Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
10 Agosto 2022

Vigili del Fuoco, il nuovo Comandante della Provincia di Modena si presenta

di Simone Guandalini

MODENA – Il nuovo comandante del Vigili del Fuoco della provincia di Modena, Ermanno Andriotto, che prende il posto di Giuseppe Lomoro, il quale assumerà l’incarico di Dirigente per il soccorso pubblico, la Colonna Mobile Regionale e il servizio Antincendio Boschivo presso la Direzione Interregionale del Veneto – Trentino Alto Adige a Padova, si è presentato nella giornata di lunedì 6 settembre alla cittadinanza modenese attraverso un incontro svoltosi al Comando di Modena. .

Andriotto, 57 anni, originario di Adria, in provincia di Rovigo, descrive così la sua esperienza all’interno dei Vigili del Fuoco: “Quella di Modena sarà la mia nona sede. Sono di origini venete, per cui ho svolto nella mia regione la prima parte della mia carriera, poi ho operato in due aree distinte: Piemonte (Cuneo, come Comandante e Torino, mia ultima sede) ed Emilia-Romagna (Ferrara, Bologna e Ravenna). L’Emilia-Romagna è una regione che mi ha dato diverse soddisfazioni e la possibilità di accrescere la mia capacità di gestione di un Comando. Per me è un po’ come tornare a casa e sono molto felice svolgere questo compito.

A proposito del Comando di Modena, Andriotto nota: “Mi hanno descritto un Comando ben organizzato rispetto alla media. Posso confermarlo dopo pochi giorni, sia sotto l’aspetto umano che sotto l’aspetto professionale. Nella presentazione al personale dicevo che questo mi sprona solo ad impegnarmi ancora di più. Con la pandemia, abbiamo dovuto sperimentare alcune attività di soccorso sui generis: in alcune occasioni magari aiutiamo persone che potrebbero essere positive, quindi il nostro sistema di protezione ha dovuto andare oltre rispetto agli standard pre-Covid. Nelle sedi abbiamo problemi di colleghi colpiti dal Covid”.

Il nuovo Comandante dei Vigili del Fuoco della provincia di Modena ha poi parlato dei propri progetti alla guida del Comando: “Sono alla nona sede di lavoro e riflettevo in questi giorni sul fatto che se uno lavora per molto in una sede pensa che in quel luogo si agisca nel miglior modo possibile. Cambiare sede, al netto delle difficoltà, (per me è la quinta diversa sede negli ultimi 5 anni) è un accrescimento, per cui certamente porto e ricevo esperienza. In questo modo posso crescere io e cresce anche il Comando, con idee e iniziative nuove. Non voglio stravolgere un Comando che sta viaggiando bene di suo e che ha solo bisogno di piccoli passi per migliorare. Da parte mia c’è, dunque, la volontà di proseguire e portare avanti le iniziative intraprese dai miei predecessori, con qualche piccolo cambiamento. Il Corpo Nazionale, inoltre, beneficerà degli investimenti in programma col Pnrr. Mi risulta che ci sia un impegno per il rinnovamento del parco mezzi e che sia in in itinere un percorso di rinnovamento e aggiornamento delle strutture. Stiamo imboccando una strada che non può portare ad altro che a risultati positivi. Cercherò di non essere l’anello debole di questa catena”.

Andriotto esprime poi la sua opinione a proposito della collaborazione tra componente permanente dei Vigili del Fuoco e volontari: “Il rapporto tra componente permanente e volontaria a volte è un elemento di contrasto. I due corpi sono legati da un percorso formativo molto diverso, che nel caso dei permanenti dura mesi, mentre per i volontari qualche settimana. Io considero tutti dei Vigili del Fuoco a tutti gli effetti. Ho molto rispetto dei volontari perché dedicano parte del tempo libero per un servizio nobile. Devono, però, avere la consapevolezza dei propri limiti e avere l’umiltà di capire fino a dove possono arrivare. Se i rapporti sono chiari può essere solo un bene. Il mio ruolo è smorzare sul nascere qualsiasi tipo di problema. Ben vengano i distaccamenti volontari, spesso risolutivi con i loro interventi. Credo che vadano aiutati e supportati, ma è chiara l’importanza anche della componente permanente.

Stile di comando? Andrebbe chiesto agli altri. Di sicuro una delle mie caratteristiche è l’umiltà. Sento un grande senso del dovere, considero il ruolo dei Vigili del Fuoco come un esempio per il resto della società, soprattutto per i ragazzi. Per questo esigo dai miei uomini il rispetto di certe regole anche al di fuori del servizio. Gli appellativi di eroi angeli vanno guadagnati ogni giorno con sacrificio impegno rispetto voglia di fare e apprendere”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“E adesso un libro: rubrica di libri”. Sei titoli che profumano di estate
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della tabacchiera
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
La situazione dell'economia italiana oggi
Il rapporto di Confindustria evidenzia una forte capacità delle imprese italiane a fronteggiare l’attuale situazione di incertezza, nonché la capacità di “un popolo di risparmiatori” a supportare la propensione al consumo di keynesiana memoria.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Isola di Diego Passoni
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della cheesecake
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Dente dolorante: ecco cosa fare
Non tutti i dolori ai denti sono uguali: esistono, infatti, tanti tipi differenti di mal di denti e per questo è molto importante rivolgersi tempestivamente al proprio dentista di fiducia non appena il dolore si presenta.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Lezioni di chimica di Bonnie Garmus
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchIl Tecnopolo di Mirandola disegna la sanità del futuro. Ne parla la direttrice Barbara Bulgarelli
    • WatchTrovato il corpo di Luigi Salsi, il 78enne di Cavezzo disperso sul Cimoncino
    • Watch10 consigli per evitare i furti in casa mentre siete in vacanza

    La buona notizia

    La fondazione Golinelli forma gli ambasciatori delle discipline Steam
    I docenti hanno lavorato su intelligenza artificiale e rapporto uomo macchina, sostenibilità e open schooling, inclusione e personalizzazione, dati e visualizzazione.[...]
    "Un poquito Reggaeton", disponibile il nuovo singolo della mirandolese Raffy
    Si tratta di un brano dal sound internazionale prodotto da Costi Ionita e scritto dall'artista sudamericano Randy[...]
    Calcio, la finalese Eleonora Goldoni si trasferisce al Sassuolo
    Ex Napoli e Inter, la calciatrice Eleonora Goldoni disputerà la prossima stagione con la maglia neroverde del Sassuolo[...]

    Curiosità

    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    Si tratta del primo passo verso la nascita di una rete nazionale dei Comuni che ospitano i giochi senza frontiere, una realtà già legata a livello nazionale dal network “Italia Gioca senza frontiere”.[...]
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    La collezione appartiene a Renato Zavatti, ex dipendente della Olivetti da sempre affascinato da questi strumenti di cui conosce la storia nei minimi particolari. [...]
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Un'offerta di lavoro da sogno in un paradisiaco atollo delle Maldive: riconosciuto dall'Unesco come "Riserva della Biosfera".[...]
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    I gusti sperimentati in viaggio ispirano a provare la cucina etnica una volta rientrati in Italia. In estate il 60% consuma cibo etnico con la stessa frequenza di altre stagioni.[...]
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    L'iniziativa nell'ambito di Educational – Ciclovia del Sole, il tour dedicato ai Comuni sottoscrittori dell’accordo sulla Ciclovia del Sole[...]
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    la piattaforma on-line “In Cantiere – Agenda delle opere pubbliche” nata dalla collaborazione tra la Provincia di Modena e la società Poleis[...]
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Martina ha 33 anni ed è mamma di due bimbi: è riuscita a prendere il diploma e immortala sulle pelle il suo successo[...]
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    I cantieri sono finanziati coi proventi delle sanzioni amministrative per la violazione dei limiti di velocità previsti dal codice della strada riscossi nel 2021[...]
    "Nino Borsari eroe dei due mondi - Da Cavezzo a Melbourne in bicicletta"
    "Nino Borsari eroe dei due mondi - Da Cavezzo a Melbourne in bicicletta"
    Il docufilm racconta la storia del grande campione di ciclismo nato a Cavezzo e olimpionico a Los Angeles nel 1932[...]
    Le zduare prendono il titolo: la sfoglina diventa qualifica professionale
    Le zduare prendono il titolo: la sfoglina diventa qualifica professionale
    È quanto ha proposto il consigliere emiliano romagnolo del Pd, Antonio Mumolo, con una risoluzione approvata dalla commissione Cultura della Regione[...]
    • malaguti