Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
07 Luglio 2022

Guariti dal Covid ma in attesa del via libera dell’Ausl, le imprese sbottano: “Si blocca il lavoro”

Guariti dal Covid ma in attesa del via libera dell’Ausl, le imprese sbottano: “Si blocca il lavoro”. Protestano gli artigiani di Cna Modena, e anche gli industriali emiliani.

LA NOTA DELLA CNA

Le file ai tamponi e l’elevato numero di positivi sono una testimonianza di come l’attuale sistema di tracciamento non sia adeguato all’attuale situazione. Una situazione che, dal punto di vista delle ospedalizzazioni, in virtù dei risultati della campagna vaccinale, è completamente diversa: a fronte di un 65% di positivi in più rispetto ad un anno fa, nei nostri ospedali registriamo un -43% di ricoverati. Occorre al più presto intervenire per cercare di risolvere questo collo di bottiglia burocratico che rischia di bloccare l’attività di numerose imprese”. Il commento è di CNA Modena, alla luce della situazione di emergenza in cui iniziano a trovarsi le imprese: sono numerose, infatti, le aziende dove, tra quarantene, positività ed attese di refertazione, si registrano cali di personale sino al 15%.

Ad aggravare la situazione, norme che necessitano di continue interpretazioni ed in qualche caso addirittura in contrasto con circolari ministeriali.

Secondo l’Associazione modenese dio tratta di una situazione ormai ingestibile che necessita di un potenziamento dell’attività diagnostica e di chiarimenti normativi di cui si deve far carico il governo, magari già con il Consiglio dei Ministri del 5 gennaio, chiamato a decidere anche sull’obbligo del green pass rafforzato sui luoghi di lavoro.

LA NOTA DEGLI INDUSTRIALI

Abbiamo vissuto sulla nostra pelle in queste ultime due settimane l’affaticamento delle strutture sanitarie pubbliche conseguente all’innalzamento rapidissimo dei contagi, con modalità, regole e ritmi diversi nelle tre province di Bologna Modena e Ferrara.

Ci troviamo oggi, all’inizio di questo nuovo anno, in attesa della imminente e pressoché totale ripartenza delle attività produttive, a pieno regime dalla prossima settimana, con il rischio sempre più concreto di vedere intrappolate nelle proprie abitazioni migliaia di persone, che godono di un ottimo stato di salute, ma che restano bloccate in attesa di prenotazione, effettuazione del tampone, tempi di attesa per la diagnosi e lettere liberatorie: percorsi infiniti di fine quarantena.

Era già necessaria una presa di posizione in questi giorni anche dalla nostra Regione, per recepire rapidamente e con effetto immediato i provvedimenti nazionali, sulla stregua di quanto fatto da altre regioni, consentendo, da subito il ricorso alle strutture private che bilancerebbe in parte, il collasso della risposta pubblica, riconoscendo la validità   di test antigenici e molecolari in strutture private, per la valutazione del termine dell’isolamento di un caso confermato Covid-19.

Non è pensabile che il ricorso al supporto delle strutture private resti confinato, come avvenuto lo scorso 29 dicembre, alla sola entrata nella quarantena. Ci riferiamo, in particolar modo alla circolare diretta alle strutture sanitarie, in cui la Regione Emilia-Romagna recepisce, recuperandola, con quasi un anno di ritardo, la direttiva del Ministero della Salute (n. 705-08/01/2021) per far fronte all’attuale fase pandemica.

Come imprenditori esprimiamo preoccupazione e chiediamo di liberare migliaia di persone e famiglie da questo calvario burocratico che è il primo freno inibitore a tutte le politiche di prevenzione che le imprese stanno continuando ad adottare per contribuire alla sicurezza dei luoghi di lavoro, e non solo naturalmente.

Siamo testimoni del fatto che, complice la frammentazione e il costante aggiornamento delle comunicazioni agli operatori, ad oggi vi siano, tra coloro che risultano ancora in quarantena, migliaia di individui che non vengono sottoposti a tamponi in tempi rapidi ma rimangono relegati ad un regime di isolamento protratto in conseguenza del carico di lavoro e di un modello, ormai ingestibile, che grava sulle strutture pubbliche.

Tutto questo rischia di bloccare l’operatività delle imprese, certamente non stimola le attività di prevenzione individuali, ma soprattutto rischia di compromettere il buon esito delle campagne di screening aziendali, che iniziano la settimana prossima.

Tutto ciò è del tutto inaccettabile.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“E adesso un libro: rubrica di libri”. Lezioni di chimica di Bonnie Garmus
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Tutta la stanchezza del mondo di Enrica Tesio
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere dell'albicocca
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del miele
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDa Novi al Sudafrica: le macchine agricole di Andreoli Engineering fanno il giro del mondo
    • WatchTante e belle motociclette domenica a Mirandola.
    • WatchA spasso nel bosco di San Felice sul Panaro

    La buona notizia

    La rete veloce EmiliaRomagnaWiFi sbarca a Cervia-Milano Marittima
    Inaugurato il progetto realizzato da Lepida con un investimento della Regione di 350.000 mila euro, sui circa 3,5 milioni di euro a disposizione per coprire con il wi-fi l’intera riviera adriatica, da Cattolica ai lidi ferraresi.[...]
    Rimosse auto abbandonate a Bomporto e Nonantola
    Gli agenti di Polizia Locale Unione del Sorbara sabato hanno restituito decoro a due aree pubbliche[...]
    Tiroide ed eventuali nodi ora si vedono in 3 dimensioni in ospedale a Carpi
    Il software ad elevata tecnologia è stato donato dall’Associazione Pazienti Tiroidei Onlus [...]

    Curiosità

    Italia Gioca, San Prospero sbaraglia tutti e vince la sesta edizione
    Italia Gioca, San Prospero sbaraglia tutti e vince la sesta edizione
    Alla manifestazione hanno partecipato 14 squadre provenienti da 13 regioni Italiane[...]
    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    Su invito della sindaca il Nucleo Cinofili Carabinieri di Bologna ha effettuato una dimostrazione pratica che ha suscitato tanto entusiasmo e curiosità[...]
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Dottorandi ed aziende del biomedicale cercano il loro matching professionale[...]
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monari[...]
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    Il tema del 2023 sarà "Il tempo di prenderci cura"[...]
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense torna in centro storico dopo due anni di pandemia. L'allegria e l'entusiasmo dei ragazzi sfilano in corteo insieme alle cerchie[...]
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Eugenio Gagliardelli, a.d. della ceramica Opera di Camposanto, porta nella Bassa la frutta della sua azienda agricola di Maranello. Il ricavato va in beneficienza[...]
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.[...]
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    Almeno per un pomeriggio, un centinaio di sanfeliciani di tutte le età ha potuto riscoprilo: grazie all'accordo tra azienda agricola Mediplants e Comune, è stato reso di nuovo accessibile. [...]
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Prima il padre poi la madre oppure viceversa, lo decidono i genitori[...]
    • malaguti