Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
11 Agosto 2022

Da Cavezzo al Senegal per solidarietà: Edoardo Benatti parteciperà al rally benefico “Rust2Dakar”

CAVEZZO – Unire la passione di una vita (i motori), il gusto per l’avventura (un rally in Africa) e la solidarietà (consegnare alcuni mezzi di trasporto, da autobus ad ambulanze, fino ad arrivare ad automobili e moto, che possono essere utili alla popolazione locale). E’ questo, oltre ad una serie di valori simbolici che il rally benefico rappresenta per lui, ciò che ha spinto Edoardo Benatti, cavezzese di Ponte Motta, ad intraprendere il progetto “Rust2Dakar”, organizzato dalle onlus “Tavolo 8” (Milano) e “Bambini nel deserto” (Modena).

Si tratta di un rally che si ispira in parte alla Parigi-Dakar e che si svolgerà, dopo la partenza dall’Europa, interamente in territorio africano, con partenza dal Marocco e arrivo in Senegal (precisamente a Dakar), attraversando la Mauritania e il deserto del Sahara, per un totale di oltre 4.000 km da percorrere: “Non sarà un rally tradizionale – spiega Benatti – non attraverseremo il deserto in zone sabbiose, ma percorreremo la strada che dal Marocco porta in Senegal, utilizzata anche dai camion per il trasporto delle merci. Avremo a disposizione un road book, che, di giorno in giorno, ci indicherà gli obiettivi da raggiungere e conterrà alcuni punti di interesse da cui dovremo passare. Non conosciamo ancora i vari obiettivi, anche noi li scopriremo di volta in volta. Lo scopo, comunque, non è quello di arrivare alla tappa finale il più velocemente possibile, ma quello di entrare in contatto con i vari progetti di cooperazione realizzati dalle organizzazioni umanitarie nei vari luoghi che raggiungeremo”.

Come, però, evidenzia il nome scelto per il progetto (rust in inglese significa ruggine), non si tratta solamente di un evento sportivo: “Il senso di questa iniziativa – continua Benatti – è quello di dare nuova vita a mezzi che in Italia non sarebbero più utilizzabili (finirebbero per arruginire, da qui il nome scelto per il charity rally), ma che in Africa possono ancora rivelarsi utili. In totale, dovrebbero partecipare poco meno di una ventina di equipaggi, suddivisi per categorie. Si va dai mezzi costruiti prima del 2000 (io parteciperò con una Mercedes del ’97 con comandi al volante), alle moto, a mezzi speciali, quali un autobus adibito a scuola e tre ambulanze. Alla fine del rally, i mezzi rimarranno in Africa: due ambulanze sono già state assegnate a due ospedali, la mia auto dovrebbe diventare una sorta di taxi che possa essere utilizzato da persone con difficoltà motorie: per questo, il mio team si chiama “Taxi Dakar””.

Il viaggio di Benatti e degli altri equipaggi, sarà documentato: “Ci seguiranno durante le tappe del viaggio alcuni operatori, che realizzeranno un reportage che sarà poi diffuso su alcuni canali tematici legati al mondo dei motori. Avremo sempre con un noi una Go Pro che filmerà i vari momenti del rally, per cui ci sarà anche una copertura mediatica dell’iniziativa”.

Iniziativa che, inizialmente, era prevista per il 2020, in occasione del ventesimo anniversario dalla nascita di una delle onlus organizzatrici (“Bambini nel deserto”), ma, causa Covid, è già stata rimandata due volte: prima, ad aprile e, poi, a dicembre di quest’anno. Il Covid, però, potrebbe nuovamente mettere i bastoni tra le ruote agli organizzatori: “Non è ancora detto che si parta – continua Benatti – Con l’emergere della variante Omicron, Il Marocco è in fase di decisione per capire se fare entrare o meno persone dall’estero. Noi siamo già pronti, aspettiamo solo la conferma di poter partire, anche se, dopo due rinvii, l’attesa sta cominciando a diventare snervante”.

Attesa amplificata anche dal fatto che Edoardo Benatti si è buttato a capofitto nel progetto, non appena ne ha sentito parlare, subito deciso a farne parte, anche per una serie di valori simbolici, come spiega lui stesso: “Appena ho saputo di questa iniziativa, me ne sono innamorato: penso di essere stato uno dei primi ad informarsi, quando ancora non avevo la macchina che utilizzerò per il rally. Oltre ad essere spinto dalla mia passione per i motori, per me il progetto ha anche un significato differente, perchè nel 1990 sono andato in Africa in moto, per cui sarebbero trent’anni da quel viaggio. Inoltre, da 20 anni sono disabile, per cui questo viaggio ha per me tanti significati importanti che mi hanno spinto a dire subito sì a questa avventura. Ho pensato: “Sembra fatta per me””.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“E adesso un libro: rubrica di libri”. Sei titoli che profumano di estate
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della tabacchiera
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
La situazione dell'economia italiana oggi
Il rapporto di Confindustria evidenzia una forte capacità delle imprese italiane a fronteggiare l’attuale situazione di incertezza, nonché la capacità di “un popolo di risparmiatori” a supportare la propensione al consumo di keynesiana memoria.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Isola di Diego Passoni
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della cheesecake
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Dente dolorante: ecco cosa fare
Non tutti i dolori ai denti sono uguali: esistono, infatti, tanti tipi differenti di mal di denti e per questo è molto importante rivolgersi tempestivamente al proprio dentista di fiducia non appena il dolore si presenta.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Lezioni di chimica di Bonnie Garmus
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchIl Tecnopolo di Mirandola disegna la sanità del futuro. Ne parla la direttrice Barbara Bulgarelli
    • WatchTrovato il corpo di Luigi Salsi, il 78enne di Cavezzo disperso sul Cimoncino
    • Watch10 consigli per evitare i furti in casa mentre siete in vacanza

    La buona notizia

    La fondazione Golinelli forma gli ambasciatori delle discipline Steam
    I docenti hanno lavorato su intelligenza artificiale e rapporto uomo macchina, sostenibilità e open schooling, inclusione e personalizzazione, dati e visualizzazione.[...]
    "Un poquito Reggaeton", disponibile il nuovo singolo della mirandolese Raffy
    Si tratta di un brano dal sound internazionale prodotto da Costi Ionita e scritto dall'artista sudamericano Randy[...]
    Calcio, la finalese Eleonora Goldoni si trasferisce al Sassuolo
    Ex Napoli e Inter, la calciatrice Eleonora Goldoni disputerà la prossima stagione con la maglia neroverde del Sassuolo[...]

    Curiosità

    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    Si tratta del primo passo verso la nascita di una rete nazionale dei Comuni che ospitano i giochi senza frontiere, una realtà già legata a livello nazionale dal network “Italia Gioca senza frontiere”.[...]
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    La collezione appartiene a Renato Zavatti, ex dipendente della Olivetti da sempre affascinato da questi strumenti di cui conosce la storia nei minimi particolari. [...]
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Un'offerta di lavoro da sogno in un paradisiaco atollo delle Maldive: riconosciuto dall'Unesco come "Riserva della Biosfera".[...]
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    I gusti sperimentati in viaggio ispirano a provare la cucina etnica una volta rientrati in Italia. In estate il 60% consuma cibo etnico con la stessa frequenza di altre stagioni.[...]
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    L'iniziativa nell'ambito di Educational – Ciclovia del Sole, il tour dedicato ai Comuni sottoscrittori dell’accordo sulla Ciclovia del Sole[...]
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    la piattaforma on-line “In Cantiere – Agenda delle opere pubbliche” nata dalla collaborazione tra la Provincia di Modena e la società Poleis[...]
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Martina ha 33 anni ed è mamma di due bimbi: è riuscita a prendere il diploma e immortala sulle pelle il suo successo[...]
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    I cantieri sono finanziati coi proventi delle sanzioni amministrative per la violazione dei limiti di velocità previsti dal codice della strada riscossi nel 2021[...]
    "Nino Borsari eroe dei due mondi - Da Cavezzo a Melbourne in bicicletta"
    "Nino Borsari eroe dei due mondi - Da Cavezzo a Melbourne in bicicletta"
    Il docufilm racconta la storia del grande campione di ciclismo nato a Cavezzo e olimpionico a Los Angeles nel 1932[...]
    Le zduare prendono il titolo: la sfoglina diventa qualifica professionale
    Le zduare prendono il titolo: la sfoglina diventa qualifica professionale
    È quanto ha proposto il consigliere emiliano romagnolo del Pd, Antonio Mumolo, con una risoluzione approvata dalla commissione Cultura della Regione[...]
    • malaguti