Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
28 Novembre 2021

Massa Finalese, “Impianto a biometano in un’area naturalistica”: l’Osservatorio chiede risposte

FINALE EMILIA – Attraverso una nota stampa, l'”Osservatorio civico Ora tocca a noi” interviene sul tema dell’impianto a biometano di Massa Finalese, chiedendo risposte alla Giunta e al neosindaco di Finale Emilia, Marco Poletti:

“Occorre squarciare il velo su un’altra vicenda poco chiara che riguarda uno dei tanti impianti di trattamento rifiuti che ricadono sul territorio comunale di Finale Emilia, l’impianto Aimag di Massa Finalese. Questo impianto nasce come compostaggio di rifiuti organici per la produzione di ammendanti e tutti ricorderanno, in particolari gli abitanti di Massa Finalese, i terribili olezzi che per lunghi anni hanno dovuto subire proprio a causa di questo impianto, che per tanto tempo ha tenuto all’aperto, senza protezione, i processi di fermentazione aerobica dei rifiuti organici, origine poi di questo insopportabile impatto sui cittadini massesi. In seguito ad un progetto presentato nel 2016, Aimag ha potuto costruire un nuovo impianto aggiuntivo per la produzione di biogas ed un sistema Upgrading per la produzione di biometano.

Ma procediamo con ordine. L’ impianto in questione ricade nel sito ZPS denominato “LE MELEGHINE” e nella più vasta zona IBA 217 denominata “Zone umide del Modenese”. ZPS significa Zona a Protezione Speciale e sta ad individuare un’area di salvaguardia degli ambienti naturali, con particolare riguardo alla flora, alla fauna ed agli habitat di interesse Comunitario, tutelati ai sensi di varie direttive della Comunità Europea, al fine di ottenere un miglioramento del loro stato di conservazione. In effetti all’ interno di questa zona ZPS si trova l’Oasi di protezione della fauna definita “impianto di fitodepurazione Le Meleghine” che, nato come impianto depurativo delle acque, ora ha assunto un’importanza naturalistica straordinaria a livello europeo in quanto sito crocevia di migrazione e rifugio per l’avifauna. L’area ZPS ” LE MELEGHINE” rappresenta un vero e proprio patrimonio per tutta la collettività e sta assumendo sempre più valore naturalistico di importanza e fama europea. Ma allora come è possibile che in un sito così fondamentale per l’ambiente e riconosciuto a livello Europeo sia presente un impianto industriale che tratta rifiuti?

La risposta è altrettanto semplice: li un impianto di questo genere non doveva starci!!! Il peccato originale è quello di avere autorizzato l’originario impianto di compostaggio Aimag, pochissimo tempo prima dell’istituzione e riconoscimento della zona Zps, dimenticando però che quello che fa testo è il momento della richiesta di istituzione del sito, che avvenne prima. Per essere più chiari, la prima grande violazione messa in atto è quella di avere autorizzato, da parte della Regione Emilia-Romagna, l’impianto, in una fase successiva alla data di richiesta istitutiva dell’area protetta, violando così le normative europee. Tutti i siti definiti ZPS fanno parte di una rete definita RETE NATURA 2000 ed è competenza delle Regioni adottare attraverso regolamenti cogenti tutte le misure di conservazione efficaci per la tutela degli habitat naturali. Il regolamento adottato dalla Regione Emilia-Romagna per i siti Natura 2000, all’interno delle ZPS afferma “…È vietato realizzare nuove discariche o nuovi impianti di trattamento e di smaltimento di fanghi e rifiuti nonché l’ampliamento di quelli esistenti in termini di superficie…”

È qui il problema, in quanto con il progetto del 2016 Aimag ha potuto costruire un nuovo impianto industriale, costituito di fatto da due processi industriali che prima non c’erano, ovvero il processo anaerobico per la produzione di biogas ed il sistema upgrading per la produzione di bioemetano. Cosi facendo si è violato il regolamento regionale RETE NATURA 2000 Emilia-Romagna che dice espressamente che in zona ZPS non si possono realizzare nuovi impianti di trattamento e di smaltimento di fanghi e rifiuti. Si sono violate inoltre le normative Europee e Aimag non può nemmeno appellarsi al fatto che questo sia un ampliamento di un’ impianto esistente, in quanto il processo industriale preesistente era un impianto di compostaggio con l’obbiettivo di produrre ammendanti per l’agricoltura che niente a che fare con i due nuovi impianti industriali costruiti per la produzione di biogas e successivamente di bioemetano. Questi di fatto sono nuovi impianti che non dovevano essere autorizzati e che per altro stanno comportando un continuo aumento dei rifiuti trattati, infatti si è passati dalle 30.000 tonnellate/anno di rifiuti trattati originariamente, ad un primo incremento a 40.000 tonnellate per giungere alle attuali 50.000 tonnellate di rifiuti trattati che ogni anno arrivano nel nostro territorio. La nuova giunta come pensa di affrontare questo problema?”

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della nocciola
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della mela
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Economia circolare: l’innovazione fa bene all’ambiente
Venerdì 29 ottobre si sono chiusi con risultati ben oltre le più rosee aspettative, Ecomondo e Key Energy, i due saloni dedicati all´economia circolare e alle energie rinnovabili di Italian Exhibition Group.leggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del tè
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Parla come ami di Maria Giovanna Luini
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Glocal
Ecomondo: a Rimini la fiera sull'economia circolare
Dal 26 al 29 ottobre, dalle 9.00 alle 18.30, il quartiere fieristico di Rimini ospita due importanti manifestazioni sull’economia circolare e le energie rinnovabili: Ecomondo e Key Energy 2021.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    In Emilia-Romagna il 90% dei cittadini oggi è vaccinato contro il Covid
    Per le prime dosi, mentre va avanti la campagna per il terzo richiamo. Lo rende noto il presidente della Regione Stefano Bonaccini[...]
    Tanti bambini per la festa dell'albero a San Prospero
    Durante lo spettacolo ai bimbi viene chiesto di abbracciare un albero. Ma che emozioni percepiscono da questo gesto? C'è chi dice che abbracciare un albero è come abbracciare la mamma o chi sostiene addirittura che durante l'abbraccio l'albero gli abbia detto: "Sei tu il più bello".[...]

    Curiosità

    Venti piscine olimpioniche di foglie cadute: operatori Hera al lavoro per la raccolta
    Venti piscine olimpioniche di foglie cadute: operatori Hera al lavoro per la raccolta
    15 squadre di operatori sono già al lavoro per un’operazione che durerà ancora per tutto il mese di dicembre[...]
    Poste Italiane: 15 francobolli per celebrare i prodotti agroalimentari italiani
    Poste Italiane: 15 francobolli per celebrare i prodotti agroalimentari italiani
    I francobolli e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi saranno disponibili presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli Spazio Filatelia di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma1, Torino, Trieste, Venezia Verona e sul sito poste.it.[...]
    Cavezzo, a villa Giardino il corso gratuito di arabo
    Cavezzo, a villa Giardino il corso gratuito di arabo
    Il corso è in special modo rivolto ai bambini e alle bambine della Comunità tunisina, ma è comunque aperto a tutti coloro che desiderino conoscere la lingua araba.[...]
    La Bassa modenese come la Gran Bretagna: anche Bomporto ha i suoi crop circles
    La Bassa modenese come la Gran Bretagna: anche Bomporto ha i suoi crop circles
    Strane forme geometriche sono state immortalate qualche giorno fa da un bomportese e le fotografie degli strani cerchi nei campi della Bassa sono state poi postate sui social.[...]
    Camposanto, calendario "a quattro zampe": si può partecipare con i propri cani e gatti
    Camposanto, calendario "a quattro zampe": si può partecipare con i propri cani e gatti
    L'appuntamento è per domenica 14 novembre, al parco "Daolio", oppure su appuntamento in studio[...]
    Mortizzuolo, alla scuola dell'infanzia "Budri" San Martino arriva a cavallo
    Mortizzuolo, alla scuola dell'infanzia "Budri" San Martino arriva a cavallo
    Proprio come nella celebre leggenda, San Martino è giunto a cavallo per incontrare i bambini della scuola[...]
    Da Bomporto a Modena, ecco le tre sorelle (due gemelle) insegnanti nella stessa scuola
    Da Bomporto a Modena, ecco le tre sorelle (due gemelle) insegnanti nella stessa scuola
    Fanno stampare il proprio nome sulla maglietta per farsi riconoscere[...]
    La Lamborghini mette i baffi per sensibilizzare sulle malattie maschili
    La Lamborghini mette i baffi per sensibilizzare sulle malattie maschili
    In occasione delle Bull Run in moltissime città vogliamo sensibilizzare l'opinione pubblica per la prevenzione e la ricerca scientifica raccogliendo fondi da destinare a questa organizzazione.[...]