Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
07 Dicembre 2021

Trapianto di fegato, primo intervento con la nuova apparecchiatura progettata a Mirandola

MIRANDOLA – Nei giorni scorsi è stato utilizzato per la prima volta e con successo in un trapianto di fegato il sistema integrato per la perfusione d’organi ex-situ (procedura mirata al recupero degli organi marginali, alla loro conservazione ottimale e al miglioramento delle loro funzioni), interamente progettato, sviluppato e prodotto in Italia.

Grazie a PerLife, apparecchiatura di Aferetica (azienda nata nel distretto biomedicale di Mirandola e poi trasferitasi nel bolognese, a San Giovanni in Persiceto), è stato possibile, per l’équipe chirurgica UO di Chirurgia Epatica e del Trapianto di Fegato di Pisa – diretta dal prof. Paolo De Simone – e al suo team, in primo luogo i chirurghi Davide Ghinolfi e Fabio Melandro – “una conservazione ottimale dell’organo al di fuori del corpo del donatore e il suo ricondizionamento, ovvero il miglioramento delle sue riserve energetiche, la minimizzazione dello stress infiammatorio e del danno da ischemia-riperfusione”.

PerLife, che integra il sorbente PerSorb™, è il sistema ideato e realizzato da Aferetica come un ‘ponte per il trapianto’, dedicato al trattamento pre-trapianto degli organi solidi che permette la loro perfusione ex-vivo e la loro purificazione. L’obiettivo è incrementare la disponibilità e la qualità degli organi destinati al trapianto, permettendo un numero maggiore di trapianti e incrementandone il successo, in particolare per Fegato e Rene, organi per i quali c’è la massima richiesta. Aiutando a preservare gli organi disponibili e a riabilitare quelli non ottimali, PerLifeTM può concretamente contribuire a soddisfare la crescente domanda mondiale di organi.

Nonostante oggi l’Italia si collochi tra i primi paesi al mondo per donazioni e organi trapiantati, gli organi effettivamente idonei per il trapianto sono ancora inferiori alla necessità. L’età media dei donatori aumenta, fortunatamente, in maniera continua, ma questo accade insieme alle loro comorbidità. Sono oltre 150.000 i candidati in attesa di trapianto nella sola Europa. In Italia, nonostante gli enormi progressi degli ultimi anni, solo un terzo dei pazienti in lista di attesa accede ogni anno al trapianto d’organo (Centro Nazionale Trapianti – ISS). Queste esigenze sono rese sempre più pressanti da tassi record di insufficienza renale ed epatica, vere e proprie emergenze sanitarie a livello globale legate all’invecchiamento della popolazione, e in particolare a diabete, ipertensione, obesità, alcolismo, criticità evidenti, a cui si è aggiunta la pandemia, che ha reso ancora più difficile la diagnosi e la cura di queste patologie.

PerLife è il primo sistema dedicato sia alla perfusione che alla depurazione sia del rene che del fegato – dopo il prelievo e prima dell’impianto – rendendo possibile il recupero di organi che non sarebbero trapiantabili e/o il miglioramento dell’esito del trapianto. Caratteristica rivoluzionaria del sistema all in one è l’integrazione avanzata di brevetti e tecnologie innovativi, che consentono il trattamento degli organi secondo tutte le tecniche ad oggi conosciute, nonché del nuovo sorbente PerSorb espressamente realizzato da CytoSorbents per essere utilizzato su PerLife, dedicato alla depurazione degli organi. Lo sviluppo dell’apparecchiatura ha richiesto oltre sei anni di lavoro e un percorso impegnativo, che ha comportato anche la sperimentazione su decine di organi animali (prelevati da animali esclusivamente destinati al consumo umano), per mettere in sicurezza la procedura, prima di applicarla su organi umani destinati al trapianto.

Poiché la domanda di organi da donatori continua a superare la disponibilità, i centri trapianto stanno progressivamente integrando organi ‘ideali’ con organi cosiddetti ‘marginali’, che consentono di aumentare la platea di organi disponibili e salvare vite, altrimenti destinate ad essere perse. Alcuni studi suggeriscono tuttavia che gli organi di questo pool di donatori ampliato manifestino un rischio più elevato di fallimento del trapianto e rigetto dell’organo, rispetto agli organi ‘ideali’.

L’apparecchiatura, progettata e prodotta nel distretto bio-medicale di Mirandola, il terzo al mondo per importanza, ha seguito un programma di sviluppo al quale hanno contribuito esperti di ospedali italiani, tra cui sono da citare, oltre al Policlinico di Pisa, l’istituto Farmacologico Mario Negri, Diretto dal Prof. Michele Giuseppe Remuzzi, l’Ospedale Giovanni XXIII di Bergamo con l’equipe Chirurgica del Prof. Colledan e l’Università di Bari con il Prof. Loreto Gesualdo.

Il prof. Paolo De Simone ha commentato: “Con l’utilizzo di questa nuova macchina, il centro trapianti di fegato di Pisa si pone ai vertici internazionali nell’utilizzo delle nuove tecnologie applicate al trapianto di fegato”.

Mauro Atti, amministratore delegato di Aferetica, dichiara: “Con l’intervento di Pisa, primo nel suo genere, siamo entrati a tutti gli effetti nella fase della clinica per tutti della perfusione d’organo. Siamo entusiasti ed estremamente grati alla Direzione e alla squadra della Chirurgia Epatica e del Trapianto di Fegato di Pisa, nonché a tutta la comunità scientifica con cui abbiamo collaborato in questi intensi e sfidanti sei anni di lavoro. Pisa è stata la prima esperienza, ma subito dopo è già partito anche l’Ospedale di Bergamo, Bari sta aspettando i primi pazienti e la settimana prossima installeremo le prime 2 apparecchiature in Spagna, primo passo per entrare in questo paese che è di gran lunga il primo al mondo per numero di trapianti in rapporto alla popolazione, a seguire tutta l’Unione Europea e i paesi che accettano la Certificazione UE. PerLife è il primo sistema di perfusione d’organo ex-vivo che, oltre che a numerose altre innovazioni, integra una tecnologia assorbente per purificare, ricondizionare e preservare organi solidi donati per il trapianto. Possiamo dire con orgoglio che si tratta di un’innovazione che ‘parla italiano’, pensata e realizzata in Italia, ma con la decisa capacità di dialogare con il mondo. Al centro di Perlife è infatti la nostra collaborazione pluriennale con la statunitense CytoSorbents, in atto anche per il trattamento di patologie gravissime, nel cui ambito si scatena la cosiddetta tempesta citochinica, come nella Sepsi e nei pazienti Covid più gravi”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
C'è aria di ripresa nell'economia italiana
L’Agenzia americana di rating Fitch conferma il rating a BBB con outlook stabile, con la previsione che nel 2021 la crescita del PIL si attesti attorno ad un 6,2%.leggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della nocciola
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della mela
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Economia circolare: l’innovazione fa bene all’ambiente
Venerdì 29 ottobre si sono chiusi con risultati ben oltre le più rosee aspettative, Ecomondo e Key Energy, i due saloni dedicati all´economia circolare e alle energie rinnovabili di Italian Exhibition Group.leggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del tè
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchSi fingevano pubblici ufficiali per compiere furti, 5 arresti
    • WatchBastiglia, la sindaca Silvestri presenta il Museo della Civiltà Contadina
    • WatchA Modena pronti i nuovi Vigili del fuoco volontari

    La buona notizia

    Combattere il divario digitale a scuola: dalla Regione tablet, pc e sim a oltre 15mila studenti
    Un investimento da 6 milioni di euro grazie anche al contributo di Zanichelli Editore[...]
    Per i piccoli pazienti di oncoematologia arrivano i Blood Brothers Avis
    L'associazione modenese per il dono del sangue ha portato in regalo 56 pupazzi ai piccoli pazienti della Struttura di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico[...]
    I ragazzi e le ragazze delle Sassi di Soliera a lezione di legalità coi Carabinieri
    Bullismo, all’uso dei social networks e alla violenza di genere: si è discusso di questo nell'incontro[...]

    Curiosità

    Bomporto, la storia di Marcello Billi: giovanissimo cultore della pizza gourmet
    Bomporto, la storia di Marcello Billi: giovanissimo cultore della pizza gourmet
    La storia di Marcello Billi, il ventiquattrenne bomportese che ha fatto della pizza gourmet la propria scelta professionale (e di vita)[...]
    Adolescenti e pandemia, la voce dei giovani dell'Emilia-Romagna alle prese con l'emergenza sanitaria
    Adolescenti e pandemia, la voce dei giovani dell'Emilia-Romagna alle prese con l'emergenza sanitaria
    I risultati della ricerca promossa dalla Regione tra 20.750 ragazze e ragazzi dagli 11 ai 19 anni[...]
    Per i volontari di Protezione Civile è November (t)Raining
    Per i volontari di Protezione Civile è November (t)Raining
    Più di 70 volontari si sono esercitati in diversi campi, dalla logistica alle radiocomunicazioni, dalla cucina all'amministrazione.[...]
    Cavezzo, il mottese Edoardo Benatti a Dakar in taxi per sostenere la popolazione locale
    Cavezzo, il mottese Edoardo Benatti a Dakar in taxi per sostenere la popolazione locale
    E' possibile aiutare Edoardo partecipando ad una pizzata in cui parlerà del suo progetto riguardante questo "rally Cavezzo-Dakar"[...]
    Comparve insieme all'amante nel video di una canzone di Gigi D'Alessio: ottiene risarcimento
    Comparve insieme all'amante nel video di una canzone di Gigi D'Alessio: ottiene risarcimento
    La diffusione del video sotto forma di Dvd costò alla donna la fine del matrimonio[...]
    A Carpi accese in centro le luminarie di Natale
    A Carpi accese in centro le luminarie di Natale
    Nonostante la pioggia, tante persone, soprattutto bambini entusiasti in particolare per l'installazione artistica di Lorenzo Lunati:[...]
    Venti piscine olimpioniche di foglie cadute: operatori Hera al lavoro per la raccolta
    Venti piscine olimpioniche di foglie cadute: operatori Hera al lavoro per la raccolta
    15 squadre di operatori sono già al lavoro per un’operazione che durerà ancora per tutto il mese di dicembre[...]
    Poste Italiane: 15 francobolli per celebrare i prodotti agroalimentari italiani
    Poste Italiane: 15 francobolli per celebrare i prodotti agroalimentari italiani
    I francobolli e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi saranno disponibili presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli Spazio Filatelia di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma1, Torino, Trieste, Venezia Verona e sul sito poste.it.[...]
    Cavezzo, a villa Giardino il corso gratuito di arabo
    Cavezzo, a villa Giardino il corso gratuito di arabo
    Il corso è in special modo rivolto ai bambini e alle bambine della Comunità tunisina, ma è comunque aperto a tutti coloro che desiderino conoscere la lingua araba.[...]