Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
26 Ottobre 2021

Report DIA, Cgil: “Confermato il consolidarsi dell’economia malavitosa in Emilia-Romagna”

Attraverso un comunicato stampa, Franco Zavatti, di Cgil Modena e coordinamento legalità,  commenta e analizza la Relazione Bicamerale di Camera e Senato su “Prevenzione e repressione delle attività della criminalità organizzata durante l’emergenza sanitaria” e l’uscita del report semestrale DIA (Direzione Investigativa Antimafia), sui risultati e le problematiche connesse al contrasto antimafie. Di seguito, il testo completo del comunicato stampa:

“Questa seconda metà di settembre ha visto, dopo la Relazione Bicamerale di Camera e Senato su “Prevenzione e repressione delle attività della criminalità organizzata durante l’emergenza sanitaria”, l’uscita del Report semestrale DIA  sui risultati e le gravi problematiche connesse al contrasto antimafie.

Un insieme di capitoli pesantissimi, non tanto per le ben 631 pagine e tabelle, quanto per la concreta conferma che durante l’emergenza socio-economica portata dalla pandemia, si è esteso anche il “virus malavitoso” nel nostro tessuto economico e produttivo.

Un danno strutturale confermato dai molteplici dati DIA e già apertamente esposto nella premessa che apre il Report “…la modernizzazione delle mafie si completa nel reinvestire capitali illeciti in soggetti economici deboli, entrando così di più nel mercato dell’economia legale. Questo è davvero preoccupante e si deve rispondere con le segnalazioni sospette dai territori e anche dalle Associazioni economiche…”. Cioè, anche le Organizzazioni che rappresentano l’imprenditoria, devono inserire una marcia in più nel segnalare l’avvicinamento e l’entrata dei sodalizi malavitosi nella rete delle imprese in difficoltà, portando il contante che invece non arriva dalle banche, favorendo filoni di mercato senza pagare tasse e, sopratutto, portando in forte crescita lo sfruttamento del lavoro nero ed irregolare.

Sfruttamento lavorativo che il sindacato incontra e contrasta ogni giorno, e che il Report riassume in un numero terrificante “…lavoro nero e sommerso per 3,7 milioni di lavoratori e che lascia senza garanzie né tutele…” !

Il capitolo che inizia a pag. 299 e tratta della grave situazione anche in Emilia Romagna, si apre con questa terribile frase intercettata ad un “consulente” mafioso operante qui da noi: “..sto coronavirus è stato proprio un buon affare..” confermando ciò che si sta pure evidenziando nel numero crescente delle indagini in corso, e che la DIA così traduce “…con la pervasiva presenza dei cutresi e ndranghetisti nel tessuto socio-economico delle province di Bologna, Modena, Reggio Emilia e Parma ” .

Le presenze mafiose nella nostra regione, hanno assunto sempre più “connotati manageriali” ed indirizzate alla tessitura di reti corruttive per il controllo di appalti e subappalti, ed accentuando il duro fenomeno degli atti intimidatori e minacce ai danni e contro Amministratori pubblici locali e che il Report conferma, per l’Emilia Romagna, essere stati ben 53 nello scorso anno e “tra i più elevati a livello nazionale” .

Una introduzione che sottolinea il crescente peso delle Interdittive Antimafia in regione, particolarmente verso imprese nelle province di BO, RE, MO e FE, specie nei settori edilizia, immobiliare, trasporti e servizi. E’ ben triste il panorama nazionale in merito alle interdittive emesse dalle Prefetture: dopo il Sud con Calabria, Sicilia, Campania e Puglia, si affermano la Lombardia e subito l’Emilia Romagna. Cioè, siamo secondi in tutto il centronord.

Così come ci riguarda la valutazione che conferma “…il profondo radicamento della criminalità calabrese, le cui attività imprenditoriali in buona parte dell’Emilia Romgana fanno crescere il riciclaggio e reinvestimento di risorse illecite” .

E’ nero il nostro quadro regionale sul riciclo illegale che ci vede 4° regione dopo Lombardia, Lazio e Campania, con il dato sconcertante delle 27 segnalazioni di riciclaggio che ogni giorno partono dalle nostre province !

Un capitoletto nuovo, riflette sulle “operazioni finanziarie sospette“, realizzate con bonifici e carte di pagamento truffaldine, superando l’utilizzo del contante. In tutto il Paese sono 304.273 e la nostra Emilia Romagna anche in questa attività del trucco economico, si vede al 5° posto con ben 21.313 operazioni – quasi 120 ogni santo giorno – suddivise, in termini molto preoccupanti – su 8.667 “attinenti alla criminalità organizzata” e le altre 12.646 in “reati spia” (v. allegato).

Un trascorso 2020 che ha portato a provvedimenti giudiziari di sequestri e confische che in Italia raggiungono un patrimonio malavitoso di ben 599,2 milioni di euro. A tale proposito, il Report citando i casi più emblematici, elenca i sequestri avvenuti a Reggio Emilia, Modena, Parma, Bologna…poi un’impresa di Mirandola “ritenuta vicina a clan camorristici e a cosche della ‘ndrangheta” !

Un quadro che evidentemente peggiora e peserà fortemente sulla ripresa, condizionando l’economia legale, le regolarità fiscali e sopratutto il lavoro pulito.

Occorre, sopratutto a livello dei singoli territori, attivare tavoli di lavoro per approfondire questi dati, per alzare barriere preventive e di denuncia più estese, forti ed unitarie fra istituzioni, rappresentanze del lavoro e delle imprese, altrimenti questo virus presto diventerà pandemia”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"E adesso un libro: rubrica di libri". Parla come ami di Maria Giovanna Luini
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Glocal
Ecomondo: a Rimini la fiera sull'economia circolare
Dal 26 al 29 ottobre, dalle 9.00 alle 18.30, il quartiere fieristico di Rimini ospita due importanti manifestazioni sull’economia circolare e le energie rinnovabili: Ecomondo e Key Energy 2021.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchEcco il Bosco Martino a Medolla, la nuova area attrezzata grazie a Eurosets
    • WatchInaugurazione nuova sede Oli spa a Medolla
    • WatchDeleted video

    La buona notizia

    Università. Gli studenti dell'Emilia-Romagna da settembre sono tornati alle lezioni in presenza
    Le università, con modalità diverse, hanno garantito il ritorno alle lezioni in aula, con green pass e prenotazioni.[...]
    Università di Modena plastic-free: al via da oggi la consegna di borracce a tutti
    Studenti e studentesse iscritte all’Ateneo emiliano potranno ritirare la borraccia serigrafata con il logo Unimore direttamente nella propria biblioteca di riferimento[...]
    A due scuole di Finale Emilia e San Felice il primo premio Ausl per sana alimentazione e sostenibilità ambientale
    La media sanfeliciana si è aggiudicata il primo premio per Mani in Pasta presentando il video "Ora tocca te", i piccoli finalesi delle Rodari premiati per il loro e-book interattivo[...]

    Curiosità

    Il pizzaiolo Michele De Martino de "La Smorfia" di Modena incanta Napoli
    Il pizzaiolo Michele De Martino de "La Smorfia" di Modena incanta Napoli
    Michele De Martino e Riccardo Vitali, primo e secondo pizzaiolo a "La Smorfia" di Modena, si sono aggiudicati il primo e il secondo posto alla gara di pizza napoletana, senza glutine e contemporanea.[...]
    Celebrazioni dantesche, un dipinto di proprietà della Regione Emilia-Romagna approda alla mostra inaugurata alle Scuderie del Quirinale
    Celebrazioni dantesche, un dipinto di proprietà della Regione Emilia-Romagna approda alla mostra inaugurata alle Scuderie del Quirinale
    Si tratta di “Dante che parte per l’esilio”, opera del pittore bolognese Andrea Besteghi, commissionata da Luigi Pizzardi, primo sindaco della città liberata dall’amministrazione pontificia e poi austriaca per il VI Centenario dalla nascita del Poeta[...]
    Canale cattura-sole, in Emilia-Romagna parte lo studio di fattibilità
    Canale cattura-sole, in Emilia-Romagna parte lo studio di fattibilità
    Nei mesi scorsi in Regione è stato approvato un ordine del giorno, proposto dal Movimento 5 stelle, che impegna la Giunta Bonaccini sulla solarizzazione del Cer[...]
    Aceto balsamico e parmigiano per l'ultima gara in Italia per Valentino Rossi
    Aceto balsamico e parmigiano per l'ultima gara in Italia per Valentino Rossi
    Al campione di Tavullia arrivati in dono prodotti tipici dell'Emilia-Romagna[...]
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    L'arrivo della coppia ha destato la curiosità dei presenti e del presidente della Regione Stefano Bonaccini che, sulla sua pagina Facebook, ha postato la postato la foto della coppia.[...]
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Denunciato anche l'organizzatore, che ha guadagnato circa mezzo milione di euro dal 2017 al 2020[...]
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]