Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
25 Ottobre 2021

Donne, mamme & lavoro, la storia di Emanuela Goldoni di Quarantoli

L’esperta di risorse umane di Mirandola Francesca Monari ci porta a conoscere quattro storie di altrettante donne che sono mamme e lavoratrici. 
Oggi intervisterò Emanuela Goldoni, 37 anni, di Quarantoli (e ci tiene a precisarlo), ma residente a Milano. Laureata in Comunicazione per l’impresa e le organizzazioni internazionali, con un Master in Marketing, comunicazione e nuove professioni digitali, ha una grande passione per la scrittura. Ha un figlio di 9 mesi, che si chiama Iacopo. L’obiettivo di Emanuela era quello di realizzarsi nel lavoro e per fare ciò si è trasferita a Milano, dove attualmente lavora nel team di Corporate Digital Communication&Corporate Identity come Project manager per una importante azienda del settore Assicurazioni, occupandosi di progetti di comunicazione di Personal branding e di Employer Branding.
Perseverando, dopo tante cadute e ricadute, ce l’ha fatta!
“Nella tua carriera, come hai affrontato la scelta della maternità e l’essere madre?”
Appartengo a quella categoria di donne per le quali la maternità non è una esperienza totalizzante. Il
mio lavoro è importante, così come lo sono mio figlio e mio marito.
Mi piace quello che faccio e non penso che la mia condizione di mamma sia un limite, né per me,
né per l’azienda per cui lavoro. Anzi, da noi ci sono diverse iniziative che promuovono la cultura
della genitorialità e che supportano mamma e papà con percorsi formativi dedicati. Questa
sensibilità verso la famiglia, i bambini e in particolare i ruoli di genitore contribuisce a farmi sentire
a mio agio e mai in difetto. Sono sempre io, con la mia professionalità e con un plus: sono mamma.
Ma non per questo mi sento speciale, rispetto a chi non è genitore. È solo una esperienza in più, che
può aiutarmi anche nel lavoro.
“Come hai raggiunto il giusto equilibrio tra famiglia e lavoro?”
Sono diventata mamma in piena pandemia. La mia azienda si è attivata sin da subito per applicare il
modello di smart working o remote working, come soluzione principale. Sono rientrata in “ufficio”
dopo 8 mesi di maternità, lavorando da casa: io in una stanza, mio marito in un’altra. Chiaramente
l’emergenza sanitaria ha avuto un impatto nella dimensione spaziale delle famiglie, obbligandoci a
ripensare tutti i pieni di gestione domestica e famigliare. I nonni ci stanno aiutando molto con
Iacopo. Non è semplice gestire questo nuovo riassetto domestico, ma non ci pesa.
“Essere una mamma lavoratrice quanto è impegnativo e quanto appagante?”
Lavorare e ‘fare la mamma’ è decisamente molto impegnativo, perché si aggiunge una complessità
giornaliera. Mi è capitato di allattare durante una call, perché Iacopo proprio non ne voleva saperne
di calmarsi. L’ho trovato il gesto più naturale che potessi fare. Eppure, da quando sono mamma e
lavoro mi sento ancora più motivata e mi sembra di avere più energia.
“A casa tua esiste una ripartizione paritaria di tutti gli impegni con il papà?”
Io e mio marito abbiamo imparato a capirci, a sostenerci e soprattutto ad organizzarci. Abbiamo
imparato a cambiare i pannolini o a fare il bagnetto a Iacopo. Ci siamo distribuiti i carichi in
maniera equa. Chi lava i piatti, fa il bagnetto al bambino, ad esempio. In generale, l’idea è che
preferiamo essere entrambi autonomi e intercambiabili nella “cura” del piccolo.
“Su chi altro fate affidamento?” Sui nonni. E sugli zii.
“Cosa ti ha insegnato la maternità?”
Non so bene se sia l’istinto di sopravvivenza o un mio ‘scatto di crescita’ ma l’essere mamma sta
rivelando lati di me che credevo non facessero parte della mia natura. Sto diventando paziente,
molto. Sto imparando a fidarmi degli altri e di conseguenza a “cedere il controllo” e a non cadere
nella trappola del micromanagement. Ciò che conta è l’obiettivo, non la velocità con cui si
apprende. Sto imparando ad ascoltare e a sintonizzarmi sui bisogni altrui e al contempo ad alzare la
mano, quando sono io ad aver bisogno d’aiuto o ad essere in difficoltà. E ancora, ho cominciato a
osservare le cose, quando bisogna osservarle e a guardarle, quando occorre guardarle.
Ho imparato a verbalizzare le mie emozioni e a filtrarle, per governare le ansie e non trasmetterle
alle persone che mi sono intorno.
Infine, la maternità mi ha insegnato una grande verità: non è il tempo a mancarmi. In fondo è
sempre stato quello. Quello che cambia è la percezione che abbiamo nei confronti di ciò che è
prioritario, urgente o semplicemente importante in relazione al tempo che abbiamo a disposizione.
E una mamma e un papà, qualsiasi mestiere facciano, sanno quando le cose diventano prioritarie,
urgenti o semplicemente importanti.
Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"E adesso un libro: rubrica di libri". Parla come ami di Maria Giovanna Luini
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Glocal
Ecomondo: a Rimini la fiera sull'economia circolare
Dal 26 al 29 ottobre, dalle 9.00 alle 18.30, il quartiere fieristico di Rimini ospita due importanti manifestazioni sull’economia circolare e le energie rinnovabili: Ecomondo e Key Energy 2021.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Tutto esaurito ai nuovi corsi dedicati alla conoscenza del balsamico tradizionale e alla conduzione di una acetaia
    Il fascino del balsamico seduce anche i più giovani: oltre la metà dei partecipanti ha meno di 30 anni. Il 40% dei partecipanti, in totale 65, è composto da donne.[...]
    Anna Confente racconta le Manigolde di Finale Emilia, la sartoria sociale e solidale
    L'ha intervista l'esperta di risorse umane di Mirandola Francesca Monari.[...]
    Bimbi esclusi dal nido, a Mirandola ora si danno fino a 300 euro di bonus per la babysitter
    E' una soluzione momentanea in attesa che si creino nuovi posti per i lattanti[...]

    Curiosità

    Canale cattura-sole, in Emilia-Romagna parte lo studio di fattibilità
    Canale cattura-sole, in Emilia-Romagna parte lo studio di fattibilità
    Nei mesi scorsi in Regione è stato approvato un ordine del giorno, proposto dal Movimento 5 stelle, che impegna la Giunta Bonaccini sulla solarizzazione del Cer[...]
    Aceto balsamico e parmigiano per l'ultima gara in Italia per Valentino Rossi
    Aceto balsamico e parmigiano per l'ultima gara in Italia per Valentino Rossi
    Al campione di Tavullia arrivati in dono prodotti tipici dell'Emilia-Romagna[...]
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    L'arrivo della coppia ha destato la curiosità dei presenti e del presidente della Regione Stefano Bonaccini che, sulla sua pagina Facebook, ha postato la postato la foto della coppia.[...]
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Denunciato anche l'organizzatore, che ha guadagnato circa mezzo milione di euro dal 2017 al 2020[...]
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    Luca Fornaciari, fotografo di professione, da quasi 10 anni si occupa di fotografia astronomica.[...]
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Grande il consenso tra i mirandolesi. Mentre qualche perplessità ha suscitato il Diavolo dell'Inferno dantesco in piazza[...]