Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Soliera, in memoria del dottor Giuseppe Loschi, donati due defibrillatori a Croce Blu e 118

MODENA – Una doppia donazione per rendere indelebile la testimonianza di vita di un medico rimasto nel cuore di tante persone. Sono stati consegnati questa mattina due defibrillatori in memoria di Giuseppe Loschi, medico scomparso improvvisamente nel 2019 per arresto cardiaco, mentre era in auto con moglie e figlio. Protagonista del gesto è l’associazione ‘Giuseppe Loschi – Beppe nel cuore’ fondata dalla moglie Isabella Faenza, che con varie iniziative tiene viva la memoria del marito. In particolare, i dispositivi salvavita sono stati donati alla Croce Blu e al Servizio di Emergenza Territoriale 118, che con il loro personale sanitario furono i primi a soccorrere Loschi la sera del 14 settembre 2019 nell’area di Ponte Alto, tentando invano di rianimarlo. I defibrillatori saranno posizionati a bordo di un’ambulanza della Croce Blu e presso uno dei nove punti vaccinali anti-Covid 19 attivati in provincia. Si tratta di due dispositivi di tipo semi-automatico e bifasico, modello ‘Powerheart G5.

La consegna è avvenuta presso la sede della Croce Blu: presenti, oltre alla moglie Isabella, la direttrice sanitaria dell’Azienda USL di Modena, Silvana Borsari; l’assessora alle Politiche Sociali del Comune di Modena, Roberta Pinelli; e la presidentessa della Croce Blu di Modena, Anna Perazzelli. Con loro i soccorritori che provarono a salvare Giuseppe Loschi quella drammatica sera. La data della donazione non è stata scelta a caso, in quanto proprio oggi il dottore avrebbe compiuto 39 anni.

Queste le parole di Carola Bernabei, infermiera, una delle prime soccorritrici del dottor Loschi:

“Questa giornata ha un significato davvero importante: nel giorno del compleanno di Giuseppe, abbiamo deciso di donare due defibrillatori grazie anche al supporto di due aziende del territorio, Doxee e Fanton Arrigo – dichiara Isabella Faenza, presidentessa dell’associazione ‘Giuseppe Loschi – Beppe nel cuore’ -. Questa donazione vuol essere anche un ringraziamento alla professionalità e la grande empatia di Croce Blu e 118 che sono i primi veri soccorritori in caso di emergenza, ed erano presenti la sera in cui mio marito è venuto a mancare. Giuseppe ci ha lasciato un’eredità importante fatta di amore e solidarietà e uniti e supportati dalla sua forza vogliamo portare avanti la sua missione di vita: offrire quotidianamente un aiuto concreto alle persone per migliorare la loro salute”.

“Sono passati due anni dalla scomparsa del dottor Giuseppe Loschi, un breve periodo per vedere accadere tante cose che hanno stravolto il nostro normale modo di vivere – afferma Anna Perazzelli, presidentessa della Croce Blu di Modena -. Allora c’era una folla a salutare Giuseppe, ad accostarsi incredula al dolore della famiglia e di quanti lo conoscevano. Due anni che hanno sommato dolore al dolore, e che ci ritrovano qui, a ripensare a quei giorni. E il pensiero ci ha portato a voler dare un senso a tutto questo, a ripartire anche con la forza del ricordo e dell’impegno che Giuseppe ha sempre profuso senza risparmiarsi. Questi piccoli grandi segni di attenzione alla comunità riescono a tenere vivo il ricordo e a costruire una società migliore e più attenta. Ringraziamo Isabella, e chi con lei oggi ci aiuta a portare avanti il nostro cammino con questo importante gesto”.

“Desidero ringraziare a nome dell’Azienda USL per questi dispositivi – dichiara Silvana Borsari, direttrice sanitaria – che si rivelano sempre più preziosi, con una loro distribuzione capillare sul territorio, per intervenire tempestivamente in caso di arresto cardiaco. E’ bello che siano intitolati alla memoria di un medico che si è speso per i suoi pazienti, e per questo voglio anche ringraziare ancora una volta tutti i professionisti del soccorso che, insieme all’importante presenza del volontariato, tutti i giorni si spendono per assistere e salvare le vite dei cittadini del nostro territorio”.

La direttrice sanitaria dell’Azienda Usl di Modena, Silvana Borsari, a margine della cerimonia, ha fornito un aggiornamento sulla situazione vaccini in provincia di Modena:

“Stiamo vaccinando in tutti i punti distrettuali di vaccinazione gli ultra-ottantacinquenni; stiamo procedendo molto meglio di quanto pensavamo. Tutti sono molto ligi al dovere. Dal primo marzo cominceranno le prenotazioni per gli ultra-ottantenni. L’unico limite che abbiamo riguarda l’arrivo dei vaccini, inferiore rispetto a quello che è il bisogno. La campagna degli over 80 andrà, quindi, avanti alcuni mesi. Sta, inoltre, procedendo la possibilità di prenotare il vaccino presso i medici di base da parte del personale scolastico. Le vaccinazioni inizieranno nei prossimi giorni. Le dosi di Astrazeneca sono disponibili, stiamo aspettando il consenso informato da parte dell’azienda. I casi di Covid sono stabilmente in aumento, stiamo valutando giorno per giorno la situazione dei posti letto. I ricoveri stanno aumentando nuovamente, quindi dovremo riconvertire dei reparti ospedalieri”.

Queste, invece, alcune foto della cerimonia di consegna dei due defibrillatori al 118 e alla Croce Blu Modena:

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    L'animale è stato preso e curato dai volontari de Il Pettirosso[...]
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    Pare ce ne siano in circolazione soltanto due esemplari.[...]
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    Coinvolge 4 palazzine , 30 famiglie,4 scaffali e 156 libri divisi in 4 gruppi (39 libri per palazzina).[...]
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    E' l’opera in vetro di Murano installata nell’anello centrale verde della rotatoria tra via Nuova Estense e via Vignolese.[...]
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Il sito che verrà aggiornato periodicamente, è ricco di immagini suggestive e si sviluppa in cinque aree tematiche - conosci, esplora, gusto, shopping e agenda - che rendono intuitiva la ricerca dei contenuti.[...]
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    A sostegno di tutti i bambini cardiopatici congeniti e del personale medico ospedaliero che sta lottando contro il Covid.[...]
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Si guarda alla bella stagione nella città dei Pico con la tracciatura ed installazione delle indicazioni, avvenuta nei giorni scorsi di tre percorsi ciclabili di varia lunghezza, per appassionati, ma pure per semplici cicloamatori e per le famiglie.[...]
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    L’audiolibro ha scalato le classifiche nazionali di podcast di racconti per bambini contando 30mila riproduzioni su Youtube e altre sette piattaforme streaming[...]
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    L'associazione si è presentata pubblicamente con un evento online sabato 20 marzo[...]