Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
18 Agosto 2022

Tiroide, un modenese su due ne soffre. I medici: “E’ una percentuale molto alta”

MEDOLLA E DINTORNI – Nella provincia di Modena un soggetto sano su due ha inconsapevolmente o no, una malattia tiroidea. A spiegarlo al nostro giornale è la dottoressa Micaela Piccoli, direttrice della Struttura di Chirurgia Complessa, d’Urgenza e Nuove Tecnologie dell’Ospedale di Baggiovara, alla quale  la Società del Menecò di Medolla ha consegnato l’assegno simbolico di 4.200 euro per l’acquisto di una strumentazione chirurgica avanzata per la patologia tiroidea.

“In Italia e, in particolare, in Emilia-Romagna la patologia nodulare è molto frequente. Un soggetto sano su due nella provincia di Modena ha inconsapevolmente una malattia tiroidea. Quindi è una percentuale molto alta e per questo bisogna stare attenti. Di questi noduli solo il 2% può avere natura maligna”, spiega la dottoressa al nostro giornale.

I noduli tiroidei possono essere benigni o maligni, non tutti possono essere operati, ma – come spiega Piccoli – “non sono sempre sintomatici. Solo con l’ecografia l’ago aspirato si vede se il nodulo ha caratteristiche maligne o sospette. Anche quando sono maligni, però, una volta operati hanno una evoluzione di guarigione, tranne qualche tipo di tumore molto aggressivo”.

“Le cause della tiroide – aggiunge la dottoressa – non sono conosciute. Molti parlano di radiazioni, carenza di iodio o di fattori ereditari. Possono essere tanti”.

Come sempre, è la prevenzione che gioca un ruolo fondamentale.

“Basta solo l’ecografia o gli esami del sangue. Non è uno screening complicato”, spiega Piccoli. “A differenza dello screening del colon retto promosso a livello regionale che ha prodotto buoni risultati, la patologia tiroidea è diffusissima e più che a una campagna di screening si potrebbe fare campagna di sensibilizzazione. Non avendo disturbi, è difficile che uno pensi di andare a fare l’ecografia. Inoltre, almeno una volta all’anno nelle strutture pubbliche ci sono open day per esami gratuiti grazie a società scientifiche”.

Modena, però, è un centro all’avanguardia per le cure e la dottoressa Piccoli spiega perché: “Baggiovara è un centro ad alto volume. Facciamo più di 300 operazioni alla tiroide all’anno. Abbiamo anche la possibilità di usare strumentazione avanzata. Da noi c’è la più alta casistica della chirurgia robotica transascellare tiroidea nel mondo occidentale. Si tratta di una tecnica meno invasiva, più estetica, più precisa, che proviene dal mondo orientale, dalla corea. Su una rivista scientifica abbiamo pubblicato circa 500 casi di interventi dal 2010 ad oggi. Non a tutti si può applicare per questioni tecniche”.
Con il ricavato della cena solidale di Medolla si potrà comprare un sistema per il monitoraggio intraoperatorio dei nervi laringei, che si trovano dietro la tiroide. “Un danno a questi nervi – conclude la dottoressa Piccoli – può comportare alterazioni della voce, risolvibili, o danni anche più gravi. Il sistema è collegato a sonde durante l’operazione e permette di mettere in sicurezza il paziente. Da noi c’è l’incidenza di lesioni ai nervi è sotto l’1%, anche sotto la media nazionale”.

Per quanto riguarda l’Area Nord l’Unità Operativa Semplice Dipartimentale di Endocrinologia Area Nord, diretta dal Prof. Giampaolo Papi, garantisce visite e procedure di primo e secondo livello (ecografie e agoaspirati di tiroide e paratiroidi), con presa in carico dei pazienti attraverso percorsi diagnostico-terapeutici ben definiti.Nel 2018 sono state 12.784 le prestazioni erogate nei Distretti di Carpi e Mirandola, di cui circa il 60% è rappresentato da visite specialistiche e il restante da ecografie e biopsie. In particolare, le prime visite per accedere ai percorsi endocrinologici sono state offerte nel rispetto della normativa regionale sui tempi d’attesa. Su un totale di 31.000 visite endocrinologiche eseguite nel 2018 in provincia di Modena, circa 8.700 sono state prescritte a cittadini residenti nei distretti di Carpi e Mirandola; di questi quasi l’80% ha scelto di essere seguito presso l’Endocrinologia dell’Area Nord. Altrettanto consolidata è l’integrazione con le strutture e con i Medici di Medicina Generale e gli specialisti del territorio, con i quali il confronto è costante.

Recentemente, grazie all’acquisizione di nuova strumentazione frutto di una donazione, l’Ausl di Modena ha introdotto la Termoablazione Laser, una procedura micro-invasiva che consente di intervenire – in pazienti selezionati – sui noduli tiroidei “benigni” senza dover ricorrere all’intervento chirurgico in anestesia generale. Inoltre sono stati attivati percorsi di presa in carico delle neoplasie endocrine e dell’oftalmopatia di Graves.

LEGGI ANCHE:
Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto. Tutto quello che c’è da sapere dell’anguria
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Sei titoli che profumano di estate
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della tabacchiera
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
La situazione dell'economia italiana oggi
Il rapporto di Confindustria evidenzia una forte capacità delle imprese italiane a fronteggiare l’attuale situazione di incertezza, nonché la capacità di “un popolo di risparmiatori” a supportare la propensione al consumo di keynesiana memoria.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Isola di Diego Passoni
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della cheesecake
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Dente dolorante: ecco cosa fare
Non tutti i dolori ai denti sono uguali: esistono, infatti, tanti tipi differenti di mal di denti e per questo è molto importante rivolgersi tempestivamente al proprio dentista di fiducia non appena il dolore si presenta.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Lezioni di chimica di Bonnie Garmus
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchIl Tecnopolo di Mirandola disegna la sanità del futuro. Ne parla la direttrice Barbara Bulgarelli
    • WatchTrovato il corpo di Luigi Salsi, il 78enne di Cavezzo disperso sul Cimoncino
    • Watch10 consigli per evitare i furti in casa mentre siete in vacanza

    La buona notizia

    La fondazione Golinelli forma gli ambasciatori delle discipline Steam
    I docenti hanno lavorato su intelligenza artificiale e rapporto uomo macchina, sostenibilità e open schooling, inclusione e personalizzazione, dati e visualizzazione.[...]
    "Un poquito Reggaeton", disponibile il nuovo singolo della mirandolese Raffy
    Si tratta di un brano dal sound internazionale prodotto da Costi Ionita e scritto dall'artista sudamericano Randy[...]
    Calcio, la finalese Eleonora Goldoni si trasferisce al Sassuolo
    Ex Napoli e Inter, la calciatrice Eleonora Goldoni disputerà la prossima stagione con la maglia neroverde del Sassuolo[...]

    Curiosità

    Lo zampone è nato a Mirandola nel Medioevo? No, è un'invenzione
    Lo zampone è nato a Mirandola nel Medioevo? No, è un'invenzione
    A smontare il mito dello zampone nato a Mirandola è lo storico Alberto Grandi, docente di storia dell'alimentazione all'Università di Parma, nel podcast "Doi, Denominazione di Origine Inventata"[...]
    Il ballo del liscio patrimonio dell'Unesco: la proposta dal sindaco di Rimini
    Il ballo del liscio patrimonio dell'Unesco: la proposta dal sindaco di Rimini
    Recentemente era stato il cantante Morgan a lanciare l'idea, che aveva trovato l'appoggio e l'entusiasmo anche di Renzo Arbore.[...]
    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    Si tratta del primo passo verso la nascita di una rete nazionale dei Comuni che ospitano i giochi senza frontiere, una realtà già legata a livello nazionale dal network “Italia Gioca senza frontiere”.[...]
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    La collezione appartiene a Renato Zavatti, ex dipendente della Olivetti da sempre affascinato da questi strumenti di cui conosce la storia nei minimi particolari. [...]
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Un'offerta di lavoro da sogno in un paradisiaco atollo delle Maldive: riconosciuto dall'Unesco come "Riserva della Biosfera".[...]
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    I gusti sperimentati in viaggio ispirano a provare la cucina etnica una volta rientrati in Italia. In estate il 60% consuma cibo etnico con la stessa frequenza di altre stagioni.[...]
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    L'iniziativa nell'ambito di Educational – Ciclovia del Sole, il tour dedicato ai Comuni sottoscrittori dell’accordo sulla Ciclovia del Sole[...]
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    la piattaforma on-line “In Cantiere – Agenda delle opere pubbliche” nata dalla collaborazione tra la Provincia di Modena e la società Poleis[...]
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Martina ha 33 anni ed è mamma di due bimbi: è riuscita a prendere il diploma e immortala sulle pelle il suo successo[...]
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    I cantieri sono finanziati coi proventi delle sanzioni amministrative per la violazione dei limiti di velocità previsti dal codice della strada riscossi nel 2021[...]
    • malaguti