Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
26 Settembre 2021

Provincia di Modena, nel 2020 entrate in calo di 6 milioni; 27 quelli versati allo Stato

Il calo del mercato dell’auto dovuto al lockdown ha provocato lo scorso anno una diminuzione delle entrate tributarie della Provincia pari a circa sei milioni di euro: 53 milioni di euro nel 2020, contro i 59 milioni del 2019, a causa della diminuzione della quota Rc auto che comunque ha tenuto, rispetto alle previsioni, ma soprattutto dell’Ipt (Imposta provinciale di trascrizione) sui passaggi di proprietà e le immatricolazione dei veicoli, diminuiti del 25 per cento, con un trend negativo che prosegue tuttora.

I dati, diffusi tramite un comunicato stampa dalla Provincia di Modena, sono emersi nel corso dell’adozione da parte del Consiglio provinciale, sabato 10 aprile, del bilancio consuntivo 2020 della Provincia dal quale emerge che, nel 2020, buona parte di queste entrate tributarie sono state trasferite allo Stato per una quota complessiva di quasi 27 milioni di euro, compensata solo in parte dai contributi straordinari, pari a oltre dieci milioni di euro, previsti dal Governo per far fronte proprio all’impatto negativo sui conti della pandemia. Dal 2014 al 2020, per effetto delle legge sul riordino e ridimensionamento dell’ente, la Provincia ha girato a Roma quasi 200 milioni di euro.

Il presidente Gian Domenico Tomei evidenzia che “così siamo un ente che dipende dai trasferimenti dello Stato, peraltro con destinazione vincolata. La riforma delle Province ha ridotto al minimo la nostra autonomia nella destinazione delle risorse, versate dai cittadini, che dovrebbero rimanere sul territorio per gli interventi su scuola e infrastrutture, strategici per la ripresa”.

Gli investimenti realizzati nel 2020, in parte in corso, superano i 40 milioni di euro su strade ed edilizia scolastica superiore, finanziati in gran parte con risorse provenienti da Stato, Regione e Autobrennero. L’esercizio 2020 si è chiuso con un avanzo di amministrazione disponibile di circa 15 milioni, di cui sei provenienti dalla gestione del 2019, il resto dalla razionalizzazione delle spese e dalla tenuta della Rc auto, rispetto alle previsioni; parte dell’avanzo sarà destinato agli investimenti con un prossimo provvedimento.

La Provincia, inoltre, nel 2020, ha effettuato tutti i pagamenti, compresi quelli in conto capitale, rispettando i tempi contrattualmente previsti, con un anticipo medio di 12 giorni per quelli correnti. L’indebitamento è stato ulteriormente ridotto e nel quadriennio 2016-2020, non sono stati contratti nuovi prestiti e l’;ente ha rispettato i vincoli di finanza pubblica, mantenendo il bilancio in equilibrio.

Nel 2021 la Provincia ha, poi, in programma investimenti per 28 milioni sulle strade e 15 milioni sulle scuole.

Per il presidente Gian Domenico Tomei, “servono nuove regole per consentirci di assumere e mettere in campo rapidamente gli investimenti che abbiamo in programma e quelli che potrebbero arrivare con le risorse dal Recovery fund. Abbiamo bisogno di tecnici e personale amministrativo”, tema ripreso dalla consigliera Maria Costi nell’evidenziare la necessità di far entrare i giovani nella pubblica amministrazione, mentre per Antonio Platis “occorre adeguare la macchina amministrativa per sostenere la ripresa degli investimenti”. Nel motivare il voto di astensione al consuntivo, infine, Platis ha richiamato l’attenzione sull’avanzo 2020, “troppo elevato che testimonia una incapacità a impiegare tutte le risorse, alla quale è possibile porre rimedio nei prossimi mesi, condividendo le scelte in Consiglio”.

Il consuntivo 2020 della Provincia comprende anche il punto sugli interventi realizzati lo scorso anno su strade e scuole superiori per oltre 40 milioni di euro; tra questi l’adeguamento alle norme anti-Covid nelle scuole, gli interventi sismici al Barozzi a Modena e gli ampliamenti, in conclusione, del Selmi a Modena e del polo Levi-Paradisi a Vignola; sulla viabilità lo scorso anno sono partiti i lavori del prolungamento della nuova Pedemontana tra Cà di Sola di Castelvetro e S.Eusebio di Spilamberto, i lavori in fase di ultimazione a S. Pancrazio di Modena per l’ampliamento della provinciale 413 Romana sud tra Modena e Carpi e quelli sui ponti in montagna. I costi per la spalatura neve hanno superato il milione di euro, mentre per buche, degrado e asfaltature stradali sono stati spesi quasi tre milioni e mezzo di euro.

Come ha sottolineato il presidente della Provincia Gian Domenico Tomei nella relazione al consuntivo “prosegue la lenta inversione di tendenza sulle risorse per le manutenzioni stradali che stanno ricominciando ad arrivare anche se in misura ancora insufficiente per colmare il grave gap accumulato in anni di pressoché totale assenza di fondi”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Mirandola, il nido di via Poma selezionato per un progetto regionale
    Il progetto è destinato ai bimbi da zero a sei anni per l’apprendimento della lingua inglese.[...]
    Mirandola, inaugurazione degli edifici parrocchiali a Quarantoli
    Domenica 26 settembre alle ore 18.30 la messa presieduta dal Vescovo Erio Castellucci, al termine la benedizione dei locali restaurati alla presenza delle Autorità civili[...]

    Curiosità

    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Nuovo intervento di manutenzione straordinaria interamente finanziato da Aipo [...]
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]