Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
06 Luglio 2022

Mirandola e Finale Emilia, licei “Pico” e “Morandi” e scuole dell’infanzia insieme per l’insegnamento dell’inglese

MIRANDOLA, FINALE EMILIA – L’anno educativo che sta volgendo al termine ha dato la possibilità alle scuole d’infanzia paritarie FISM del distretto di Mirandola di ospitare nelle loro strutture studentesse iscritte al quarto o quinto anno dei Licei linguistici del territorio della Bassa Modenese per un progetto relativo all’insegnamento della lingua inglese.

Tutto questo – spiega Roberta Di Natale, coordinatrice pedagogica Scuole infanzia paritarie FISM distretto di Mirandola – è stato realizzato grazie alla convenzione tra i due ordini di scuola – il Liceo “Morandi” di Finale Emilia prima e il “Pico” di Mirandola poi – e  le scuole associate alla FISM, con l’obiettivo di avviare una sperimentazione nell’ambito del PCTO (ex alternanza scuola lavoro): l’esperienza di tirocinio sinora riservata alle studentesse e agli studenti di Scienze Umane è stata aperta anche all’indirizzo linguistico.

Questa iniziativa – continua Roberta Di Natale – è stata voluta dal coordinamento pedagogico delle scuole con obiettivi e consapevolezze ben precisi: allievi del linguistico – accompagnati, sostenuti e valorizzati dalle insegnanti delle scuole ospitanti – possono rappresentare una preziosa opportunità per introdurre la lingua inglese. La progettazione è stata condivisa con i docenti di lingua del liceo e le studentesse e gli studenti e richiama l’approccio del conversatore madrelingua: il migliore per avvicinarsi alla musicalità e ai suoni di un idioma sconosciuto. È noto, infatti, che l’incontro in giovane età con i suoni di una lingua straniera permette ai bambini di vivere in maniera naturale la diversità linguistica; sentire parole o suoni diversi in un contesto stimolante e motivante crea un legame affettivo e piacevole nei confronti delle lingue che spesso, se studiate solo in età adulta, possono sembrare difficili ed ostili.

Le giovani liceali, coinvolte dalle docenti di sezione e sollecitate dalla curiosità dei bambini, hanno saputo cogliere le numerosissime occasioni per mettere in pratica la lingua inglese: nelle sezioni i materiali, i cartelloni, gli oggetti, i giocattoli – ma anche il cibo e le bevande del momento del ristoro – sono stati il giusto spunto per parlare e far ascoltare parole nuove, suoni, espressioni dell’inglese; il mondo naturale quotidianamente incontrato dai bambini – in mezzo all’erba, guardando il cielo – ha offerto spunti emotivamente forti per continuare a scoprire parole e suoni nuovi.

Ogni momento, formale ed informale – continua Roberta di Natale – è stato colto quale occasione per esporsi alla lingua: come ha spiegato la docente di lingue del Liceo linguistico Morandi di Finale Emilia, Antonella Poletti, come il bilinguismo è una condizione naturale dei bambini che vivono in famiglie con membri che parlano più lingue straniere, così l’abitudine a suoni e parole nuove si può formare in ogni momento a scuola, dall’accoglienza, al gioco, al pranzo, ai saluti…

La presenza delle allieve dei licei è stata così inserita in modo coerente con la visione dell’educazione volta a favorire apprendimenti graduali e libera da standardizzazioni: la consapevolezza che ogni bambino ha tempi e ritmi di reazione diversi che vanno rispettati, ci è stata confermata anche nell’ambito della proposta di esporli alle lingue straniere, dove, come ancora ci ha insegnato la prof. Poletti, importantissimo è il momento della fase silente, quando i suoni vengono semplicemente ascoltati ed interiorizzati, per poi essere prodotti in un tempo futuro, senza forzature.

Le giovani studentesse sono state accolte con entusiasmo dai bambini e hanno superato le timidezze inziali – legittime e comprensibili – per lascare spazio, nella maggior parte dei casi, a relazioni autentiche e di confidenza.

Il quotidiano vivere delle nostre scuole si è così riempito di letture, canzoni, filastrocche e rime grazie alle quali i bambini hanno potuto memorizzare e ripetere suoni sperimentati ed ascoltati per la prima volta. Non solo: consentire di avvicinarsi a una lingua straniera ha assunto  anche un importante e quantomai necessario significato interculturale: valorizzare la pluralità dei repertori linguistici sin dall’infanzia può essere una strada verso la consapevolezza di essere cittadini dello stesso – variegato, ma unico – mondo.

L’esperienza è al suo esordio e ha certamente aspetti che vanno perfezionati, ma il costruttivo dialogo attivato con i licei Morandi di Finale Emilia e il  Pico-Luosi di Mirandola fa ben sperare in una continuità del progetto che, siamo certi, sarà sempre più ricco ed arricchente per tutte e tutti.

LEGGI ANCHE:

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“E adesso un libro: rubrica di libri”. Lezioni di chimica di Bonnie Garmus
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Tutta la stanchezza del mondo di Enrica Tesio
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere dell'albicocca
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del miele
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDa Novi al Sudafrica: le macchine agricole di Andreoli Engineering fanno il giro del mondo
    • WatchTante e belle motociclette domenica a Mirandola.
    • WatchA spasso nel bosco di San Felice sul Panaro

    La buona notizia

    La rete veloce EmiliaRomagnaWiFi sbarca a Cervia-Milano Marittima
    Inaugurato il progetto realizzato da Lepida con un investimento della Regione di 350.000 mila euro, sui circa 3,5 milioni di euro a disposizione per coprire con il wi-fi l’intera riviera adriatica, da Cattolica ai lidi ferraresi.[...]
    Rimosse auto abbandonate a Bomporto e Nonantola
    Gli agenti di Polizia Locale Unione del Sorbara sabato hanno restituito decoro a due aree pubbliche[...]
    Tiroide ed eventuali nodi ora si vedono in 3 dimensioni in ospedale a Carpi
    Il software ad elevata tecnologia è stato donato dall’Associazione Pazienti Tiroidei Onlus [...]

    Curiosità

    Italia Gioca, San Prospero sbaraglia tutti e vince la sesta edizione
    Italia Gioca, San Prospero sbaraglia tutti e vince la sesta edizione
    Alla manifestazione hanno partecipato 14 squadre provenienti da 13 regioni Italiane[...]
    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    Su invito della sindaca il Nucleo Cinofili Carabinieri di Bologna ha effettuato una dimostrazione pratica che ha suscitato tanto entusiasmo e curiosità[...]
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Dottorandi ed aziende del biomedicale cercano il loro matching professionale[...]
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monari[...]
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    Il tema del 2023 sarà "Il tempo di prenderci cura"[...]
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense torna in centro storico dopo due anni di pandemia. L'allegria e l'entusiasmo dei ragazzi sfilano in corteo insieme alle cerchie[...]
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Eugenio Gagliardelli, a.d. della ceramica Opera di Camposanto, porta nella Bassa la frutta della sua azienda agricola di Maranello. Il ricavato va in beneficienza[...]
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.[...]
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    Almeno per un pomeriggio, un centinaio di sanfeliciani di tutte le età ha potuto riscoprilo: grazie all'accordo tra azienda agricola Mediplants e Comune, è stato reso di nuovo accessibile. [...]
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Prima il padre poi la madre oppure viceversa, lo decidono i genitori[...]
    • malaguti