Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
21 Maggio 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Calcio e territorio, tra passato e presente: quali sono i giocatori nati nella Bassa?

di Simone Guandalini Quello tra il territorio della Bassa modenese e il calcio professionistico è un legame più forte di quello che si potrebbe pensare. Se le società calcistiche della Bassa hanno storicamente militato nei campionati dilettantistici, infatti, sono diversi gli esempi di calciatori nati in questo territorio, che, dagli albori di questo sport fino ad arrivare ai giorni nostri, hanno giocato a livello professionistico, dalla Serie A alla Serie C. Partendo dai ricordi maggiormente impressi nella memoria, perchè più recenti, molti appassionati di calcio ricorderanno sicuramente il nome di Matteo Melara, nato a Mirandola nel 1979 e difensore del Livorno in Serie A all'inizio degli anni 2000. Dopo aver concluso la propria carriera da calciatore, è ora il tecnico del Reggiolo. Altro nome noto nella Bassa è quello di Matteo Superbi, nato a Finale Emilia nel 1969. Centrocampista con alcune presenze anche nella massima serie, tra le fila del Lecce, Superbi ha poi dato il meglio di sè come direttore sportivo dell'Entella, per diversi anni in Serie B ed ora in C nel girone del Modena. Tornando indietro nel tempo, invece, meritano una particolare menzione i cinque fratelli Sentimenti di Bomporto: Lucidio (Sentimenti IV) e Vittorio (Sentimenti III), negli anni '40, giocarono tra le fila della Juventus, che nel 2011 ha riservato al primo una stella celebrativa nella Walk of Fame dell'Allianz Stadium di Torino. Negli stessi anni, anche i fratelli Arnaldo (Sentimenti II), Ennio (Sentimenti I) e Primo (Sentimenti V) furono calciatori di ottimo livello. Un calciatore nato nella Bassa, e più precisamente a Finale Emilia, ha poi contribuito alla nascita di un'espressione in seguito diventata sinonimo di un evento sorprendente e inaspettato: "Clamoroso al Cibali". Si tratta di Mario Castellazzi, ala destra del Catania, in Serie A, nella stagione 1960-1961. Suo fu, infatti, il primo gol dei siciliani nella famosa gara contro l'Inter (finita poi 2-0), disputatasi per l'appunto allo stadio "Cibali" di Catania, che mise fine alle speranze tricolore dei nerazzurri e, per la sorpresa del risultato (per l'Inter quella gara doveva essere una semplice formalità) fece pronunciare al radiocronista la celebre espressione. Debuttò in Serie A, seppure impiegato solo in poche partite tra le fila della Lazio, anche il fratello di Mario, Dante Castellazzi. Originari di Bomporto come i fratelli Sentimenti erano, invece, Renato Braglia e il figlio Giorgio. Renato, difensore, fu storica bandiera e capitano del Modena negli anni '40 e '50, mentre Giorgio, ala, disputò diverse stagioni nella massima serie, anche se spesso con poche presenze, con le maglie di Roma, Fiorentina, Napoli (le sue annate migliori), Milan e Foggia. Ma Renato e Giorgio Braglia e i fratelli Sentimenti non sono stati gli unici calciatori bomportesi ad alto livello: occorre ricordare, infatti, anche i nomi di Giordano Bellei (centrocampista con alcune presenze in A e in B con la maglia del Modena e esperienze in C e D), Gianni Merighi (attaccante, in B con Modena e Reggina), Franco Panza (attaccante, in Serie A con la maglia del Lecco), Giusto Lodi (centrocampista che ha militato in Serie A a Vicenza), Olmes Neri (ala con diverse presenze in B tra le fila di Modena, Parma e Reggina), Ugo Tomeazzi (centrocampista/attaccante con un passato, senza mai debuttare, all'Inter) e Azio (terzino con diverse presenze in Serie B), Claudio (terzino del Modena in B) e Gaetano (difensore di Carpi, Pisa, Spal e Forlì) Vellani. Proseguendo con il viaggio nei ricordi e nel territorio della Bassa, aveva origini a Camposanto Gino Ansaloni, che, a cavallo tra gli anni '20 e gli anni '30, disputò tre campionati di massima serie con la maglia del Modena. Di Cavezzo era, invece, Fausto Faglioni (attaccante), che, in un'epoca ancora precedente rispetto ad Ansaloni, militò tra le fila di Juventus Italia e Inter. Concordiese era, invece, Livio Luppi, ala o centravanti, attivo tra gli anni '60 e gli anni '80, che esordì in Serie A con la maglia del Messina, per poi trasferirsi anche a Torino, Verona e Genova. Finale Emilia, oltre ai già citati fratelli Castellazzi e Matteo Superbi, può contare tra i calciatori da menzionare, anche su Geo Bortolini e Adelmo Toffanetti. Il primo, centrocampista, vestì le maglie di Bologna e Fiorentina nella massima serie negli anni '30, mentre il secondo, difensore, tra gli anni '30 e gli anni '40, ebbe diverse esperienze in Serie B e C. Folta è anche la pattuglia dei mirandolesi con un passato da calciatori di buon livello: oltre al già menzionato Melara, infatti, si possono ricordare Oreste (attaccante, che ha vissuto i picchi più alti della propria carriera negli anni '20 e '30 con Roma e Napoli) e Fernando (difensore/centrocampista che, tra gli anni '70 e '80 totalizzò quasi 80 gare in Serie A e oltre 200 in B) Benatti, Nunzio Cavazza (difensore, impegnato in Serie A e B, con la maglia del Messina, tra il '64 e il '69), Nino Lolli (centrocampista di Modena, Bologna e Mirandolese negli anni '20, prima di diventare, nel 1946, il primo sindaco di Mirandola dopo la Liberazione) ed Evaristo Malavasi (attaccante, in B con Bolzano, Spezia, Stabia e Modena tra la fine degli anni '40 e gli anni '50). Per finire il percorso che incrocia la storia del calcio italiano con quella della Bassa modenese, di Nonantola era Italo Breviglieri (ala che esordì nella massima serie, tra le fila del Livorno, nella stagione 1929-1930). Originario di Novi di Modena, invece, Enzo Bellini (attaccante con più di 100 presenze in Serie B, negli anni '30 e '40, con Modena, Catania, Pisa, Spal e Reggiana). Di Soliera, Lidio Stefanini (giocò nel Venezia di Loik e Valentino Mazzola, prima di trasferirsi al Modena). Avevano, infine, origini il primo a Ravarino e gli altri due a San Felice, Renzo Corni (mediano, che esordì in Serie A col Torino nel 1967), Giuseppe Calzolari, detto Mabo (attaccante, che giocò in Serie A con la maglia del Lecco) e Alberto Frigeri (centrocampista che nella breve carriera giocò tra le fila di Bologna, Carpi e Cagliari).
SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 3
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Il loop della scarsità
Glocal - La nostra è un’epoca plasmata da un eccesso di stimoli che ci seducono nella direzione dell’accumulo: consumare più del necessario, acquistare oggetti inutili e cercare piaceri effimeri.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 2
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
“E adesso un libro” | Rubrica di libri - 6 titoli da non perdere
Rubrica - La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monari.
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della focaccia fiorita
Rubrica - Creatività, ortaggi e farine; questi gli ingredienti che danno vita a questa scenografica focaccia. Rubrica a cura di Francesca Monari
Superbonus - nuova comunicazione preventiva
Rubrica - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
Linee guida per i Social | Ecco come creare post perfetti in pochi e semplici passaggi
Rubrica - Ed eccoci al terzo appuntamento con Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese. Oggi impareremo a destreggiarci tra post, reel e video.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 1
Il punto - E' la rubrica che abbiamo deciso di avviare per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Gli italiani mangiano male
Glocal - In Italia, ogni dieci minuti, una persona muore per complicanze legate all'obesità.

Sul Panaro on air

    • WatchRiapre il Duomo di Finale Emilia a 12 anni dal terremoto - LE IMMAGINI DEL DRONE
    • WatchParcheggio al Policlinico di Modena, ecco come fare
    • WatchGiornata mondiale dell'ostretica, il saluto delle professioniste della nascita modenesi
  • I più letti

  • Most Read Posts

    • Non ci sono elementi
  • La buona notizia

    Fatto in casa
    Parchi dei quartieri in festa a San Felice: ecco il programma di "Estate nei parchi"
    Si comincia sabato 25 maggio a Dogaro. Poi il 31 Villa Gardè, il 6 giugno a Rivara, il 15 a Confine, il 20 al parco Puviani, il 27 al parco Conad, il 2 luglio a San Biagio, l’11 al parco Ciro Menotti, il 13 luglio al parco Estense, il 25 luglio a Pavignane
    Salute
    Riconoscimento per l’Endoscopia Ausl: studio sul trattamento delle ulcere sanguinanti pubblicato sulla principale rivista di settore
    L’équipe diretta dal dottor Mauro Manno è stata infatti protagonista al recente congresso della Società Europea di Endoscopia Digestiva (ESGE) che si è tenuto a Berlino
    L'incontro
    Diciassette anni di servizio per i Vigili del Fuoco Volontari di Mirandola
    La prima sede del distaccamento venne messa a disposizione dall’imprenditore Albertino Reggiani. Per sostenerli, si può fare una donazione fiscalmente detraibile o devolvere il 5x1000

    Curiosità

    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    Il punto
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    La Polizia Locale del Sorbara lo ha trovato con le videotrappole: aveva danneggiato con un cacciavite l’apertura elettronica dei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti per ben due volte, in due distinte giornate
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Curiosità
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Un recente studio di BonusFinder Italia ha analizzato le 50 città più grandi d’Italia tenendo conto di diversi fattori chiave che caratterizzano l'esperienza di divertimento.
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Taglio del nastro
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Vale più di tre milioni di euro - è questa la stima dell'assicurazione - e sul mercato  dell'arte è ambitissimo: gli americani vanno pazzi per le opere dell'artista centese
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Per i più piccoli
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Continuano le attività a Bordeaux per la piccola delegazione della Fondazione Scuola di Musica Carlo e Guglielmo Andreoli.
    Per la riapertura del duomo di Finale Emilia un annullo postale speciale
    Ultime notizie
    Per la riapertura del duomo di Finale Emilia un annullo postale speciale
    In occasione della riapertura al culto del Duomo di Finale Emilia che avverrà domenica 26 maggio, Poste Italiane attiverà un Ufficio Postale Temporaneo
    Aurora boreale visibile anche sui cieli della Bassa modenese
    Curiosità
    Aurora boreale visibile anche sui cieli della Bassa modenese
    Lo storico evento, rarissimo alle nostre latitudini, sarà probabilmente visibile anche nella serata di oggi, sabato 11 maggio
    La corona di Mary of Modena, Maria Beatrice d'Este regina d'Inghilterra, torna nel modenese
    La storia
    La corona di Mary of Modena, Maria Beatrice d'Este regina d'Inghilterra, torna nel modenese
    Una grande occasione per conoscere la storia straordinaria della principessa modenese, non così nota, unica donna italiana che diventò regina d'Inghilterra.
    A Zocca il concorso per scegliere chi suona sul palco di Vasco Rossi a Milano e Bari
    L'incontro
    A Zocca il concorso per scegliere chi suona sul palco di Vasco Rossi a Milano e Bari
    A Zocca nasce il “Festival occa paese della musica” concorso canoro in collaborazione con Vasco Rossi
    Aceto balsamico, al solierese Fabio Franciosi il titolo di “Re della tavola”
    Ultime notizie
    Aceto balsamico, al solierese Fabio Franciosi il titolo di “Re della tavola”
    Al 19° “Palio della Ghirlandina” dedicato alla produzione familiare di aceto tradizionale di Modena di qualità
    I Rulli Frulli suonano a Roma, a cospetto del Papa
    L'incontro
    I Rulli Frulli suonano a Roma, a cospetto del Papa
    La diretta è in televisione

    chiudi