Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
23 Gennaio 2022

Nella Bassa uffici postali decimati dal Covid, lunghe code al freddo e Massa a rischio chiusura

Nella Bassa uffici postali decimati dal covid e lunghe code al freddo. Lo denuncia la Slc Cgil:

Continuano i disagi negli accessi agli Uffici Postali della provincia di Modena. Il personale, come abbiamo più volte denunciato, è insufficiente e per i cittadini diventa sempre più ardua la possibilità di fruizione dei servizi essenziali di Poste, senza utilizzare la specifica l’app.

Nella nostra provincia la quasi totalità degli Uffici Postali (133) non hanno sufficiente personale per aprire le postazioni previste: questa è la causa principale delle lunghe file, oltre al picco dei contagi che va a pesare su organici già insufficienti per carenze progressive e nuovi pensionamenti.

Siamo in forte carenza e la pandemia sta evidenziando ulteriormente problemi strutturali nell’organico. Nei prossimi giorni alcuni uffici postali verranno razionalizzati – chiusure temporanee fino al 29 gennaio – e due non faranno più il doppio turno, restando aperti solo al mattino, quelli di Fiorano Modenese e Pavullo nel Frignano.

Riteniamo inaccettabile che in un periodo come questo si obblighino persone fragili a sostenere tempi di attesa lunghi al freddo o in situazioni di assembramento.

Abbiamo assistito nelle scorse settimane ad un atteggiamento aziendale più preoccupato di “far sparire le file di clienti dalle strade”, assembrando di fatto i cittadini nelle sale di attesa piuttosto che rafforzare l’apertura di ulteriori sportelli.

Occorre invece diminuire le capienze delle sale d’attesa e rafforzare le postazioni di lavoro per evitare lunghe file all’esterno degli uffici postali.

Sollecitiamo Poste Italiane a rivedere i numeri coprendo le decine di postazione rimaste scoperte dai pensionamenti ed ad inserire nel breve tempo personale sufficiente a garantire il servizio pubblico essenziale auspicando che non continui a fuggire dai problemi che sono stati posti, lasciando di fatto decine di operatori di sportelleria in situazioni di estrema difficoltà nella gestione quotidiana e scaricando disagi sulla comunità.

I continui tagli al personale a Modena città e negli uffici della Bassa Modenese, che più volte abbiamo denunciato, hanno provocato forte ripercussioni nella qualità dei servizi, con lunghe file al freddo fuori o con gli assembramenti a cui stiamo assistendo dentro le sale.

A farne le spese sono sempre di più i piccoli centri e le persone più fragili e meno avvezze all’uso della tecnologia.

Un esempio è l’ufficio postale di prossimità di Massa Finalese dove i cittadini chiedono un servizio pubblico adeguato e un rafforzamento del personale per far fronte alla fruizione dei servizi di Poste.

Ma anche a Modena città sono diversi gli uffici postali in cui ci sono code di cittadini molto lunghe, in più oggi l’ufficio di Modena Centro è chiuso al pubblico da venerdì per forti rallentamenti nelle procedure di sanificazione.

 

La Slc/Cgil di Modena aveva indetto uno sciopero a marzo 2021 e si era mobilitata per sensibilizzare l’Azienda a riequilibrare il personale per garantire il servizio sia negli uffici postali di Modena città che nei piccoli centri come quello di Massa Finalese, purtroppo però costatiamo che in Poste gli unici ad avere la consapevolezza dei disservizi sono solo gli operatori di sportelleria, la cittadinanza e le organizzazioni sindacali.

Lo Spi-Cgil Area Nord condivide e sostiene la richiesta del sindacato Slc-Cgil di potenziare il personale  addetto agli sportelli. E’ solidale con le lavoratrici ed i lavoratori costretti a sopperire alla mancanza di  personale ed evidenzia la grave situazione soprattutto per le persone anziane, le quali hanno poca dimestichezza con il digitale e grosse difficoltà di mobilità e dunque devono aspettare in fila, in piedi, per molto tempo, anche quando piove o c’è molto freddo come in questi giorni.

Lo Spi-Cgil inoltre sottolinea come in un centro come Massa Finalese si stia assistendo progressivamente ad un impoverimento dei servizi essenziali come l’ufficio Postale,  che ha un solo dipendente, o la Banca Intesa  San Paolo che ha chiuso recentemente gli uffici costringendo i clienti a recarsi a Finale Emilia.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Impianti dentali: i vantaggi
Vuoi tornare ad avere un sorriso splendente in maniera rapida e senza problemi? L’impianto dentale potrebbe essere la soluzione ai tuoi problemi.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del latte
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Perché esiste il fenomeno dei no-vax?
Grazie ad un’attenta e pianificata campagna vaccinale il morbillo è praticamente sparito nei Paesi a capitalismo avanzato. Purtroppo ancor oggi esistono focolai di morbillo nei Paesi in via di sviluppo.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della cannella
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Pioggia di finanziamenti a Mirandola per le piste ciclabili. Anche nelle frazioni
    Obiettivo, favorire gli spostamenti sostenibili in bicicletta, come quello casa-scuola o casa-lavoro, per circa 3 km[...]
    Con terza dose e Fse, inizia e finisce la quarantena con l'autotest
    È una procedura che potrà essere utilizzata dai cittadini assistiti in Emilia-Romagna: circa due milioni con queste caratteristiche[...]

    Curiosità

    San Sebastiano, consegnati gli encomi agli agenti di Polizia Locale Mirandola
    San Sebastiano, consegnati gli encomi agli agenti di Polizia Locale Mirandola
    Sono andati al commissario Emanuela Ragazzi, all'assistente capo Valerio Zoni all'agente Danilo Cardella e all'agente Di Canosa[...]
    Covid, faceva tamponi abusivi nel suo negozio di scarpe a Mirandola
    Covid, faceva tamponi abusivi nel suo negozio di scarpe a Mirandola
    Il commerciante non solo effettuava direttamente i prelievi dai nasi delle persone con sospetto di contagio, ma poi effettuava anche il controllo e l'analisi.[...]
    Si dimette il sindaco di Bomporto Angelo Giovannini
    Si dimette il sindaco di Bomporto Angelo Giovannini
    Scrive: "Ci ho provato, mi arrendo e cedo il posto, magari a qualcuno tra i tanti sempre pronti a insegnare come fare o a dirci che ci teniamo strette le poltrone"[...]
    Attacco hacker durante convegno in Senato: video porno durante l'intervento della senatrice Mantovani
    Attacco hacker durante convegno in Senato: video porno durante l'intervento della senatrice Mantovani
    Momenti di imbarazzo nel corso di un incontro, trasmesso in streaming, sulla "Pubblica amministrazione trasparente"[...]
    La sulada, una torta squisita da salvare
    La sulada, una torta squisita da salvare
    L'appello del giornalista dendrogastronomico Carlo Mantovani[...]
    In aeroplano per 22 mila km per per raggiungere la Kamchatka
    In aeroplano per 22 mila km per per raggiungere la Kamchatka
    Ad affrontare questa avventura a tappe 35 piloti, tra uomini e donne, provenienti dall'Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Puglia, Veneto e Sicilia.[...]
    Finale Emilia a "C'è posta per te", la commovente storia di Salvatore Loverso
    Finale Emilia a "C'è posta per te", la commovente storia di Salvatore Loverso
    Domenica da Maria De Filippi in scena è stato chiamato Salvatore, invitato da un "postino" del programma che era arrivato nei giorni scorsi a Finale Emilia.[...]
    "Ho deciso", è uscito il nuovo rap di Luca Liuzzo
    "Ho deciso", è uscito il nuovo rap di Luca Liuzzo
    Per il giovane artista di Camposanto è il momento di esordire anche alla regia[...]
    Medolla, tornano i gufi: esemplari avvistati sugli alberi del vialetto che porta alla scuola primaria
    Medolla, tornano i gufi: esemplari avvistati sugli alberi del vialetto che porta alla scuola primaria
    Era già accaduto nel 2020: a testimonianza della loro presenza, le foto realizzate da alcuni fotografi naturalistici[...]
    Messaggio che avverte dell'arrivo di un vocale: attenzione alla nuova truffa tramite Sms
    Messaggio che avverte dell'arrivo di un vocale: attenzione alla nuova truffa tramite Sms
    Una volta aperto il link contenuto nell'Sms, si prende un virus che infetta lo smartphone oppure si sottoscrive un abbonamento non voluto[...]