Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
16 Ottobre 2021

Unimore, uno studio identifica le regioni del SARS-CoV-2 “attaccate” dai linfociti

Un team di ricercatori Unimore, guidato dai Proff. Andrea Cossarizza, Cristina Mussini, Giovanni Guaraldi Massimo Girardis, insieme alle ricercatrici Sara De Biasi e Lara Gibellini, ha realizzato uno studio che ha identificato e descritto le regioni del SARS-CoV-2 che vengono riconosciute ed attaccate dai linfociti T citotossici, pubblicato sull’ultimo numero della prestigiosa rivista Nature Communications.

Queste cellule, si legge nel comunicato stampa diffuso da Unimore, sono quelle deputate ad agire in prima linea nelle infezioni virali, perché sono capaci di attaccare le cellule infettate da un virus e bloccare la sua produzione. Il lavoro, portato avanti in collaborazione con uno dei più importanti centri di ricerca europei, il Cancer Center di Amsterdam, con Pia Kvistborg, Ton Schumacher e Anastasia Gangaev, ha perciò dimostrato che la risposta immunitaria dei pazienti con COVID-19 non solo è diretta contro la ben nota proteina Spike, ma anche contro regioni del complesso ORF1ab, cioè contro quello che è il precursore di tutte le proteine del virus.

In altre parole, i linfociti citotossici possono riconoscere ed eliminare le cellule infette e inibire l’attività del virus prima che venga formata la proteina Spike, e quindi prima che il virus inizi a replicarsi. Le regioni del virus identificate da questo studio sono quindi un nuovo possibile bersaglio terapeutico.

“Il nostro lavoro è iniziato oltre un anno fa, in aprile, tra molte difficoltà logistiche e tecniche – dice il Prof. Cossarizza -, ma siamo riusciti ad utilizzare tecniche estremamente complesse, quali la citometria policromatica e il sequenziamento dell’mRNA a livello di singola cellula, e ad analizzare i dati con potenti mezzi bioinformatici. Vorrei ricordare che i nostri esperimenti, che hanno portato alla proficua collaborazione con i colleghi olandesi, sono stati possibili grazie alla generosità di alcune aziende quali in primo luogo la Glem Gas, Gruppo BPER, SanFelice 1893 Banca Popolare, COFIM, Assicuratrice Milanese, quindi i club Rotary del Distretto 2072, il Pierangelo Bertoli Fans club, e di decine e decine di persone, che ringraziamo di cuore”.

I Proff. GirardisMussini e Cossarizza, insieme agli specializzandi Sophie Venturelli e Marco Sita avevano appena ottenuto un altro brillante risultatopartecipando al principale studio internazionale sulla genetica dei pazienti con COVID-19 gravepubblicato qualche settimana fa da Nature, rivista scientifica di massima rilevanza.

“Questo è stato uno sforzo molto rilevante che ha messo insieme numerosissimi ricercatori e medici di tutto il mondo, coordinato in Italia dalla Prof.ssa Alessandra Renieri dell’Ateneo senese – spiega Andrea Cossarizza – e che ha permesso di identificare alcuni dei geni che giocano un ruolo importante nel decorso del COVID-19, soprattutto nella sua forma più severa”.

“I pazienti che hanno un certo assetto di geni legati alla risposta antivirale mostrano un diverso decorso dell’infezione – afferma il prof. Massimo Girardis – e questo significa che possiamo intervenire su quello che è prodotto dai geni identificati, e quindi provare a migliorare le prestazioni della riposta immunitaria”.

“La partecipazione a questo studio e tutti i risultati di numerosi gruppi di ricerca di Unimore che sono stati ottenuti nell’ultimo anno  – sottolineano i ricercatori – indicano non solo la qualità della ricerca clinica e traslazionale del nostro Ateneo, ma sono anche stati possibili grazie all’altissimo livello della assistenza garantita dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena”.

Queste scoperte e le relative implicazioni per la ricerca, la clinica e la produzione di vaccini di nuova generazione hanno riscosso un grandissimo interesse a livello internazionale. Per questo motivo, il Prof. Cossarizza terrà un webinar, organizzato dalla rivista scientifica Nature, il 20 maggio alle ore 17.00, in cui saranno presentati e discussi in anteprima i dati ottenuti dai ricercatori modenesi, inquadrati nell’ottica degli studi più rilevanti degli ultimi mesi. È possibile assistere al webinar, gratuito e aperto a tutti, previa iscrizione al link: https://www.workcast.com/register?cpak=2817992061144211

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Non aveva nessun sintomo ma grazie allo screening ha scoperto il suo cancro e l'ha curato in tempo
    E' la testimonianza di Imogene Minelli, 76 anni, che racconta come ha scoperto il tumore grazie allo screening che viene offerto gratuitamente da Azienda USL di Modena, con invito, a tutte le donne da 45 a 74 anni [...]
    Marino Golinelli compie 101 anni: tanti auguri all'imprenditore filantropo di San Felice
    Ai giovani l'augurio è di trovare in sogno in cui credere e al quale dedicare la propria esistenza", afferma lui in un video augurale pubblicato dalla Fondazione che porta il suo nome.[...]
    Cavezzo, dopo due anni di stop forzato torna il "Giro dell'Argine PMPA"
    Nata nel lontano 2005 è oramai diventata un appuntamento fisso per ii veterani e per tutti  i nuovi amici che, ogni anno, si uniscono alla "combriccola".[...]

    Curiosità

    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    Luca Fornaciari, fotografo di professione, da quasi 10 anni si occupa di fotografia astronomica.[...]
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Grande il consenso tra i mirandolesi. Mentre qualche perplessità ha suscitato il Diavolo dell'Inferno dantesco in piazza[...]
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Il lungometraggio, girato in Emilia-Romagna, lancia un messaggio chiaro: si può essere felici con lo sport, la natura e la compagnia. A prescindere dalle proprie capacità.[...]
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    "On Planet 9" è il progetto creato dalla Pizzetti e altre quattro dottorande: le cinque giovani studiano astrofisica alla Clemson University, nella Carolina del sud.[...]
    Distrutta la panchina della gentilezza a Camposanto
    Distrutta la panchina della gentilezza a Camposanto
    Era il simbolo del voler perseverare con le buone pratiche e le maniere gentili, col rispetto per l’altro e la cura del bene comune[...]
    "Emilia Milleuno", la nuova canzone di Marcello Belloni dedicata all'Emilia
    "Emilia Milleuno", la nuova canzone di Marcello Belloni dedicata all'Emilia
    Il videoclip del brano, disponibile su Youtube, è stato realizzato con gli scatti del fotografo sanfeliciano Roberto Gatti.[...]
    Spariscono i giochi dal parchetto di Dogaro, ecco cosa è successo
    Spariscono i giochi dal parchetto di Dogaro, ecco cosa è successo
    Girava voce che il Comune volesse asfaltare l'area per farci un parcheggio[...]