Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
19 Settembre 2021

8 appuntamenti su realtà digitale e Intelligenza Artificiale nella seconda stagione di AGO Modena Fabbriche Culturali

La programmazione di AGO Modena Fabbriche Culturali riprende da venerdì 16 a giovedì 29 aprile con una seconda stagione dedicata alla realtà digitale: otto iniziative in diretta streaming declinano il tema con interventi di esperti. Telmo Pievani propone una “lezione di contingenza”, Rita Cucchiara esplora le questioni poste dall’Intelligenza Artificiale, l’artista Luca Pozzi e il fisico Daniele Oriti danno voce a un dialogo tra linguaggi solo apparentemente distanti. Al centro degli incontri anche la musica degli algoritmi, i computer del futuro, un progetto di comprensione automatica dei manoscritti e un esperimento collettivo per mettere la percezione dei singoli al servizio dell’analisi di fenomeni sociali e linguistici

Solido, denso, compatto: così ci appare il mondo, e crediamo di vivere in una realtà fatta di materia definita e invariabile. In realtà si tratta di un’illusione. Il mondo è granulare, meno solido e più contingente di come lo pensiamo per abitudine: lo mostra la teoria quantistica, ossia la più straordinaria rivoluzione scientifica dell’ultimo secolo.

Vale lo stesso per il mondo digitale, ed è proprio con una riflessione sull’essenza stessa della realtà digitale che prosegue il lavoro di indagine di AGO Modena Fabbriche Culturali relativo all’impatto delle tecnologie su cultura ed esperienza contemporanea.

Cos’è e come agisce l’intelligenza artificiale? Le macchine imitano il reale o lo comprendono? Come funzionano i computer quantistici? La fisica e l’arte sono così distanti? A queste e altre domande che interpellano la natura della realtà digitale cercano di dare risposta gli appuntamenti della seconda stagione in programma dal 16 al 29 aprile – il calendario completo è disponibile su www.agomodena.it/it/programma/ – con l’intervento di grandi nomi ed esperti dei diversi settori.

La programmazione dell’hub modenese che collega arte e tradizione umanistica, cultura scientifica e innovazione ha debuttato con una stagione invernale dedicata alla trasmissione del patrimonio culturale garantito dalle piattaforme digitali, e prosegue in primavera con una nuova parola chiave: iQuanti.

La stagione primaverile prende il via il 16 aprile con otto appuntamenti nell’arco di due settimane: attraverso conversazioni, esperienze e laboratori, con modalità di svolgimento online, sul sito e sulla pagina facebook di AGO, si mostrano in modo ravvicinato le potenzialità di dialogo tra l’innovazione tecnologica e quella culturale.
“Il calendario degli eventi approfondirà la natura stessa della realtà digitale: leggera, punteggiata, in continuo divenire, caratterizzata da un legame tra le sue unità costitutive simile a quello che i fisici identificano tra i quanti – spiega Daniele Francesconi, Responsabile dei programmi culturali di AGO – Alla scala delle molecole, quel che ci appariva netto e determinato si rivela fluttuante, indeterminato, impreciso, in continua agitazione. Il digitale non è differente. Non solo perché la teoria quantistica ne costituisce l’infrastruttura a livello della materia, ma perché anch’esso è una dimensione della realtà caratterizzata da connessioni, risonanze tra elementi remoti, aggregazioni probabilistiche di dati”.

Conversazioni
Il programma prende il via con una conversazione tra l’artista Luca Pozzi e il fisico Daniele Oriti: un confronto tra arte e quantistica, linguaggi tanto diversi quanto affini, forse gli unici in grado di cogliere la complessità del reale e il suo grado di incertezza (venerdì 16 aprile alle 18, in collaborazione con FMAV). Telmo Pievani, filosofo della contingenza, sarà protagonista di una conversazione che mostra la realtà come il risultato di connessioni imprevedibili, accadute senza alcuna finalità intrinseca (sabato 17 aprile alle 18). Più che una conversazione è un percorso d’ascolto guidato quello con i musicologi e compositori Daniele Ghisi e Carmine Cella, che accompagnano l’ascoltatore tra le armonie create dall’intelligenza musico-artificiale: dalle composizioni sperimentali di David Cope, passando per gli algoritmi di Spotify fino a giungere a sistemi di orchestrazione assistita (domenica 18 aprile alle 18). A un secolo di distanza dalla teoria che è valsa il Nobel ad Albert Einstein per la scoperta dei quanti di luce, la meccanica quantistica è diventata la nuova frontiera delle tecnologie all’avanguardia, tanto da essere il fondamento per i computer quantistici del futuro. Leonardo Banchi, Stefania De Curtis, Raffaele Tripiccione, Paola Verrucchi dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare spiegano le potenzialità del Quantum Computing e come promette di modificare radicalmente il nostro rapporto con la complessità. (giovedì 22 aprile alle 18, in collaborazione con INFN).
Si prosegue con un dialogo che esplora le principali questioni poste dall’Intelligenza Artificiale: sollecitata da Felice Cimatti, filosofo del linguaggio e a lungo conduttore di Fahrenheit RAI Radio 3,  Rita Cucchiara – tra le venticinque donne più influenti nel campo della robotica secondo RoboHub – attraversa alcune questioni che caratterizzano il nostro tempo. In che modo le macchine comprendono la realtà e la replicano, come si allena una rete neurale e quali sono le possibili applicazioni di questa nuova forma d’intelligenza (giovedì 22 aprile alle 18).

Esperienze e laboratori

Sara Tonelli, della Fondazione Bruno Kessler, e Lorenzo Baraldi, ingegnere del DHMoRe, illustrano il funzionamento dei sistemi di trascrizione automatica. Una conversazione che esplora le possibilità dell’AI nel campo della comprensione automatica del testo digitalizzato e presenta il nuovo prototipo di Lettura automatica del manoscritto progettato da AimageLab e DHMoRe (mercoledì 21 aprile alle 18, in collaborazione con DHMoRe). Un esperimento collettivo tra linguistica cognitiva e data science per mettere la percezione dei singoli al servizio dell’analisi di fenomeni sociali e linguistici complessi – come i social media – per scoprire una realtà granulare, articolata, non appiattita: è la proposta di Future Education Modena (FEM). In questo laboratorio, online a partire da venerdì 16 aprile, i partecipanti vengono coinvolti in un’attività di annotazione interattiva e collaborativa sulla piattaforma digitale di linguistica cognitiva LINDA. Una decina di giorni dopo (martedì 27 aprile alle 18) in un confronto in diretta streaming si analizzano i risultati dell’esperimento. Non manca un’esperienza diretta per avvicinarsi all’utilizzo dell’AI: dal 21 aprile il prototipo di trascrizione automatica dei testi manoscritti progettato da Unimore è disponibile per il pubblico che può testarne l’utilizzo su un campione di manoscritti digitalizzati, tra cui autografi di Muratori e Leopardi, e scoprire in prima persona le potenzialità dell’AI (“Prove di trascrizione”, a cura di DHMoRe)

E’ possibile seguire gli appuntamenti di AGO in diretta sulla pagina Facebook AGO Modena Fabbriche Culturali (@AGOModenaFaCultura) e sul sito www.agomodena.it

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Mirandola diventa "galleria a cielo aperto" tra arte urbana e Divina Commedia
    Percorso di arte urbana ispirato a Dante Alighieri in partenza il 15 settembre.[...]

    Curiosità

    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    35mila gli studenti in tutto il modenese, 70 le nuove aule a disposizione.[...]
    Il campione di canottaggio Abbagnale a Soliera per un tatuaggio olimpico da Alle Tattoo
    Il campione di canottaggio Abbagnale a Soliera per un tatuaggio olimpico da Alle Tattoo
    Non è il primo atleta che ha deciso di tatuarsi un ricordo indelebile di questa meravigliosa olimpiade[...]
    Droni in volo nei cieli di Soliera, ecco perché
    Droni in volo nei cieli di Soliera, ecco perché
    Il territorio comunale di Soliera sarà interessato dal rilievo delle case sparse tramite droni a partire da martedì 7 a sabato 25 settembre.[...]
    Cinema, le produzioni e i protagonisti dell’Emilia-Romagna alla Mostra di Venezia
    Cinema, le produzioni e i protagonisti dell’Emilia-Romagna alla Mostra di Venezia
    In concorso nella sezione Orizzonti un documentario sostenuto dalla Regione[...]
    Concorso "Miss Universe Italy": a San Felice la prima finale regionale
    Concorso "Miss Universe Italy": a San Felice la prima finale regionale
    A presentare l'evento "La strana coppia" di Radio Bruno.[...]