Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
26 Ottobre 2021

Una finalese nella terza edizione del “calendario curvy” del fotografo Piero Beghi

FINALE EMILIA – Il progetto del “calendario curvy”, ideato e studiato da Piero Beghi, fotografo professionista di Ghedi, continua il suo cammino ed è pronto a presentare la terza edizione. Un percorso che prosegue grazie anche al favore sempre crescente ottenuto dall’opera del 2020 e del 2021 e che si distingue per il preciso messaggio che lo stesso Beghi vuole sottolineare ancora con il suo lavoro.

“Il sottotitolo di quest’anno è “Curvy Love” – è la spiegazione del fotografo ghedese – e vuole essere il terzo appuntamento con un calendario che si rivolge ovviamente a tutti, ma in modo particolare alle curvy. Prendendo spunto dal titolo di questa edizione che guarderà al 2022, infatti, l’idea è quella di lanciare un invito a tutte quelle donne, di qualsiasi età siano, a voler bene al proprio corpo e a sentirsi belle ed affascinanti, anche se, magari, hanno qualche kg in più oppure indossano una taglia un po’ elevata. Donne che non solo possono, ma devono sentirsi bene innanzitutto con loro stesse e devono comprendere di poter essere apprezzate per la loro personalità e le loro qualità, ma anche per un’immagine di bellezza e di fascino che sono in grado di trasmettere, proprio come mostrano gli scatti di questo calendario”.

Un calendario che, come di consueto, sarà in vendita a dicembre online oppure nel negozio dello stesso Beghi in via XX settembre a Ghedi, ma che rappresenta il frutto di un lavoro che parte da lontano.

“Anche quest’anno – è la sintesi del fotografo bresciano – il casting per arrivare ai dodici scatti che daranno vita al calendario 2022 è partito in piena estate e a fine agosto nel mio studio ci sono state le tre giornate destinate a individuare le modelle che avrebbero potuto essere le protagoniste di questa terza edizione. A tal proposito, mi piace cogliere l’occasione per ringraziare e per sottolineare ancora una volta lo spirito positivo e propositivo con il quale molte donne hanno aderito a questa iniziativa. Non solo sono arrivate a Ghedi aspiranti modelle provenienti un po’ da tutta Italia, ma sono state anche più che numerose le domande e le richieste che hanno confermato l’interesse sollevato dal calendario curvy. In questo senso l’invito a mettersi in gioco, a far valere la propria voglia di sentirsi belle e di apprezzare il proprio corpo, è stato pienamente recepito da tante donne, che hanno trasformato questa esperienza anche in un’opportunità per una maggiore consapevolezza di se stesse e, cosa che non guasta mai, per stringere nuovi rapporti di amicizia. Il 24 ottobre verranno individuati e definiti i dodici scatti che comporranno il nuovo calendario e potremo dire di avere completato un lavoro che, in ogni caso, ci ha già consentito di far giungere il nostro messaggio un po’ in tutta Italia e di condividere una avventura bella e simpatica che certamente rimarrà a lungo nella nostra memoria”.

Per quel che riguarda le modelle che hanno partecipato al casting per la realizzazione di “Curvy Love”, Piero Beghi racconta:

“Anche quest’anno la risposta che ha ottenuto il nostro progetto è stata estremamente positiva. Basti pensare che, oltre alle richieste che ci sono arrivate, sono giunte nel mio studio a Ghedi modelle provenienti davvero da tutta Italia. Quest’anno sono state selezionate pure due bresciane, rispettivamente una dalla vicina Montichiari e un’altra dalla Valcamonica, ma sono diverse le regioni rappresentate anche nel calendario 2022, con una modella siciliana, giunta appositamente da Catania, che è stata quella che è arrivata da più lontano”.

Tutto questo per un progetto che prosegue con passo spedito il suo tragitto:

“Il primo anno – conclude Piero Beghi – abbiamo presentato “Curvy Season”. La seconda edizione è stata intitolata “Sensuality Curvy”, mentre il calendario 2022 presenterà come sottotitolo “Curvy Love”. Sono le tre tappe di un unico percorso che ha voluto lanciare un messaggio ben preciso e che, possiamo già anticiparlo, è stato accolto nel migliore dei modi. In effetti hanno aderito modelle di età diverse e di tutte le condizioni. Dai 25 anni della più giovane siamo arrivati fino verso i cinquanta. Si sono prestate all’iniziativa giovani, donne più avanti negli anni, sposate, mamme e singles. Per quel che riguarda la taglia, siamo andati dal 46 al 58, ma c’è un aspetto che dobbiamo sottolineare sopra tutti gli altri ed è che tutte, indistintamente, hanno accettato di mettersi in gioco e lo hanno fatto divertendosi e con il sorriso sulle labbra. Proprio il “mettersi in gioco” è un elemento chiave del calendario curvy. Infatti, anche se si propongono immagini che vogliono trasmettere fascino e sensualità, non c’è mai niente di volgare, ma è tutto sempre molto elegante e piacevole. È questo lo spirito che nelle tre edizioni ha rappresentato il biglietto da visita di questo progetto. Bellezza ed eleganza possono andare di pari passo anche con qualche kg in più e le nostre modelle non solo lo hanno compreso per la loro esperienza quotidiana, ma ne sono una splendida testimonianza”.

La finalese Azzurra Mazzara Toce è stata scelta tra decine di ragazze di tutta Italia per dare testimonianza che la bellezza non dipende dalla taglia e ancora una volta si dimostra una Miss molto attenzionata.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"E adesso un libro: rubrica di libri". Parla come ami di Maria Giovanna Luini
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Glocal
Ecomondo: a Rimini la fiera sull'economia circolare
Dal 26 al 29 ottobre, dalle 9.00 alle 18.30, il quartiere fieristico di Rimini ospita due importanti manifestazioni sull’economia circolare e le energie rinnovabili: Ecomondo e Key Energy 2021.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchEcco il Bosco Martino a Medolla, la nuova area attrezzata grazie a Eurosets
    • WatchInaugurazione nuova sede Oli spa a Medolla
    • WatchDeleted video

    La buona notizia

    Università. Gli studenti dell'Emilia-Romagna da settembre sono tornati alle lezioni in presenza
    Le università, con modalità diverse, hanno garantito il ritorno alle lezioni in aula, con green pass e prenotazioni.[...]
    Università di Modena plastic-free: al via da oggi la consegna di borracce a tutti
    Studenti e studentesse iscritte all’Ateneo emiliano potranno ritirare la borraccia serigrafata con il logo Unimore direttamente nella propria biblioteca di riferimento[...]
    A due scuole di Finale Emilia e San Felice il primo premio Ausl per sana alimentazione e sostenibilità ambientale
    La media sanfeliciana si è aggiudicata il primo premio per Mani in Pasta presentando il video "Ora tocca te", i piccoli finalesi delle Rodari premiati per il loro e-book interattivo[...]

    Curiosità

    Il pizzaiolo Michele De Martino de "La Smorfia" di Modena incanta Napoli
    Il pizzaiolo Michele De Martino de "La Smorfia" di Modena incanta Napoli
    Michele De Martino e Riccardo Vitali, primo e secondo pizzaiolo a "La Smorfia" di Modena, si sono aggiudicati il primo e il secondo posto alla gara di pizza napoletana, senza glutine e contemporanea.[...]
    Celebrazioni dantesche, un dipinto di proprietà della Regione Emilia-Romagna approda alla mostra inaugurata alle Scuderie del Quirinale
    Celebrazioni dantesche, un dipinto di proprietà della Regione Emilia-Romagna approda alla mostra inaugurata alle Scuderie del Quirinale
    Si tratta di “Dante che parte per l’esilio”, opera del pittore bolognese Andrea Besteghi, commissionata da Luigi Pizzardi, primo sindaco della città liberata dall’amministrazione pontificia e poi austriaca per il VI Centenario dalla nascita del Poeta[...]
    Canale cattura-sole, in Emilia-Romagna parte lo studio di fattibilità
    Canale cattura-sole, in Emilia-Romagna parte lo studio di fattibilità
    Nei mesi scorsi in Regione è stato approvato un ordine del giorno, proposto dal Movimento 5 stelle, che impegna la Giunta Bonaccini sulla solarizzazione del Cer[...]
    Aceto balsamico e parmigiano per l'ultima gara in Italia per Valentino Rossi
    Aceto balsamico e parmigiano per l'ultima gara in Italia per Valentino Rossi
    Al campione di Tavullia arrivati in dono prodotti tipici dell'Emilia-Romagna[...]
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    L'arrivo della coppia ha destato la curiosità dei presenti e del presidente della Regione Stefano Bonaccini che, sulla sua pagina Facebook, ha postato la postato la foto della coppia.[...]
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Denunciato anche l'organizzatore, che ha guadagnato circa mezzo milione di euro dal 2017 al 2020[...]
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]