Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
30 Settembre 2022

Scuola, al Barozzi ancora tutto fermo tra didattica a distanza e polemiche

MODENA – Ancora nessuna risposta per gli studenti dell’istituto tecnico economico Barozzi di Modena che, da tre settimane, sono costretti a frequentare buona parte delle lezioni tramite didattica a distanza. Un bel problema per gli oltre mille studenti  di tutta la provincia che da mesi attendono di tornare tra i banchi di scuola. Una preoccupazione condivisa con le loro famiglie: proprio una delle mamme ci ha contattato sperando di avere, tramite la stampa, quelle risposte che non aveva da giorni e giorni. A noi non è andata meglio: abbiamo trovato muro di gomma davanti alle nostre richieste di chiarimento e di intervista. La scuola non ci ha mai risposto.
Eppure quel che tutti vogliamo sapere è semplice, una risposta in nome della trasparenza andrebbe data.

A ottobre inoltrato, invece, si sa solo che come annunciato a settembre, gli unici studenti a cui al momento è stato concesso di rientrare a scuola normalmente sono quelli iscritti al primo anno, circa 300 ragazzi e ragazze.

Fino a venerdì scorso le altre classi dovevano ancora seguire le lezioni a distanza per 4 o 5 giorni alla settimana anche se, a partire dal 5 ottobre, le lezioni in presenza aumenteranno gradualmente per tutti con la possibilità di andare a scuola 4 giorni su 6. Purtroppo, i disagi continueranno e, nella maggioranza delle classi, 7 studenti diversi alla settimana saranno costretti a frequentare tutti i giorni da casa.

Questo problema sarebbe causato proprio dalla mancanza dello spazio utile a garantire il distanziamento sociale. Infatti, su indicazioni della Provincia, cinque aule del Barozzi sono state assegnate al Liceo Muratori. 10 aule della succursale sono invece state assegnate al Fermi. Al Barozzi spettano in risarcimento 10 aule dell’ex mensa CIR, insufficienti per il numero degli studenti e per garantire lezioni in sicurezza.

Il 3 settembre nel gruppo Facebook “Giù le mani dal Barozzi” gli studenti scrivevano:

“Il 16 luglio la nostra Dirigente Scolastica ha brutalmente appreso da una comunicazione inviata dalla provincia di Modena che alcuni locali (il laboratorio di Chimica, il laboratorio linguistico, 3 aule e 2 bagni) dell’ITES Jacopo Barozzi di Modena saranno ceduti al Liceo Muratori, comunicazione che non è stata preceduta da alcun colloquio (…). Durante il Consiglio di Istituto aperto a tutti, convocato per il 31 luglio 2020 per discutere di questa assurda decisione, abbiamo appreso da un comunicato stampa della Provincia che la decisione è stata presa. Tutto questo senza mai confrontarsi con noi studenti, con i docenti e soprattutto con la nostra Dirigente”.

Per questa ragione il 14 e il 15 settembre insegnanti, genitori e alunni riuniti nel gruppo hanno dato vita a una catena umana di protesta davanti all’istituto chiedendo spiegazioni e maggiore considerazione da parte della Provincia che in un comunicato ha affermato:

“I metri quadrati a disposizione per studente sono 4,6 al Barozzi (con 1.272 iscritti), contro per esempio i 3,9 al Muratori San Carlo (1.380 iscritti su tre sedi) e Fermi (1146 iscritti) e i 3 del Selmi (913 iscritti). Proprio la relativa disponibilità di spazi al Barozzi ha consentito il passaggio di quattro aule al Muratori San Carlo per risolvere, almeno in parte, i problemi del liceo, quest’anno in emergenza a causa dell’elevato numero di aule di dimensioni insufficienti nell’edificio di via Cittadella; il liceo ricorre alla didattica a distanza a rotazione per tutti gli studenti dalla seconda classe alla quarta, come avviene in diversi istituti superiori modenesi per rispettare le regole sul distanziamento”.

La risposta ha lasciato ben poche speranze all’istituto a cui la Provincia non sembra intenzionata a fornire ulteriori aule.

Oggi Lorenzo Luchena, il rappresentante di istituto degli studenti, ci ha segnalato che dalla Provincia non ci sono stati ulteriori aggiornamenti e che le aule oggetto di contesa non sono ancora passate agli altri istituti. Il grande numero di ore effettuate con la didattica a distanza è stato causato perlopiù dall’organizzazione delle classi e degli orari delle lezioni. Per questo si prevede, finché le aule non passeranno agli altri istituti, un incremento della frequenza e delle lezioni in presenza.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto| Tutto quello che c’è da sapere del melograno
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro:rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della giuggiola
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Il paradosso energetico. E non solo
Da giorni assistiamo ad un vero e proprio assalto mediatico sull’ingiustificato ed indiscriminato aumento del costo dei beni energetici, che metterà in ginocchio imprese e famiglie.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell'autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere della piadina
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto. Tutto quello che c’è da sapere dell’anguria
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Inaugurata a San Prospero la palestra intitolata a Luigi Vaccari
    Nella targa posta a suo ricordo una sua celebre frase: "Lo sport ha un solo colore, quello dell'arcobaleno"[...]
    Pork Factor Concordia, 25 mila euro donati a cinque realtà dedicate ai bambini
    Oltre ai I fiol d’la schifosa altre associazioni hanno contribuito: Musicanima; Ciclisti amatoriali di Concordia; Tennis Club Concordia; Avis Concordia; Allenatori giovanili Pol Possidiesi[...]
    A Mirandola ripartono i corsi dell’Università della Libera Età “Bruno Andreolli”
    I corsi sono completamente gratuiti. Gli incontri si svolgeranno presso la “Sala Trionfini” in piazza Ceretti[...]

    Curiosità

    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mercoledì 28 settembre, presso le Scuole medie cittadine “Montanari”, il sindaco di Mirandola Alberto Greco ha voluto portare un saluto ai 40 studenti che stanno prendendo parte al "Summer Camp"[...]
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Il test è stato pensato per mettere alla prova la capacità di deviare un asteroide in caso di possibile collisione con la Terra: immagini raccolte dal minisatellite italiano LiciaCube[...]
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Il giovane ha superato il primo turno di audizioni e continua il processo di selezione del talent.[...]
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Aveva vagato per strada per 11 giorni. Dimagrita e spaesata, è stata riabbracciata dalla sua anziana padrona che la stava cercando incessantemente[...]
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    La campagna della Polizia Locale Area Nord ha coinvolto più di 250 persone[...]
    Il sexting? "Non è tradimento"
    Il sexting? "Non è tradimento"
    A tradire online sarebbe secondo un sondaggio il 75% degli italiani fidanzati o sposati[...]
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    Data del rilascio: domenica 18 settembre. Chi li trova può tenerseli o farli ancora girare[...]
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Quattro anni fa, un bambino di Mirandola scrisse una lettera indirizzata alla regina e ricevette risposta da Buckingham Palace[...]
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    E' quanto è accaduto quest'estate, a Cattolica, ad una famiglia di Rovigo: la donna ha scritto un post in un gruppo Facebook cittadino, nella speranza che il dispositivo possa essere restituito[...]
    • malaguti