Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
21 Ottobre 2021

Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti

MODENA- Prima di adottare un animale è importante averlo incontrato e conosciuto, con l’obiettivo di accoglierlo in casa solo dopo aver sviluppato un percorso che ha portato al “match” col nucleo familiare. In questo modo il rapporto potrà essere strutturato da entrambe le parti e il rischio di rinuncia o di abbandono all’amico a quattro zampe, da parte dei proprietari, risulterà significativamente ridotto.

È il consiglio che arriva dall’Ufficio diritti animali del Comune di Modena per limitare il fenomeno, già rilevato a livello nazionale, dell’incremento delle rinunce al possesso di cani e gatti, che vengono affidati quindi alle strutture intercomunali collocate rispettivamente in via Nonantolana e in strada Pomposiana.

Nel canile le rinunce si aggirano intorno alla quarantina di cani all’anno nell’ultimo triennio; nel 2021 ne sono già entrati 33 e un’altra decina, a causa della tipologia dell’animale, è ancora in attesa di accedere. Nel gattile si conteggia in media una ventina di rinunce all’anno: nel 2021 alla fine di agosto erano entrati già 16 mici, di cui sei proprio nel mese di agosto.

Il recente aumento delle rinunce di cani e gatti fa seguito, almeno parzialmente, all’incremento delle adozioni registrato nella fase più intensa dell’emergenza sanitaria.

E il lockdown rischia di influire anche su un altro fenomeno, quello delle staffette: la movimentazione di cani provenienti dal sud Italia, più precisamente quella che avviene in maniera illegale in violazione alle normative sul benessere animale e sul trasporto, nell’ultimo anno e mezzo ha conosciuto infatti un significativo rallentamento a causa delle restrizioni sugli spostamenti tra le regioni.

Proprio per contrastare queste condotte illecite, all’interno del più ampio progetto contro i maltrattamenti degli animali, nei mesi scorsi la Polizia locale ha sviluppato una “mappatura” delle attività sia attraverso controlli sulle “staffette” che transitano nei pressi dei caselli autostradali sia attraverso la raccolta di dati sulle persone che “movimentano” cani provenienti da altre regioni, in attesa di collocarli nelle abitazioni di cittadini modenesi.

Intanto potrebbero provenire proprio da una staffetta i 15 cuccioli, appartenenti a cucciolate diverse anche se tutti di taglia medio grande (di cui 13 tutti lo stesso giorno), ritrovati alcuni giorni fa alla periferia della città e presi in carico dalla struttura di via Nonantolana; per molti di loro sono già avviati i percorsi finalizzati alle adozioni.

Per contrastare il fenomeno delle staffette illegali è stato realizzato anche un opuscolo, scaricabile dal sito della Polizia locale (www.comune.modena.it/polizialocale), che illustra le modalità corrette per adottare un cane, a partire dalle informazioni essenziali per evitare di incappare in spiacevoli inconvenienti e affrontare al meglio un’esperienza che, se ben strutturata, potrà rivelarsi positiva. Inoltre, il documento riporta i rischi derivanti dall’adozione di un animale attraverso una fotografia pubblicata sui social media o annunci per adozioni urgenti di tipo pietistico.

“Queste modalità di adozione – sottolineano dall’Ufficio diritti animali e dal comando di via Galilei – sono altamente sconsigliate perché la scelta di accogliere in famiglia un nuovo individuo necessariamente deve prevedere incontri conoscitivi prima che il cane faccia ingresso nell’ambiente domestico. Dietro queste offerte di animali si cela spesso un vero e proprio mercato e perciò esiste il rischio di diventare complici di attività illecite”.

Nel frattempo, rimangono bassi i livelli del fenomeno degli abbandoni estivi dei cani: fondamentali sono stati negli anni scorsi l’introduzione del microchip e l’iscrizione degli animali all’Anagrafe canina, consentendo quindi di individuare le persone che dovessero “sbarazzarsi” illecitamente degli amici a quattro zampe.

L’articolo 727 del Codice penale punisce questa cattiva abitudine, che si presenta appunto nei mesi dell’estate: la condanna per i responsabili può arrivare a un anno di reclusione e un’ammenda fino a 10 mila euro. Il reato di maltrattamento di animali (544-ter) prevede, invece, fino a 18 mesi di reclusione e una multa che può arrivare a 30mila euro.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchInaugurazione nuova sede Oli spa a Medolla
    • WatchDeleted video
    • WatchNon aveva nessun sintomo ma grazie allo screening ha scoperto il suo cancro e l'ha curato in tempo

    La buona notizia

    Mirandola, “Tutto Finto Tutto Vero” ecco la nuova stagione dell'Auditorium Montalcini
    Un invito rivolto a tutti gli spettatori per condividere nuovamente un rito collettivo che oggi può ritornare ad essere vissuto dal vivo e in sicurezza.[...]
    Psicologo e psichiatra, martedì un Open Day virtuale e gratuito aperto a tutti nell'ambito di Màt
    Un evento a cura Dipartimento Salute Mentale di Modena con lo scopo di fornire chiarimenti, indicazioni, pareri e consulti relativi alla salute mentale adulti.[...]

    Curiosità

    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    L'arrivo della coppia ha destato la curiosità dei presenti e del presidente della Regione Stefano Bonaccini che, sulla sua pagina Facebook, ha postato la postato la foto della coppia.[...]
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Denunciato anche l'organizzatore, che ha guadagnato circa mezzo milione di euro dal 2017 al 2020[...]
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    Luca Fornaciari, fotografo di professione, da quasi 10 anni si occupa di fotografia astronomica.[...]
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Grande il consenso tra i mirandolesi. Mentre qualche perplessità ha suscitato il Diavolo dell'Inferno dantesco in piazza[...]
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Il lungometraggio, girato in Emilia-Romagna, lancia un messaggio chiaro: si può essere felici con lo sport, la natura e la compagnia. A prescindere dalle proprie capacità.[...]
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    "On Planet 9" è il progetto creato dalla Pizzetti e altre quattro dottorande: le cinque giovani studiano astrofisica alla Clemson University, nella Carolina del sud.[...]