Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Bando VINCI 2020, Unimore ottiene finanziamento per borsa di studio

Unimore e Università di Angers (Francia) assieme in un progetto finanziato nell’ambito del Bando VINCI 2020. Il progetto riguarda lo sviluppo di strategie terapeutiche basate sulle nanomedicine per il trattamento del glioblastoma che, si spera, possa dare nuove possibilità di terapia a una delle neoplasie più diffuse ed aggressive del cervello. Ricevuti per questo progetto oltre 70mila euro che serviranno a finanziare una borsa di Dottorato a doppio titolo.

Il sodalizio scientifico e culturale tra l’Università di Modena e Reggio Emilia e l’Università di Angers (Francia), che ha già trovato esplicazione in un accordo di dottorato a doppio titolo all’interno di una collaborazione tra il Dottorato in Medicina Clinica e Sperimentale (CEM) – curriculum in “Nanomedicina, Scienze Medicinali e Farmaceutiche” e il corso di dottorato francese in “Biologia e Salute”, si consolida e trova ulteriori strade per rafforzare questa intesa che proietta l’ateneo emiliano in una nuova dimensione, più internazionale ma anche scientificamente di frontiera.

E’ di questi giorni la comunicazione che Unimore ha ricevuto un finanziamento messo a disposizione nell’ambito del Bando VINCI 2020, un bando organizzato da Università Italo Francese/Université Franco Italienne (UIF/UFI), una istituzione creata sulla base di un Accordo intergovernativo che ha come obiettivo quello di favorire l’integrazione tra i sistemi d’insegnamento universitario dell’Italia e della Francia, contribuendo al processo di armonizzazione della formazione universitaria in Europa.

In particolare, il Consiglio esecutivo dell’Università Italo Francese ha deliberato di assegnare un finanziamento di 71.082,92 euro al progetto n. C3-1419 riguardante una tesi di dottorato in cotutela tra Università di Modena e Reggio Emilia e Université d’Angers basato su un progetto dal titolo: “Approcci nanotecnologici innovativi per il targeting del Glioblastoma”, diretto dal Prof. Giovanni Tosi.

Il finanziamento sarà dedicato a sostenere una borsa di dottorato: si tratta di una delle tre borse di studio finanziate dall’Università Italo Francese per l’Italia e che rientrerà nella Scuola di Dottorato in Medicina Clinica e Sperimentale (CEM) – curriculum in “Nanomedicina, Scienze Medicinali e Farmaceutiche”. È la seconda volta nel corso di vari anni che Unimore si aggiudica un finanziamento nell’ambito del Bando VINCI.

Il Dottorato di Ricerca – spiega il Professor Giuseppe Biagini di Unimore – rappresenta il terzo livello formativo nella progressione accademica e si colloca in una posizione strategica per favorire l’acquisizione di competenze nell’ambito di collaborazioni internazionali ed interdisciplinari. Il premio assegnato al nostro corso di dottorato avrà un effetto di stimolo per la crescita nell’internazionalizzazione di Unimore e per la formazione di ricercatori altamente specializzati ed in grado di utilizzare tutti gli strumenti tecnologicamente più avanzati del nostro campo di studio. In particolare, sarà un’esperienza estremamente utile per dare speranza a chi soffre di queste varietà particolarmente maligna di tumore cerebrale, come il glioblastoma”.

Il progetto di dottorato, inserito nell’ambito del Dottorato Clinical and Experimental Medicine (CEM) – Medicina Clinica e Sperimentale, diretto dal Prof. Giuseppe Biagini, e svolto in collaborazione con il Prof. Frank Boury, direttore della Scuola di Dottorato ad Angers, già Visiting Professor presso Unimore e direttore del Dottorato Europeo in Nanomedicina “NanoFAR” dell’Università di Angers, si propone lo sviluppo di protocolli sperimentali per la valutazione del destino di sistemi polimerici nanometrici per la somministrazione di farmaci antitumorali nelle malattie oncologiche del sistema nervoso centrale, come il glioblastoma.

Il glioblastoma è il tumore più comune e più maligno tra le neoplasie del cervello, approssimativamente il 12-15% di tutte le neoplasie intracraniche, e – purtroppo – ha la più infausta prognosi non essendo presenti cure definitive ed efficaci. Il progetto prevede una stretta collaborazione tra i gruppi proponenti, che hanno una comprovata esperienza in questo campo, anche attraverso la formazione di un dottore di ricerca in grado di progettare, produrre e testare due diversi tipi di approcci e successivamente in grado di valutarne l’efficienza ed i benefici: uno più localizzato e diretto ed uno basato su una somministrazione sistemica di sistemi in grado di veicolare farmaci anti-glioblastoma specificatamente alle cellule tumorali bersaglio.

L’innovazione della presente proposta è quella di progettare nuovi biomateriali e nanoformulazioni farmaceutiche iniettabili e non allo scopo di avere due innovative chance terapeutiche contro il glioblastoma. I biomateriali iniettabili saranno nanocompositi, tutti biodegradabili, biocompatibili e approvati dalla FDA, in grado di raggiungere il Sistema Nervoso Centrale e di colpire selettivamente le cellule tumorali di glioblastoma. Con questi approcci, ci si auspica di poter realizzare nuove strategie per il trattamento del glioblastoma, dando nuove possibilità di terapia a uno dei tumori più aggressivi.

Sono molto soddisfatto di questo finanziamento – commenta il Professor Giovanni Tosi di Unimore – che rafforza una collaborazione internazionale non solo su piano scientifico ma anche formativo e che permetterà al futuro dottorando o dottoranda di interfacciarsi con realtà differenti ma complementari, di crescere ed imparare e di dedicarsi allo sviluppo di un progetto di frontiera che conferma l’attenzione di enti finanziatori e internazionali agli approcci innovativi legati nanomedicina applicata al trattamento di patologie di terribile impatto come il glioblastoma”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    20 centesimi al chilometro se si va al lavoro a piedi o in bici
    Stanziati 16mila euro di incentivi per chi va a lavorare in bici[...]
    Il centro dove si contrasta l’infertilità: la risposta d’eccellenza alla sterilità di coppia
    Il centro di procreazione medicalmente assistita di Carpi effettua ogni anno circa 120 inseminazioni, il punto di arrivo di un percorso che prevede inquadramento diagnostico e terapia.[...]
    Visite ai parenti: si riaprono gli ospedali
    Sempre seguendo minuziosamente alcune misure di prevenzione e mantenendo comunque alta l'attenzione[...]

    Curiosità

    Nuova insidia online nelle chat di messaggistica: attenzione alla "truffa dell'eredità"
    Nuova insidia online nelle chat di messaggistica: attenzione alla "truffa dell'eredità"
    Occorre prestare la massima attenzione, bloccare il mittente del messaggio ed eventualmente informare la Polizia postale[...]
    Finale Emilia, perché i nuovi parcheggi sembrano più stretti di prima?
    Finale Emilia, perché i nuovi parcheggi sembrano più stretti di prima?
    Le precisazioni in merito del sindaco Sandro Palazzi[...]
    I dati di qualità dell’aria e pollini allergenici sulla nuova App di Arpae
    I dati di qualità dell’aria e pollini allergenici sulla nuova App di Arpae
    I dati - anche su meteo e condizioni del mare - sono aggiornati ogni 3 ore (ogni 15 minuti per la pioggia), con previsioni fino a 48 ore.[...]
    Il calcio, gli amici e altre sciocchezze: esce "6 di recupero" di Gabriele Monari
    Il calcio, gli amici e altre sciocchezze: esce "6 di recupero" di Gabriele Monari
    Giocatori improbabili, una squadra sgangherata e atmosfere della Bassa nel libro [...]
    A Bomporto il Giardino della Gioventù: gli alberi dedicati a Vincenzo Muccioli, Greta Thumberg e Papa Wojtyla
    A Bomporto il Giardino della Gioventù: gli alberi dedicati a Vincenzo Muccioli, Greta Thumberg e Papa Wojtyla
    Gli alberi sono stati comprati con il ricavato della vendita dei sassi del vecchio ponte di Bomporto[...]
    In Emilia-Romagna il Campionato europeo di tiro a volo: nella Nazionale c'è Massimo Bertolini di Concordia
    In Emilia-Romagna il Campionato europeo di tiro a volo: nella Nazionale c'è Massimo Bertolini di Concordia
    o sport che lungo la Via Emilia vanta una solida tradizione, come dimostrano i tanti campioni: dal bolognese Ennio Mattarelli, oro olimpico alle Olimpiadi di Tokio 1964, a Jessica Rossi, campionessa olimpionica a Londra 2012 e portabandiera azzurra ai prossimi Giochi di Tokyo.[...]
    Il saluto degli appassionati di meteoriti a Cavezzo. Con un ringraziamento speciale ai cittadini
    Il saluto degli appassionati di meteoriti a Cavezzo. Con un ringraziamento speciale ai cittadini
    Domenica presso la sala della biblioteca comunale c'è l'assemblea annuale degli appassionati di questi corpi celesti[...]
    Il Ponte nuovo di Bomporto si illumina di rosso nella Giornata del Donatore di Sangue
    Il Ponte nuovo di Bomporto si illumina di rosso nella Giornata del Donatore di Sangue
    Il Comune aderisce all’iniziativa Avis per rendere omaggio ai donatori [...]