Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Mario Castellazzi, lo speciale legame tra Finale Emilia e “Clamoroso al Cibali!”

Nel calcio, ci sono partite che rimangono nella storia. Per un gol, un risultato, una giocata. Nel caso di Catania-Inter del 4 giugno 1961, il motivo per cui quella partita viene tuttora ricordata è una frase pronunciata nella radiocronaca, nella trasmissione Tutto il calcio minuto per minuto. La frase, o meglio, l’esclamazione, attribuita a Sandro Ciotti, anche se non esistono registrazioni che possano confermarlo, è il celebre: “Clamoroso al Cibali!”

Gli appassionati di sport sanno bene che, ancora oggi, a distanza di quasi 60 anni, l’espressione viene utilizzata per evidenziare un risultato inaspettato rispetto ai pronostici della vigilia. In quel caso, quello dello stadio Cibali di Catania. La vittoria per 2-0 dei padroni di casa contro la favorita Inter, in lotta per lo scudetto.

Se la storia della nascita dell’espressione è nota, meno conosciuti sono i legami tra quella partita, disputatasi nella lontana Sicilia, e la provincia di Modena. In particolare, i legami con il comune di Finale Emilia. Eppure, il Comune della Bassa modenese ha giocato un ruolo fondamentale in quel match. Finalese era, infatti, uno dei principali protagonisti, Mario Castellazzi, nato nel 1935 e autore della prima rete del Catania, squadra in cui ha militato in quella stagione e nella successiva, prima di concludere la carriera con la maglia dello Spezia.

La partita

Ma riavvolgiamo il nastro e torniamo a quel giugno 1961. Ultima giornata di campionato. Catania-Inter è una gara decisiva. Gli etnei sono già salvi. L’Inter, invece, lotta per lo scudetto ed è a due punti dalla Juventus capolista. Fino al giorno prima, in realtà, Juventus e Inter erano prime a pari punti. La Federcalcio aveva, però, annullato la vittoria a tavolino assegnata all’Inter nello scontro diretto, stabilendo che la gara andasse rigiocata. Dunque, i nerazzurri potevano ancora sperare nello scudetto battendo il Catania e i bianconeri nella ripetizione del match. La gara di Catania, date le circostanze, sembrava essere una semplice formalità per i nerazzurri. La differenza di motivazioni tra una squadra in lotta per lo scudetto e una già salva e senza ambizioni avrebbe dovuto essere decisiva. E invece…

Invece, i nerazzurri non tennero in considerazione le particolari motivazioni di quel Catania. Nella gara di andata, infatti, l’Inter aveva sconfitto gli etnei col punteggio di 5-0, con ben 4 autoreti tra le fila dei siciliani. A fare scalpore, però, erano state le dichiarazioni a fine partita del tecnico dell’Inter, Helenio Herrera, che aveva definito il Catania una “squadra di postelegrafonici”. I siciliani, dunque, non aspettavano altro che il match di ritorno per vendicarsi di quell’onta. Il finalese Mario Castellazzi ricorda così il clima che si respirava nello spogliatoio del Catania, prima della gara diventata famosa per il “Clamoroso al Cibali” esclamato in radiocronaca: “Eravamo un gruppo unito, Prenna era un vero capitano anche fuori dal campo. Ci invitava a casa sua, eravamo decisi a vendicarci”.

E così, al contrario di quanto pronosticato, in campo non ci fu partita. L’Inter, demoralizzata dall’annullamento della vittoria a tavolino contro la Juventus, soffrì l’impegno e la voglia messi in campo dal Catania. Al 25′ arrivò la rete dell’1-0 di Castellazzi, che, a posteriori la descrisse così: “Me lo ricordo benissimo, respinta della difesa dell’Inter, stop di petto e tiro al volo all’incrocio”. Dopo l’1-0, il Catania continuò a spingere e lo stesso Castellazzi si vide annullare un’altra rete e colpì una traversa: “Segnai una rete, me ne annullarono un’altra e presi una traversa. Poteva finire anche 4-0”. Nella ripresa, poi, arrivò il 2-0 di Calvanese, che spegne definitivamente le ambizioni di scudetto dell’Inter e provoca la famosa esclamazione di Ciotti.

Dunque, nonostante possa apparire strano, grazie alla rete e alla grande prestazione di Mario Castellazzi, scomparso nel 2018 a 82 anni, in quel Catania-Inter, c’è anche un po’ di Finale Emilia all’origine dell’espressione “Clamoroso al Cibali!”

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]

    Curiosità

    Attivo il sito web della parrocchia di Gavello
    Attivo il sito web della parrocchia di Gavello
    Per restare aggiornati sulle notizie, le celebrazioni e le attività della comunità parrocchiale[...]
    Tornano le zanzare. Ecco cosa fare per difendersi
    Tornano le zanzare. Ecco cosa fare per difendersi
    È consigliabile ridurre al minimo la presenza delle zanzare all’interno degli ambienti utilizzando zanzariere e condizionatori. Si possono usare anche apparecchi elettroemanatori di insetticidi liquidi o a piastrine e zampironi, ma sempre con le finestre aperte.[...]
    Tra architettura e storia, il Palazzo Abbaziale di Nonantola in un volume
    Tra architettura e storia, il Palazzo Abbaziale di Nonantola in un volume
    Presentazione del volume "Il Palazzo Abbaziale di Nonantola. Documenti sulle trasformazioni dell'edificio 1227-1965" pubblicato dall'Archivio Abbaziale e dal Centro Studi Storici Nonantolani[...]
    Il patrimonio genetico europeo deriverebbe da migrazioni di 17mila anni fa
    Il patrimonio genetico europeo deriverebbe da migrazioni di 17mila anni fa
    Lo mostra uno studio guidato da ricercatori dell'Università di Bologna, pubblicato sulla rivista Current BiologyCurrent Biology[...]
    Finale Emilia, la calciatrice Eleonora Goldoni nel nuovo video di Ermal Meta
    Finale Emilia, la calciatrice Eleonora Goldoni nel nuovo video di Ermal Meta
    Il cantante di origini albanesi ha pubblicato venerdì 7 maggio il video del singolo "Uno"[...]
    Da Medolla alle piste della Nascar: Double V Racing scalda i motori
    Da Medolla alle piste della Nascar: Double V Racing scalda i motori
    Nel weekend 14-16 maggio al debutto della nuova stagione della EuroNascar ci sarà un team fondato nella Bassa dall'imprenditore Francesco Vignali e dal pilota Pierluigi Veronesi[...]
    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Per festeggiare la Giornata, che si celebra il 5 maggio, le ostetriche di Mirandola hanno lasciato spazio ai messaggi delle mamme che hanno assistito[...]
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Per la giovane campionessa arrivano, via social, i complimenti del sindaco di Bomporto, Angelo Giovannini[...]
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Simonetta Calzolari ricorda il generale ed imperatore a 200 anni da quel 5 maggio 1821 in cui perse la vita[...]
    Razzo cinese in caduta libera verso la Terra: dove potrebbe atterrare?
    Razzo cinese in caduta libera verso la Terra: dove potrebbe atterrare?
    Secondo gli esperti, la caduta dei frammenti dello stadio del razzo dovrebbe avvenire in una fascia che comprende l'Italia centrale e meridionale[...]