Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
28 Luglio 2021- Aggiornato alle 16:39

Persone con demenza, per l’assistenza a domicilio assunti dall’Ausl 15 terapisti occupazionali

Si rafforza la presa in carico delle persone con demenza, specialmente ora in cui il senso di isolamento si fa più forte a causa del Covid. L’Azienda USL di Modena è tra le aziende capofila in Italia di una nuova forma di assistenza a domicilio: va in questo senso l’assunzione di 15 terapisti occupazionali che lavoreranno presso i Centri Disturbi Cognitivi e Demenze (CDCD) della provincia afferenti al Dipartimento di Cure Primarie. In particolare, i professionisti interverranno direttamente a casa dei pazienti dove, oltre a definire un programma di assistenza, si relazioneranno anche con i caregiver. Dopo un’attenta valutazione del caso, il terapista occupazionale promuoverà la salute e il benessere della persona con demenza attraverso una serie di attività personalizzate che hanno l’obiettivo di migliorare le capacità motorio-sensoriali, percettivo-cognitive, emotivo-relazionali e di conseguenza la sua qualità di vita. Il risultato sarà la riduzione del bisogno di assistenza e l’aumento del senso di competenza di chi accudisce quotidianamente il malato, prevenendo così l’istituzionalizzazione o il ricovero in ospedale, soprattutto per la gestione delle crisi comportamentali che mettono in difficoltà le famiglie. I professionisti sanitari ricorreranno a programmi, come ad esempio il COTiD (Community Occupational Therapy in Dementia) o il TAP (Tailored Activity Program), che hanno dimostrato efficacia ed utilità con evidenze scientifiche sperimentate per la prima volta in Italia nel contesto modenese.

I dati nazionali e locali

La demenza è in crescente aumento nella popolazione generale ed è stata definita, secondo il rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e dall’Alzheimer Disease International, una priorità mondiale di salute pubblica: nel 2010 oltre 35 milioni di persone risultavano affette da demenza con stima di aumento del doppio nel 2030, del triplo nel 2050, con 7,7 milioni di nuovi casi all’anno (1 ogni 4 secondi) e con una sopravvivenza media, dopo la diagnosi, di 4-8-anni. La stima dei costi a livello mondiale è di oltre 500 miliardi di euro all’anno e rappresenta una continua sfida per i sistemi sanitari. Il maggiore fattore di rischio associato all’insorgere di questa patologia è l’età.

L’epidemiologia della demenza in Provincia di Modena mostra una prevalenza di 11.759 casi ed una incidenza di 2.928 nuovi casi, più frequenti nel sesso femminile e nelle fasce di età più avanzate. L’offerta dei servizi dedicati alle Persone con Disturbi Cognitivi/Demenza vede la presenza in provincia di 10 Centri per Disturbi Cognitivi e Demenze (CDCD), di cui 8 in capo all’Azienda USL di Modena e 2 dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena. In tali centri si lavora con un’equipe costituita da geriatri e neurologi, infermieri, neuropsicologi e psicologi.

“L’Azienda USL di Modena crede fortemente in questa figura professionale che può fare la differenza nella qualità dell’assistenza erogata a domicilio per questa tipologia di pazienti anche perché supportata da evidenze scientifiche e da buone pratiche internazionali – dichiarano Imma Cacciapuoti, Responsabile dell’Assistenza Territoriale dell’Ausl, e Andrea Fabbo, Direttore della Uoc Disturbi Cognitivi e Demenze -. Con una prospettiva lungimirante ed orientata verso il futuro dell’assistenza, l’Ausl si sta adoperando per cercare di implementare questi programmi, che vanno nella direzione di intervenire sulle patologie croniche e sul carico sofferto dalle famiglie. L’obiettivo è quello di fornire strumenti utili ed efficienti alle persone, sostenerle e farle uscire dall’isolamento con lo scopo di sostenere sempre di più il caregiver e ridurre la pressione sia sui ricoveri in ospedale che sulla richiesta di istituzionalizzazione”. 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Da Mirandola Letizia Borella campionessa mondiale al world body painting festival
    Ha partecipato come tela con l’artista Francesca Cavicchio, ed insieme sono salite sul gradino più alto del podio[...]
    Come ottenere il green pass in poche mosse. Ora si può scaricare dal Fascicolo Sanitario Elettronico.
    Il Green pass è un documento digitale e stampabile, che contiene un codice a barre bidimensionale (QR Code) e un sigillo elettronico qualificato.[...]
    L'agricoltura rialza la testa e chiude il 2020 con l'occupazione che cresce del 13%
    Modena è sul podio, dopo Parma e prima di Ravenna per vocazione all’export agroalimentare [...]

    Curiosità

    Riccardo Muti compie 80 anni e festeggia in Romagna
    Riccardo Muti compie 80 anni e festeggia in Romagna
    Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha inviato al Maestro il suo messaggio di auguri.[...]
    Un video racconta il murale di Seba Mat e le storie che l'hanno ispirato
    Un video racconta il murale di Seba Mat e le storie che l'hanno ispirato
    Verrà proiettato giovedì 29 luglio nel Cortile d'onore, presenti artista e regista[...]
    Da Mirandola Letizia Borella campionessa mondiale al world body painting festival
    Da Mirandola Letizia Borella campionessa mondiale al world body painting festival
    Ha partecipato come tela con l’artista Francesca Cavicchio, ed insieme sono salite sul gradino più alto del podio[...]
    Il "Clyde" della Bassa torna in azione: il finalese ruba il borsello pieno di soldi a un corriere
    Il "Clyde" della Bassa torna in azione: il finalese ruba il borsello pieno di soldi a un corriere
    L'uomo, che con la fidanzata "Bonnie" ha compiuto in passato diversi furti, era ai domiciliari. Dovrà ora rispondere di evasione e furto aggravato[...]
    "Chi non è vaccinato metta un cartello così lo schiaviamo": "Buona idea". Bufera social sul sindaco di Bomporto
    "Chi non è vaccinato metta un cartello così lo schiaviamo": "Buona idea". Bufera social sul sindaco di Bomporto
    Angelo Giovannini entra a gamba tesa nel dibattito no vax condividendo e commentando sulla sua pagina Facebook personale il post di una cittadina che lanciava la proposta. Poi ritratta: "Solo una provocazione"[...]
    Finale Emilia, romantico siparietto social di Saletti con le figlie di Bonaccini
    Finale Emilia, romantico siparietto social di Saletti con le figlie di Bonaccini
    Il presidente del Consiglio Comunale del paese leghista ha postato un commento sulla bacheca del governatore dell'Emilia-Romagna[...]
    A Bastiglia inaugurato l'orto contro il bullismo
    A Bastiglia inaugurato l'orto contro il bullismo
    Un vero progetto di socialità e di coesione sociale che si pone come obiettivo quello di fare comunità.[...]
    In bici per tutta la regione per condividere il basket inclusivo: Alessandro Colombi è partito da Concordia
    In bici per tutta la regione per condividere il basket inclusivo: Alessandro Colombi è partito da Concordia
    Percorrerà oltre 1.200 km e affronterà 18.000 metri di dislivello. Le tappe saranno l’occasione per condividere il progetto con i sindaci e le realtà inclusive dei territori attraversati.[...]
    Vini, frutta, miele e formaggi: li offrono gli agricoltori sulle spiagge romagnole e dei lidi ferraresi
    Vini, frutta, miele e formaggi: li offrono gli agricoltori sulle spiagge romagnole e dei lidi ferraresi
    Iniziativa della Cia Agricoltori italiani d’intesa con il Sindacato balneari, che prevede l’arrivo dal mare delle eccellenze agroalimentari trasportate da un moscone – pattìno. [...]
    Mirandola, geologo lascia il lavoro per stare coi figli a tempo pieno: "Rompo i pregiudizi, ma che fatica!"
    Mirandola, geologo lascia il lavoro per stare coi figli a tempo pieno: "Rompo i pregiudizi, ma che fatica!"
    Andrea Pivetti, 42 anni: "Prima ero abituato a gratificazioni, risultati, all’approvazione della gente, ad uno stipendio… mentre mi sono subito reso conto che manca una cultura che sponsorizzi e gratifichi questo ruolo"[...]