Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena, eseguito il millesimo trapianto di fegato

Trapianti di fegato, l’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena tocca quota mille. L’importante traguardo, si legge nel comunicato stampa diffuso dall’Aou di Modena, giunge a distanza di vent’anni dall’apertura del Centro Trapianti e a realizzarlo è la Chirurgia Oncologica Epatobiliopancreatica e dei Trapianti di Fegato diretta dal professor Fabrizio Di Benedetto. Il millesimo trapianto di fegato è stato portato a termine proprio pochi giorni fa.

“Un grande orgoglio ed un momento molto sentito – dichiara il professor Di Benedetto -, ulteriormente impreziosito dal fatto che si è trattato di un trapianto da donatore vivente”.

Come commenta il direttore generale dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena, dottor Claudio Vagnini, “dietro questo successo troviamo dedizione, formazione, studio continuo, specializzazione e multidisciplinarietà. Si tratta di un punto d’arrivo importante, costruito con una crescita costante negli ultimi anni, basti pensare che oltre 250 trapianti di fegato dei mille totali sono stati eseguiti negli ultimi quattro anni. Non è un caso, quindi, che Modena sia considerata ormai un punto di riferimento per la chirurgia dei trapianti. Anche per questo non intendiamo sederci sugli allori, ma piuttosto ripartire da qui per migliorarci e crescere ulteriormente proiettandoci nel futuro”.

“L’importante traguardo che oggi commentiamo è per il nostro Ateneo motivo di grande soddisfazione ed orgoglio”, sottolinea il rettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia, professor Carlo Adolfo Porro. “Il Centro Trapianti di Modena è ormai una realtà consolidata nel panorama nazionale e, in questo senso, il millesimo trapianto di fegato si inserisce nel solco di un impegno ventennale fatto di innovazione e qualità. Un ringraziamento al professor Di Benedetto e a tutta la sua équipe, così come a tutti i professionisti dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria, che grazie al loro apporto corale hanno reso possibile un così ambizioso risultato”.

Sono ben sette i trapianti di fegato da donatore vivente eseguiti a Modena negli ultimi dodici mesi.

“Si tratta di una preziosa opportunità per i pazienti in attesa di ricevere il trapianto in tempo utile ad ottenere la guarigione”, sottolinea il professor Di Benedetto. “Il traguardo è frutto di un lavoro di squadra, per cui desidero ringraziare tutto il gruppo dei miei collaboratori, che con il loro lavoro infaticabile hanno reso possibile il raggiungimento di questi obiettivi, portando Modena ad essere un centro di riferimento non solo regionale ma anche nazionale. Ringrazio inoltre lo staff infermieristico, gli epatologi, diretti dalla professoressa Erica Villa, i radiologi, guidati dal professor Pietro Torricelli, ed il reparto di Anestesia e Rianimazione, diretto dal professor Massimo Girardis, che in un anno così difficile ha lavorato con noi per garantire sempre ai pazienti le cure necessarie”.

E proprio il professor Girardis sottolinea: “Quando in una notte di ottobre del 2000 siamo stati chiamati per gestire il primo trapianto di fegato, mai avremmo pensato di arrivare a questo traguardo. Il primo pensiero e ringraziamento va a tutti i medici ed infermieri dell’unità operativa, che oggi ho il privilegio di dirigere e che si sono prodigati in maniera instancabile, con entusiasmo ed alta competenza in questi vent’anni. Da allora i progressi in ambito anestesiologico-rianimatorio sono stati rilevanti ed oggi possiamo sottoporre a trapianto di fegato con buon margine di sicurezza pazienti ad elevata complessità clinica che in passato non avrebbero potuto beneficiare di questa opportunità”.

Il reparto di Chirurgia Oncologica, Epatobiliopancreatica e Trapianti di Fegato ha recentemente conseguito, grazie alla sinergia tra il Sistema Qualità dell’AOU e l’impegno dello staff chirurgico, la certificazione di qualità secondo normativa ISO 9001:2015 per la gestione del paziente candidato a trapianto di fegato.

“Ciò dimostra come questa azienda ed i suoi professionisti non si accontentino dei risultati e dei numeri, ma mettano al centro il servizio ai cittadini e possano offrire un’assistenza di altissima qualità che sia oggettivamente riconosciuta come tale”,
conclude il professor Di Benedetto.

Nella foto seguente, l’equipe della Chirurgia Oncologica Epatobiliopancreatica e Trapianti di Fegato:

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Novi, riapre l'alimentari di Sandra e Fabrizio
    L'inaugurazione si è svolta domenica 20 giugno, alle 17, alle presenza di sindaco e vicesindaco.[...]
    Nonantola, dopo la biblioteca di condominio nasce quella “di quartiere”
    L’iniziativa è del consigliere di Nonantola Francesco Cosimo Antonucci[...]
    Internet casa, nel 2021 prezzi ancora più giù: promozioni sotto i 24 euro mensili
    I dati del nuovo Osservatorio di SOStariffe.it sui costi medi delle offerte Internet casa [...]

    Curiosità

    Nonantola, dopo la biblioteca di condominio nasce quella “di quartiere”
    Nonantola, dopo la biblioteca di condominio nasce quella “di quartiere”
    L’iniziativa è del consigliere di Nonantola Francesco Cosimo Antonucci[...]
    TedX Mirandola, intervista a Alessia Cavazza: “Il mio obiettivo? Studiare le malattie pediatriche rare, per dare speranza di vita"
    TedX Mirandola, intervista a Alessia Cavazza: “Il mio obiettivo? Studiare le malattie pediatriche rare, per dare speranza di vita"
    La studiosa mirandolese è Assistant Professor presso l’University College di Londra, dove dirige presso il Great Ormond Street Children’s Hospital[...]
    Medolla, anche i sassi colorati dai bimbi della materna saranno nascosti in paese
    Medolla, anche i sassi colorati dai bimbi della materna saranno nascosti in paese
    L'idea nasce nell'ambito dell'iniziativa 'Un sasso per un sorriso'[...]
    Nuova insidia online nelle chat di messaggistica: attenzione alla "truffa dell'eredità"
    Nuova insidia online nelle chat di messaggistica: attenzione alla "truffa dell'eredità"
    Occorre prestare la massima attenzione, bloccare il mittente del messaggio ed eventualmente informare la Polizia postale[...]
    Finale Emilia, perché i nuovi parcheggi sembrano più stretti di prima?
    Finale Emilia, perché i nuovi parcheggi sembrano più stretti di prima?
    Le precisazioni in merito del sindaco Sandro Palazzi[...]
    I dati di qualità dell’aria e pollini allergenici sulla nuova App di Arpae
    I dati di qualità dell’aria e pollini allergenici sulla nuova App di Arpae
    I dati - anche su meteo e condizioni del mare - sono aggiornati ogni 3 ore (ogni 15 minuti per la pioggia), con previsioni fino a 48 ore.[...]
    Il calcio, gli amici e altre sciocchezze: esce "6 di recupero" di Gabriele Monari
    Il calcio, gli amici e altre sciocchezze: esce "6 di recupero" di Gabriele Monari
    Giocatori improbabili, una squadra sgangherata e atmosfere della Bassa nel libro [...]
    A Bomporto il Giardino della Gioventù: gli alberi dedicati a Vincenzo Muccioli, Greta Thumberg e Papa Wojtyla
    A Bomporto il Giardino della Gioventù: gli alberi dedicati a Vincenzo Muccioli, Greta Thumberg e Papa Wojtyla
    Gli alberi sono stati comprati con il ricavato della vendita dei sassi del vecchio ponte di Bomporto[...]