Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
16 Ottobre 2021

Tiroide, un modenese su due ne soffre. I medici: “E’ una percentuale molto alta”

MEDOLLA E DINTORNI – Nella provincia di Modena un soggetto sano su due ha inconsapevolmente o no, una malattia tiroidea. A spiegarlo al nostro giornale è la dottoressa Micaela Piccoli, direttrice della Struttura di Chirurgia Complessa, d’Urgenza e Nuove Tecnologie dell’Ospedale di Baggiovara, alla quale  la Società del Menecò di Medolla ha consegnato l’assegno simbolico di 4.200 euro per l’acquisto di una strumentazione chirurgica avanzata per la patologia tiroidea.

“In Italia e, in particolare, in Emilia-Romagna la patologia nodulare è molto frequente. Un soggetto sano su due nella provincia di Modena ha inconsapevolmente una malattia tiroidea. Quindi è una percentuale molto alta e per questo bisogna stare attenti. Di questi noduli solo il 2% può avere natura maligna”, spiega la dottoressa al nostro giornale.

I noduli tiroidei possono essere benigni o maligni, non tutti possono essere operati, ma – come spiega Piccoli – “non sono sempre sintomatici. Solo con l’ecografia l’ago aspirato si vede se il nodulo ha caratteristiche maligne o sospette. Anche quando sono maligni, però, una volta operati hanno una evoluzione di guarigione, tranne qualche tipo di tumore molto aggressivo”.

“Le cause della tiroide – aggiunge la dottoressa – non sono conosciute. Molti parlano di radiazioni, carenza di iodio o di fattori ereditari. Possono essere tanti”.

Come sempre, è la prevenzione che gioca un ruolo fondamentale.

“Basta solo l’ecografia o gli esami del sangue. Non è uno screening complicato”, spiega Piccoli. “A differenza dello screening del colon retto promosso a livello regionale che ha prodotto buoni risultati, la patologia tiroidea è diffusissima e più che a una campagna di screening si potrebbe fare campagna di sensibilizzazione. Non avendo disturbi, è difficile che uno pensi di andare a fare l’ecografia. Inoltre, almeno una volta all’anno nelle strutture pubbliche ci sono open day per esami gratuiti grazie a società scientifiche”.

Modena, però, è un centro all’avanguardia per le cure e la dottoressa Piccoli spiega perché: “Baggiovara è un centro ad alto volume. Facciamo più di 300 operazioni alla tiroide all’anno. Abbiamo anche la possibilità di usare strumentazione avanzata. Da noi c’è la più alta casistica della chirurgia robotica transascellare tiroidea nel mondo occidentale. Si tratta di una tecnica meno invasiva, più estetica, più precisa, che proviene dal mondo orientale, dalla corea. Su una rivista scientifica abbiamo pubblicato circa 500 casi di interventi dal 2010 ad oggi. Non a tutti si può applicare per questioni tecniche”.
Con il ricavato della cena solidale di Medolla si potrà comprare un sistema per il monitoraggio intraoperatorio dei nervi laringei, che si trovano dietro la tiroide. “Un danno a questi nervi – conclude la dottoressa Piccoli – può comportare alterazioni della voce, risolvibili, o danni anche più gravi. Il sistema è collegato a sonde durante l’operazione e permette di mettere in sicurezza il paziente. Da noi c’è l’incidenza di lesioni ai nervi è sotto l’1%, anche sotto la media nazionale”.

Per quanto riguarda l’Area Nord l’Unità Operativa Semplice Dipartimentale di Endocrinologia Area Nord, diretta dal Prof. Giampaolo Papi, garantisce visite e procedure di primo e secondo livello (ecografie e agoaspirati di tiroide e paratiroidi), con presa in carico dei pazienti attraverso percorsi diagnostico-terapeutici ben definiti.Nel 2018 sono state 12.784 le prestazioni erogate nei Distretti di Carpi e Mirandola, di cui circa il 60% è rappresentato da visite specialistiche e il restante da ecografie e biopsie. In particolare, le prime visite per accedere ai percorsi endocrinologici sono state offerte nel rispetto della normativa regionale sui tempi d’attesa. Su un totale di 31.000 visite endocrinologiche eseguite nel 2018 in provincia di Modena, circa 8.700 sono state prescritte a cittadini residenti nei distretti di Carpi e Mirandola; di questi quasi l’80% ha scelto di essere seguito presso l’Endocrinologia dell’Area Nord. Altrettanto consolidata è l’integrazione con le strutture e con i Medici di Medicina Generale e gli specialisti del territorio, con i quali il confronto è costante.

Recentemente, grazie all’acquisizione di nuova strumentazione frutto di una donazione, l’Ausl di Modena ha introdotto la Termoablazione Laser, una procedura micro-invasiva che consente di intervenire – in pazienti selezionati – sui noduli tiroidei “benigni” senza dover ricorrere all’intervento chirurgico in anestesia generale. Inoltre sono stati attivati percorsi di presa in carico delle neoplasie endocrine e dell’oftalmopatia di Graves.

LEGGI ANCHE:
Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Non aveva nessun sintomo ma grazie allo screening ha scoperto il suo cancro e l'ha curato in tempo
    E' la testimonianza di Imogene Minelli, 76 anni, che racconta come ha scoperto il tumore grazie allo screening che viene offerto gratuitamente da Azienda USL di Modena, con invito, a tutte le donne da 45 a 74 anni [...]
    Marino Golinelli compie 101 anni: tanti auguri all'imprenditore filantropo di San Felice
    Ai giovani l'augurio è di trovare in sogno in cui credere e al quale dedicare la propria esistenza", afferma lui in un video augurale pubblicato dalla Fondazione che porta il suo nome.[...]
    Cavezzo, dopo due anni di stop forzato torna il "Giro dell'Argine PMPA"
    Nata nel lontano 2005 è oramai diventata un appuntamento fisso per ii veterani e per tutti  i nuovi amici che, ogni anno, si uniscono alla "combriccola".[...]

    Curiosità

    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    Luca Fornaciari, fotografo di professione, da quasi 10 anni si occupa di fotografia astronomica.[...]
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Grande il consenso tra i mirandolesi. Mentre qualche perplessità ha suscitato il Diavolo dell'Inferno dantesco in piazza[...]
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Il lungometraggio, girato in Emilia-Romagna, lancia un messaggio chiaro: si può essere felici con lo sport, la natura e la compagnia. A prescindere dalle proprie capacità.[...]
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    "On Planet 9" è il progetto creato dalla Pizzetti e altre quattro dottorande: le cinque giovani studiano astrofisica alla Clemson University, nella Carolina del sud.[...]
    Distrutta la panchina della gentilezza a Camposanto
    Distrutta la panchina della gentilezza a Camposanto
    Era il simbolo del voler perseverare con le buone pratiche e le maniere gentili, col rispetto per l’altro e la cura del bene comune[...]
    "Emilia Milleuno", la nuova canzone di Marcello Belloni dedicata all'Emilia
    "Emilia Milleuno", la nuova canzone di Marcello Belloni dedicata all'Emilia
    Il videoclip del brano, disponibile su Youtube, è stato realizzato con gli scatti del fotografo sanfeliciano Roberto Gatti.[...]
    Spariscono i giochi dal parchetto di Dogaro, ecco cosa è successo
    Spariscono i giochi dal parchetto di Dogaro, ecco cosa è successo
    Girava voce che il Comune volesse asfaltare l'area per farci un parcheggio[...]