Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Cavezzo, contagi nella casa di riposo, la sindaca Luppi: “L’attenzione è sempre stata massima”

CAVEZZO – In seguito alle polemiche provenienti da alcune parti politiche, giunte ieri e in merito ad alcuni articoli pubblicati dagli organi di stampa sulla situazione nella CRA Villa Rosati di Cavezzo, cooperativa sociale Elleuno (che gestisce la struttura) e il sindaco di Cavezzo Lisa Luppi riportano alcune precisazioni per non innescare ulteriori e inutili polemiche e proseguire verso un dialogo costruttivo per il bene, prima di tutto, dei pazienti e degli operatori sanitari. Secondo Elleuno, in questi mesi vi è stata sempre uno stretto raccordo con l’Azienda USL, che monitora costantemente l’evoluzione delle situazioni e da subito si è provveduto ad isolare gli ospiti risultati positivi al tampone. Elleuno non condivide il binomio “residenze virtuose=no covid”: purtroppo è un concetto semplicistico che non rende la complessità né del problema, né di quanto messo in campo nonostante le moltissime variabili da gestire.

Per quanto riguarda la situazione del personale, Elleuno specifica che è vero che le chiamate in servizio da parte dell’AUSL hanno messo in seria difficoltà il settore privato e gli enti gestori portando in luce un problema di carenza di figure infermieristiche che persiste da anni e che in questo contesto emergenziale sta facendo pesare i propri effetti sui gestori delle RSA e delle CRA che si prendono cura delle fasce più deboli. Si tratta di un problema diffuso su tutto il territorio nazionale e rispetto cui cooperativa sociale Elleuno sta cercando di porre rimedio con investimenti economici e strategie atte a trattenere il proprio personale in servizio, oltre ad avere integrato il personale grazie ad una attività costante di ricerca e selezione e ad aver attivato un supporto tramite personale di Elleuno da strutture limitrofe. Fatta questa dovuta precisazione di contesto, nella CRA di Cavezzo è sempre stata garantita la continuità assistenziale, questo risultato non è dovuto solo alla buona volontà del personale come alcuni articoli lascerebbero intendere, ma prima di tutto all’alta professionalità del personale operante e alla sinergia con l’AUSL e gli organi preposti. A questo si unisce la continua e costante formazione e informazione per il personale, questi elementi insieme hanno garantito la piena e totale applicazione dei protocolli in essere.

Il dr. Marco Solieri, medico della CRA Villa Rosati, smentisce categoricamente le dichiarazioni a lui attribuite e ricorda che “appena avuto la notizia della positività di una operatrice, pur essendo domenica, assieme all’equipe socio-sanitaria ha applicato tutte le procedure ed i protocolli licenziati precedentemente; ha inoltre eseguito telefonicamente indagine epidemiologica assieme all’operatrice. Questi protocolli sono stati diligentemente applicati dagli operatori ‘in toto’ nonostante l’enorme pressione lavorativa alla quale erano e sono e siamo sottoposti”. In tutto questo periodo la cooperativa sociale Elleuno ha sempre garantito, come in tutte le strutture gestite, la presenza di materiale di protezione per i lavoratori (DPI) in base alla situazione all’interno di ciascuna struttura: camici monouso in Tnt, camici lavabili di categoria 1, camici lavabili di categoria III, tute di protezione monouso, maschere FFP2, maschere chirurgiche, visiere di protezione, sovrascarpe, cuffie di protezione. La CRA gestita da Elleuno fin dall’inizio dell’emergenza si è prontamente attenuta alle disposizioni legislative vigenti, contenute all’interno dei protocolli aziendali oltre che a tutti i provvedimenti emanati in ambito nazionale e regionale e si è presa cura delle persone, ponendo attenzione da un lato alla tutela degli ospiti ma anche agli aspetti relazionali e affettivi e in merito a questo smentisce l’assenza di contatti con i familiari in quanto sono sempre stati organizzati momenti di incontro con i familiari in videochiamata.

“L’attenzione nei confronti di Villa Rosati e dei suoi ospiti – conclude Lisa Luppi, sindaco di Cavezzo – è sempre stata massima nel corso di tutta l’emergenza, durante la quale siamo rimasti in contatto costante con Elleuno e la direzione sanitaria della struttura. Questo non solo per far fronte insieme alle tante e complesse necessità di questi mesi, ciascuno nell’ambito delle rispettive competenze, ma anche per uno scambio continuo di informazioni che, come tutte quelle che riguardano le strutture per anziani in questa fase così drammatica, meritano da parte di tutti, esponenti del mondo politico
e media compresi, le dovute verifiche, per evitare il diffondersi di inesattezze o, peggio, di strumentalizzazioni”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    AutoClub, storica concessionaria BMW di Modena ha donato due BMW I8 Spyder Toy Car che accompagneranno il bimbo in sala operatoria. [...]
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    E' un atto burocratico perché il servizio militare obbligatorio non è scomparso, ma sospeso. E periodicamente si parla di renderlo operativo, come adesso per il Coronavirus[...]
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    L'allarme dell'associazione "Il Pettirosso" che si trova a curare gli uccellini rimasti incollati[...]
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    I dati di un'indagine sul pubblico condotta da Regione e DamsLab, attraverso l'analisi di 25 manifestazioni di settore in Emilia-Romagna[...]
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    La Bassa territorio di personaggi illustri, oggi si parla del deputato finalese Gregorio Agnini: pioniere del socialismo italiano e fondatore delle leghe dei braccianti in Emilia.[...]
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Durerà poco ma dovrebbe poggiarsi[...]
    La biblioteca di Bomporto mette in vendita libri, l'intervista
    La biblioteca di Bomporto mette in vendita libri, l'intervista
    La biblioteca, nell'immaginario, è il posto che i libri li salva, non che li dà via. Abbiamo voluto capire di più su questa scelta intervistando Luca Verri, responsabile della biblioteca di Bomporto.[...]
    Giorgia Lupi, da Finale Emilia agli Stati Uniti per trasformare Dati in Opere d'Arte.
    Giorgia Lupi, da Finale Emilia agli Stati Uniti per trasformare Dati in Opere d'Arte.
    Espone al Museo di Arte Moderna di New York, ed è sua una delle più belle copertine del New York Times. La "designer dell'informazione" si racconta a Francesca Monari[...]
    Prepara per scherzo una torta alla marijuana, in 3 finiscono in ospedale
    Prepara per scherzo una torta alla marijuana, in 3 finiscono in ospedale
    Era una "tenerina" portata a casa di amici per festeggiare il Capodanno[...]