Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
04 Marzo 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Pecore e capre uccise al rifugio Enpa, Milani (Il Pettirosso): “Modus operandi tipico dei cani”

MODENA - Nei giorni scorsi, sulla stampa locale, è emersa la notizia di un'aggressione ai danni di alcuni animali ricoverati presso il rifugio dell'Enpa (Ente nazionale protezione animali) di Ponte Alto, a Modena, avvenuta a fine ottobre. In particolare, sono state trovate uccise alcune capre e alcune pecore. In merito all'ipotesi che l'aggressione sia stata opera di lupi, il direttore del Centro Fauna Selvatica "Il Pettirosso" di Modena, Piero Milani, interviene così:

"Ne avremmo fatto a meno, ma purtroppo c'è chi continua, con basi infondate, anzi infondatissime, a creare allarmismo con branchi pittoreschi di lupi usciti da un racconto del lontano Medioevo. Si fa presto ad istigare nella gente la paura di qualcosa che non c'è. Nessuno ha mai nascosto che qualche singolo lupetto alla ricerca di un suo territorio ci sia, ma lontano da me e da voi il pensiero di branchi di lupi, che neppure in Appennino ci sono così numerosi. Sono per lo più branchi o nuclei familiari costituiti da un maschio ed una femmina e due o tre cuccioli che, nell'80% dei casi, muoiono di rogna nel primi mesi della loro vita.

Ma torniamo al rifugio dell'ENPA di Ponte alto a Modena, dove mi sono recato, un rifugio che certo non voleva finire dentro ad una bieca strumentalizzazione ai danni dei lupi che loro come noi difendono e non per un sentito dire al bar, ma sul campo, conoscendo ogni sito ed esemplare sul territorio provinciale. Dalla descrizione fatta, si intuisce che il modus operandi è uguale a quello registrato in un vivaio a Modena, dove tutte le caprette sono state uccise, ma non mangiate, e dove, dopo la solita accusa ai lupi, sono stati trovati i colpevoli, due cani di grossa taglia. Proprio così: due cani, perché mattanze così senza mangiare nulla le fanno i cani, per puro divertimento e spinti dall'istinto primordiale. Anche perché al rifugio c'erano prede ben più ambite e facili per un predatore come un lupo.
 
Dunque tranquilli: potete andare per campagna, ma sempre col cane al guinzaglio per non fare danno alla fauna che in quel posto ci vive e non ne ha un altro, oltre al fatto che si rischia una contravvenzione. E ricordate che le aggressioni alle persone da lupo non ci sono mai state, mentre quelle da cane con proprietario sono circa 70.000 all'anno".

Riceviamo e pubblichiamo anche

La predazione di pecore e capre nella struttura dell'ENPA di Modena  è stata opera di lupi, non di cani
 
di Giovanni Todaro
 
 
Il 19 novembre 2023 sulla stampa è stata divulgata la notizia di un attacco da parte di generici canidi all'interno del Mutina Animalia, un ricovero che l’ENPA gestisce da anni. Vittime due capre e tre pecore. L'attacco – in realtà avvenuto quasi un mese fa, esattamente la notte tra il 27 e il 28 ottobre – è stato seguito subito in mattinata dal sopralluogo dell'efficiente Servizio Veterinario dell'AUSL di Modena. Da quanto testimoniato due giorni fa dal personale volontario dell'Enpa di Modena ai giornalisti, le vittime sono state uccise, ma non sbranate e tanto meno mangiate. Non è vero, in realtà una capra di approssimativamente 25 kg mancava di circa il 40% di carne, e anche gli altri animali uccisi avevano segni, chi più chi meno, di alimentazione. Ergo, poiché un lupo mangia al massimo 3-5 kg di carne, è evidente che fossero diversi. Così ha appurato l'AUSL.
 
Non solo, vari fattori portano direttamente all'attacco di lupi e non cani, in quanto tutti gli animali predati erano stati uccisi con un preciso morso al ganglio nervoso della zona retro-mandibolare, con decesso immediato. Pochi cani sanno farlo, e certo non in cinque casi su cinque. Il cane morde ovunque e a caso, non ha la micidiale letalità del lupo. Inoltre, le impronte rilevate dall'AUSL avevano tutte il ponticello, ossia l'unione iniziale delle due dita centrali del piede, tipica del lupo. Anche alcuni cani possono averlo raramente, ma certo non tutti. In questo caso tutte le impronte li avevano. Ergo, ha attaccato un gruppo di lupi, probabilmente provenienti dal folto lungo il vicinissimo fiume Secchia. Non esistono branchi di cani randagi e inselvatichiti nei dintorni di Modena, mentre le segnalazioni di lupi anche nei pressi di popolosi abitati sono sempre più frequenti.
 
I cani accolti a Mutina Animalia sono solo simpatici e affettuosi esemplari, non cani da lupo, e tra l'altro di notte dormono al coperto e al chiuso. Ovvio che non abbiano sentito nulla né abbaiato. Interpellata, l'Associazione Nazionale per la Tutela dell'Ambiente e della Vita Rurale, che riunisce pastori e allevatori, si è stupita del fatto che le pecore e capre fossero custodite in semplici recinti di rete, non elettrificati, alti circa un metro e mezzo, che qualsiasi lupo può saltare senza fatica. E hanno aggiunto che proprio l'ENPA – si suppone a conoscenza degli avvistamenti e predazioni dei lupi intorno alla città, come divulgato dai giornali locali – ha accusato più volte i pastori di non proteggere il bestiame con reti elettrificate. Ma nella loro struttura non l'hanno fatto. Forse quegli animali si sarebbero salvati se l'ENPA avesse seguito i consigli da lei stessa elargiti ai pastori, che però le usano.
 
Questa importante e meritoria associazione, divenuta da alcuni anni animalista, fu fondata addirittura da Giuseppe Garibaldi il quale – contrariamente a quel che si vorrebbe fare intendere – era un appassionato cacciatore e divoratore di carne alla brace fino alla vecchiaia, come lui stesso descrive nel suo libro di memorie. Insomma, lui non era certo animalista e sapeva che il bestiame e gli animali domestici devono essere ben protetti dai predatori, che fanno solo il loro naturale mestiere.
 


 
 
SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Linee guida per i Social | Ecco come iniziare bene a comunicare un'attività
Rubrica - Francesca Monari ha chiesto a Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese, come impostare correttamente una pagina social
Bonus export digitale plus 2024, ecco come fare per richiederlo
Da sapere - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli da non perdere!
Rubrica - La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monari
Glocal
Una serata a Modena in ricordo di Giulio Santagata
Glocal - Venerdì 16 febbraio alle ore 17, a Modena, presso l’Auditorium Marco Biagi. Romano Prodi, Pierluigi Bersani, Gian Carlo Muzzarelli e Luca Bottura raccontano ZULI, “il compagno” Giulio Santagata.
Glocal
Innovazione e competitività delle imprese emiliano-romagnole
Glocal - Il sistema economico dell’Emilia-Romagna si posiziona al 21mo posto, su 121, per capacità di innovazione e grado di competitività delle imprese.
Glocal
La cucina italiana ancora la migliore al mondo
Glocal - La classifica dei Paesi con la “migliore cucina al mondo” vede al primo posto l'Italia con la valutazione media di 4.65 punti su 5.
Superbonus, il decreto “salva spese” – bonus barriere architettoniche
Da sapere - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
Glocal
Pandoro indigesto per Chiara Ferragni: ma il vero danno è economico o d'immagine?
Glocal - Il nostro esperto di economia Andrea Lodi ricostruisce a quanto ammonta il danno economico per le società di Chiara Ferragni dopo la comminazione della multa da parte dell’Antitrust

Sul Panaro on air

    • WatchIl capriolo era rimasto incastrato tra le reti intigrandine del frutteto: salvato da Il Pettirosso
    • WatchC'è un posto speciale per le cicogne a Medolla
    • WatchDue francobolli per celebrare le eccellenze di Ravarino: la pera e l'aceto balsamico
  • I più letti

  • Most Read Posts

    • Non ci sono elementi
  • La buona notizia

    Volontariato
    Il ricavato del comitato Sagra Confine donato a 4 associazioni del territorio
    A ricevere la donazione sono stati Avis, Auser, Croce Blu e scuola dell’infanzia Filomena Budri di Mortizzuolo.
    usciamo
    A Massa Finalese una festa della donna… a tavola, in collaborazione col Centro Antiviolenza Ucman
    La serata enogastronomica si terrà al PalaDiversivo Prosolidar. Parte del ricavato sarà devoluto all'associazione Donne in Centro. Sabato 9 e domenica 10 la manifestazione "Tradizionalmente"
    Vestiti, usciamo
    Buon compleanno all'Oasi delle cicogne di Medolla
    Festeggia oggi gli anni lo spazio verde tra i più belli d’Italia, gestito dai volontari in collaborazione col Comune

    Curiosità

    Una corda insaporita per uccidere il cane, l'animale ora rischia di morire
    Da sapere
    Una corda insaporita per uccidere il cane, l'animale ora rischia di morire
    La corda, che era stata insaporita con grasso o strofinata col prosciutto, è stata gettata nel giardino di casa
    "Sanremo nonni", allegria e divertimento alla Cra “Augusto Modena” di San Felice
    L'iniziativa
    "Sanremo nonni", allegria e divertimento alla Cra “Augusto Modena” di San Felice
    Lo scorso 25 febbraio un gruppo di volontari ha animato la domenica degli ospiti della struttura
    Lavoro, sul sito Trenitalia nuova sezione per candidarsi
    L'iniziativa
    Lavoro, sul sito Trenitalia nuova sezione per candidarsi
    Sarà ad esempio possibile candidarsi per il ruolo di macchinista, figura storica del trasporto ferroviario, che oggi opera utilizzando moderne e sofisticate tecnologie.
    Teatri di San Felice, il restauro non c'è ma almeno possiamo vedere i rendering
    L'iniziativa
    Teatri di San Felice, il restauro non c'è ma almeno possiamo vedere i rendering
    Mentre i paesi vicini come Medolla o Concordia, terremotati come noi, hanno riaperto i loro teatri, il nostro è ancora casa di polvere e piccioni.
    La società Ocagiuliva vince la 150a edizione del Carnevale storico di Persiceto
    I risultati
    La società Ocagiuliva vince la 150a edizione del Carnevale storico di Persiceto
    Con il carro “Con la testa piena” ha proposto il tema del carnevale come grande contenitore di idee, fantasia e poesia, omaggiando Jacques Tati, Giulio Cesare Croce, Bertoldo
    "C'è posta per te" a Medolla per raccontare la storia di Tiziana e Francesca
    L'iniziativa
    "C'è posta per te" a Medolla per raccontare la storia di Tiziana e Francesca
    La trasmissione con protagonisti questi abitanti della Bassa modenese è andata in onda sabato sera
    Apre la nuova Bottega Manigolde a Finale Emilia
    L'iniziativa
    Apre la nuova Bottega Manigolde a Finale Emilia
    Si trova proprio a fianco al laboratorio dell’omonima sartoria circolare
    Aziende e territorio
    A Sanremo i vestiti di Mahmood sono made in Concordia, firmati Rick Owens
    Il made in Italy, del resto, non è solo un marchio, ma un patrimonio di conoscenze e saper fare che si trova solo da qualche parte, non è diffuso e globalizzato.
    L'eccezionale interpretazione di "Con te partirò" del carpigiano Davide Ascari, pilone della Nazionale di rugby
    L'iniziativa
    L'eccezionale interpretazione di "Con te partirò" del carpigiano Davide Ascari, pilone della Nazionale di rugby
    Durante il Terzo Tempo del post match di Irlanda-Italia Under 20. Ascari, classe 2004, ha lasciato a bocca aperta compagni e avversari con una performance canora
    In Italia aumentano gli animali domestici con microchip, al terzo posto l'Emilia-Romagna
    Animali
    In Italia aumentano gli animali domestici con microchip, al terzo posto l'Emilia-Romagna
    Oipa: "Chiedere l'obbligo anche per gatti e furetti".

    chiudi