Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

La nuova assistenza familiare: il caregiver o “donatore di aiuto”

E’ una figura sempre più necessaria e un mestiere che non conosce crisi, spiega l’esperta di risorse umane di Mirandola, Francesca Monari. Parliamo del caregiver, o donatore di aiuto
CAREGIVER E COVID-19
 
Se la pandemia  ha messo a dura prova chiunque, è difficile non immaginare come stia pesando enormemente di più su tutte quelle persone che si prendono cura a tempo pieno e in forma gratuita dei più fragili, i cosiddetti Caregiver.
Il carico di cura verso i propri cari e il supporto psicologico per superare un periodo intenso a livello emotivo come questo, è aumentato a causa della  sospensione o della riduzione dell’aiuto di badanti o assistenti domiciliari.
La malattia, la disabilità, la non autosufficienza, hanno molto da insegnarci rispetto al valore del prendersi cura gli uni degli altri per costruire comunità più coese e corresponsabili.
IL CAREGIVER E’ DONNA
Il caregiver è membro di un esercito silenzioso composto in prevalenza di donne, figlie, nipoti, sorelle, con meno di 45 anni. Coinvolti in attività di cura di un proprio familiare anche i giovani tra i 15 e i 24 anni.
Proprio perchè più portate emotivamente ed empatiche, a ricoprire il 70% dell’occupazione in sanità sono proprio le donne.
Essere caregiver a volte non è una scelta ma una necessità e lo si rimane per molti anni, a volte per tutta la vita.
Questo tipo di lavoro assistenziale non produce reddito, ma fa risparmiare molti soldi alle famiglie e alla collettività, senza gravare sulla spesa sanitaria.
L’Italia è tra i Paesi OCSE ai primi posti per assenza di servizi residenziali e semiresidenziali ed anche l’assistenza domiciliare è largamente insufficiente.
RICONOSCIMENTO DEL RUOLO : LAVORI IN CORSO 
L’Emilia-Romagna è la prima regione in Italia ad averne riconosciuto e valorizzato con una legge regionale il ruolo, dando il via a misure e risorse economiche per azioni di informazione, formazione, orientamento, sollievo e sostegno alla domiciliarità.
D’altronde è cosa buona e giusta riconoscere l’assistenza familiare come lavoro.
SOSTEGNO E “SOLLIEVO”
A Carpi esiste un’associazione che si propone di dare voce ai caregiver dell’Emilia Romagna di ogni genere, età, estrazione sociale e nazionalità, rappresentandone i bisogni comuni, promuovendone e tutelandone i diritti, la dignità, il benessere  e perseguendo la qualità della cura e delle cure verso la persona cara che necessita di assistenza.
Attivo anche uno sportello dove i familiari  possono richiedere un servizio gratuito di ricerca e selezione di assistenti familiari per missioni ad ore oppure in convivenza, utile per dare ai caregiver qualche ora di “sollievo” da un incarico così gravoso.
Il caregiver è sottoposto a uno stress intenso e prolungato, che incide sulla sua qualità di vita e sulla sua salute, sia fisica sia mentale.
E’ fondamentale non sottovalutare il proprio benessere e mantenere un proprio spazio. Il benessere del paziente, passa anche da quello di chi lo segue. Per questo è importantissimo preservarlo.
Molti sono costretti a rinunciare ad una vita sociale e spesso devono assentarsi dal lavoro.
Per buona parte di loro non è possibile conciliare l’attività lavorativa con quella assistenziale e di conseguenza viene meno il sostentamento economico.
Occorre uno sforzo in più anche da parte delle aziende. E’ da ripensare il sostegno dei caregiver attraverso il sistema di ‘benessere del dipendente’, detto anche welfare aziendale,  integrando i benefit destinati ai dipendenti con iniziative dedicate alle persone che si prendono cura di qualcun altro.
Un piccolo aiuto arriva dai bonus caregiver stanziati con la Legge di Bilancio 2021, ma c’è necessità di tanto altro.
PROFESSIONI SOCIO-ASSISTENZIALI –  IL LAVORO C’E’.
 
Tra i mestieri che non conoscono crisi, l’Assistente Familiare o badante e quello dell’Operatore Socio Sanitario sono in vetta alla classifica. Certo occorre una predisposizione naturale ma il lavoro non manca.
In Emilia Romagna di tanto in tanto vi sono corsi di Formazione gratuiti, finanziati dalla regione o dal fondo sociale europeo, dedicati all’area socio-assistenziale; oltre naturalmente a corsi a pagamento per chi ha la possibilità di investire e vuole trovare lavoro rapidamente.
Lavorare nel sociale è una scelta di vita, in grado di garantire enormi soddisfazioni; al contempo però, si tratta di una professione particolarmente delicata, che va fatta con il cuore.
Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]
    Meteo, gennaio freddo, ma non da record. In linea con la media 1991-2020
    Meteo, gennaio freddo, ma non da record. In linea con la media 1991-2020
    Il giorno più freddo del mese è stato il giorno 19 con una temperatura pari a -1.7°C, non particolarmente rigido se paragonato al 28 febbraio 2018 con i suoi -5.2°C o al 7 gennaio 2017 con -4.2°C[...]
    Tortellini, Lambrusco e Duomo di Modena, una moneta celebra l'Emilia-Romagna e la modenesità
    Tortellini, Lambrusco e Duomo di Modena, una moneta celebra l'Emilia-Romagna e la modenesità
    La Zecca dello Stato ha presentano la nuova Collezione Numismatica 2021[...]