nel primo giorno di Green Pass obbligatorio sui luoghi di lavoro il servizio erogato nei tre bacini provinciali di Modena, Reggio Emilia e Piacenza è stato ovunque regolare e non ha fatto registrare situazioni di particolare criticità:

“Dal rilevamento effettuato al termine della fascia mattutina risulta che tutti i turni sono stati coperti e non si sono registrati disservizi rilevanti. Si registrano soltanto pochi ritardi per alcune corse, perlopiù marginali e non riguardanti i collegamenti principali utilizzati da pendolari e studenti, dovuti alla necessità di sostituire all’ultimo momento il personale viaggiante che non si è presentato al lavoro risultando assente (circa una cinquantina di casi complessivi su una pianta organica di 800 autisti), nonché per sopperire ad assenze improvvise comunicate anche da parte di alcune aziende subaffidatarie. SETA si scusa con l’utenza per gli eventuali disagi, indipendenti dalla volontà e dall’organizzazione aziendale.

“Il piano di emergenza che abbiamo predisposto mantenendo sempre una costante interlocuzione con Prefetture ed Agenzie per la Mobilità ha dato prova di efficacia – sottolinea Antonio Nicolini, Presidente di SETA – anche grazie alla collaborazione del nostro personale che, ad esempio, in questi giorni non ha potuto usufruire di permessi per ferie o altre tipologie di congedo. Inoltre, diversi dipendenti muniti di Green Pass ed abilitati alla guida, ma che fino a ieri erano adibiti ad altre funzioni, da oggi si sono resi disponibili per sopperire ad eventuali assenze improvvise dei colleghi. Anche i controlli a campione sul possesso di Green Pass effettuati a carico dei dipendenti hanno dato esito pienamente soddisfacente: nessun lavoratore è risultato irregolare o inadempiente. Rivolgo quindi un doveroso ringraziamento a tutto il personale – conclude Nicolini – perché in una situazione potenzialmente critica si sta adoperando con responsabilità e professionalità per garantire alle comunità servite il diritto alla mobilità”.

Gli interventi di rimodulazione preventiva del servizio prevedono in prima battuta la sospensione delle corse in orari di minor afflusso dei servizi urbani dei capoluoghi di provincia, per poter così garantire – a beneficio dell’utenza prevalentemente scolastica e lavorativa – i collegamenti extraurbani.  L’elenco delle corse eventualmente non garantite in ogni bacino provinciale è pubblicato sul sito internet aziendale www.setaweb.it e viene tenuto costantemente aggiornato in base all’evolversi della situazione. Seta si impegna a garantire una programmazione il più efficace possibile in ragione dell’organico di giorno in giorno disponibile al servizio”.

LA SITUAZIONE NEGLI OSPEDALI E AMBULATORI AUSL

on si riscontrano particolari criticità nelle sedi delle aziende sanitarie della provincia di Modena, Ausl e AOU, relativamente ai controlli del Green pass, in primo luogo perché la maggioranza dei professionisti risulta già vaccinata, sia nell’ambito degli adempimenti previsti dalla L 44/2021 per i sanitari, sia in relazione all’offerta di vaccinazione anti covid rivolta, sin dalla  primissima fase della campagna, a coloro che prestano servizio all’interno delle strutture sanitarie, con l’obiettivo di metterle in sicurezza. In attesa dell’automatizzazione del controllo, in fase di predisposizione  a livello regionale, operazione già citata ieri dal direttore generale Ausl in conferenza stampa, attualmente  il controllo avviene in conformità alle  modalità previste nell’ambito del DPCM,  con l’attribuzione  della responsabilità al referente di ciascun servizio/articolazione aziendale, nella misura prevista  dalle norme in vigore a livello nazionale; ciò anche al fine di poter meglio organizzare la continuità del servizio a fronte di eventuali assenze che comunque, come già ricordato, riguardano una parte esigua del personale non vaccinato.

Per fare un esempio, per Ausl si stima che i non vaccinati siano meno del 3%; ci si attende dunque che coloro che non sono in possesso del green pass siano in misura ancora minore.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della nocciola
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della mela
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Economia circolare: l’innovazione fa bene all’ambiente
Venerdì 29 ottobre si sono chiusi con risultati ben oltre le più rosee aspettative, Ecomondo e Key Energy, i due saloni dedicati all´economia circolare e alle energie rinnovabili di Italian Exhibition Group.leggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del tè
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Parla come ami di Maria Giovanna Luini
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Glocal
Ecomondo: a Rimini la fiera sull'economia circolare
Dal 26 al 29 ottobre, dalle 9.00 alle 18.30, il quartiere fieristico di Rimini ospita due importanti manifestazioni sull’economia circolare e le energie rinnovabili: Ecomondo e Key Energy 2021.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    I ragazzi e le ragazze delle Sassi di Soliera a lezione di legalità coi Carabinieri
    Bullismo, all’uso dei social networks e alla violenza di genere: si è discusso di questo nell'incontro[...]
    Accese le luminarie di Natale a Mirandola
    Luci & Tradizioni, la due giorni di festa dedicata alle tradizioni mirandolesi, tra cui la pcaria del maiale e la preparazione di specialità tipiche[...]
    Coop sociali, nel modenese tiene il fatturato e aumenta l’occupazione
    Lo certifica una ricerca realizzata per Confcooperative Modena dall’ufficio studi di Unioncamere Emilia-Romagna[...]

    Curiosità

    Adolescenti e pandemia, la voce dei giovani dell'Emilia-Romagna alle prese con l'emergenza sanitaria
    Adolescenti e pandemia, la voce dei giovani dell'Emilia-Romagna alle prese con l'emergenza sanitaria
    I risultati della ricerca promossa dalla Regione tra 20.750 ragazze e ragazzi dagli 11 ai 19 anni[...]
    Per i volontari di Protezione Civile è November (t)Raining
    Per i volontari di Protezione Civile è November (t)Raining
    Più di 70 volontari si sono esercitati in diversi campi, dalla logistica alle radiocomunicazioni, dalla cucina all'amministrazione.[...]
    Cavezzo, il mottese Edoardo Benatti a Dakar in taxi per sostenere la popolazione locale
    Cavezzo, il mottese Edoardo Benatti a Dakar in taxi per sostenere la popolazione locale
    E' possibile aiutare Edoardo partecipando ad una pizzata in cui parlerà del suo progetto riguardante questo "rally Cavezzo-Dakar"[...]
    Comparve insieme all'amante nel video di una canzone di Gigi D'Alessio: ottiene risarcimento
    Comparve insieme all'amante nel video di una canzone di Gigi D'Alessio: ottiene risarcimento
    La diffusione del video sotto forma di Dvd costò alla donna la fine del matrimonio[...]
    A Carpi accese in centro le luminarie di Natale
    A Carpi accese in centro le luminarie di Natale
    Nonostante la pioggia, tante persone, soprattutto bambini entusiasti in particolare per l'installazione artistica di Lorenzo Lunati:[...]
    Venti piscine olimpioniche di foglie cadute: operatori Hera al lavoro per la raccolta
    Venti piscine olimpioniche di foglie cadute: operatori Hera al lavoro per la raccolta
    15 squadre di operatori sono già al lavoro per un’operazione che durerà ancora per tutto il mese di dicembre[...]
    Poste Italiane: 15 francobolli per celebrare i prodotti agroalimentari italiani
    Poste Italiane: 15 francobolli per celebrare i prodotti agroalimentari italiani
    I francobolli e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi saranno disponibili presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli Spazio Filatelia di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma1, Torino, Trieste, Venezia Verona e sul sito poste.it.[...]
    Cavezzo, a villa Giardino il corso gratuito di arabo
    Cavezzo, a villa Giardino il corso gratuito di arabo
    Il corso è in special modo rivolto ai bambini e alle bambine della Comunità tunisina, ma è comunque aperto a tutti coloro che desiderino conoscere la lingua araba.[...]
    La Bassa modenese come la Gran Bretagna: anche Bomporto ha i suoi crop circles
    La Bassa modenese come la Gran Bretagna: anche Bomporto ha i suoi crop circles
    Strane forme geometriche sono state immortalate qualche giorno fa da un bomportese e le fotografie degli strani cerchi nei campi della Bassa sono state poi postate sui social.[...]