Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
26 Settembre 2021

“Shalom Villa Emma” di Nonantola, in uscita in occasione del Giorno della Memoria 2021

Il Centro Studi Storici Nonantolani, l’Archivio Abbaziale di Nonantola e l’editore il Fiorino di Modena hanno pubblicato, in occasione del Giorno della Memoria 2021, la ricerca storica di Matteo Malaguti sulla vicenda della ragazza ebrea Sarina Brodski, nata a Sarajevo nel 1927, rifugiata a Villa Emma di Nonantola.

Il libro contiene le prefazioni di Rav Beniamino Goldstein, Rabbino capo della Comunità ebraica di Modena e Reggio Emilia e di Don Alberto Zironi, Parroco di Nonantola, Redù e Rubbiara e Priore del Capitolo Abbaziale di Nonantola.
In questo libro è narrata la vicenda della ragazza ebrea Sarina Brodski (Shulamit Munchik) nata a Sarajevo il 1 ottobre 1927, una vicenda intrecciata con quella del gruppo dei 73 Ragazzi di Villa Emma di Nonantola, Modena. È una storia individuale e toccante raccontata con una narrazione chiara e ben documentata. Può essere una proposta utile per conoscere e districare i motivi e le forze che hanno concretizzato il razzismo e per comprendere e capire quello che alcuni uomini giusti e coraggiosi fecero in un tempo malvagio.
La fuga di Sarina dalle persecuzioni naziste ed ustascia inizia nella primavera del 1941 con l’invasione italo-tedesca della Jugoslavia. Anche a Sarajevo, sua città natale, furono applicate le leggi razziali. Sarina fu incarcerata con la madre e la sorella nel campo di concentramento di Djakovo, da cui riuscì a fuggire presso la piccola comunità ebraica di Spalato, che l’aiutò con la Delasem a fuggire a Nonantola presso il gruppo di Villa Emma. Da Spalato raggiunse la comunità di Villa Emma con altri 32 ragazzi jugoslavi il 14 aprile 1943. Dopo l’8 settembre 1943, a causa dell’invasione tedesca dell’Italia, per evitare la cattura da parte delle SS fu costretta a rifugiarsi nella neutrale Svizzera con tutto il gruppo di Villa Emma. Finita la guerra, nel giugno 1945 raggiunse la Palestina, terminando così la sua aliyah.
La sua fu una fuga con il gruppo dei ragazzi di Villa Emma conclusasi con successo, contro i piani nazisti di deportazione e di sterminio.
Nei documenti e nel quaderno dei saluti utilizzati per questa ricerca sono importanti sia i fatti narrati che gli aspetti psicologici dei ragazzi inseriti nella tremenda storia della Shoah vista attraverso gli occhi di adolescenti.
Matteo Malaguti (Modena, 1977), laureato in Ingegneria presso l’Università degli Studi di Bologna, risiede a Nonantola dove è appassionato di storia locale. Ha collaborato con Memorie. La rivista del Centro Studi Storici Nonantolani ed ha pubblicato i seguenti libri: Sul Dialogo Anima e Corpo: il tema del dialogo anima e corpo nel poema “Soul and Body” in Old English e nel codice nonantolano Sessoriano 52, la vita di San Macario Alessandrino ed il suo culto a Redù di Nonantola (2017) e Deperditi ritrovati dispersi. Contributo alla conoscenza di codici già nonantolani da cataloghi di case d’asta (2019) editi dal Centro Studi Storici Nonantolani, Archivio Abbaziale di Nonantola ed Edizioni Il Fiorino.
Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Mirandola, il nido di via Poma selezionato per un progetto regionale
    Il progetto è destinato ai bimbi da zero a sei anni per l’apprendimento della lingua inglese.[...]
    Mirandola, inaugurazione degli edifici parrocchiali a Quarantoli
    Domenica 26 settembre alle ore 18.30 la messa presieduta dal Vescovo Erio Castellucci, al termine la benedizione dei locali restaurati alla presenza delle Autorità civili[...]

    Curiosità

    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Nuovo intervento di manutenzione straordinaria interamente finanziato da Aipo [...]
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]