Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
27 Ottobre 2021

Conferenza donne democratiche, Linda Borsari è la nuova portavoce provinciale

È Linda Borsari la nuova portavoce della Conferenza donne democratiche della provincia di Modena, l’elezione si è svolta venerdì 17 settembre alla Festa de l’Unità provinciale in un incontro a cui hanno partecipato anche Cecilia D’Elia e Lucia Bongarzone rispettivamente portavoce nazionale e regionale. Ventisette anni, laureata in Giurisprudenza a Trento e specializzata in diritto comparato, europeo e transnazionale, Borsari subentra a Daniela Depietri che rimane delegata alla Conferenza nazionale.

“La sinistra è la mia casa da che io abbia memoria – ha dichiarato la neo portavoce -. La curiosità per la cosa pubblica è nata da bambina quando, spaesata, volevo comprendere il senso dei discorsi che sentivo svolgere in casa e orientarmi fra le pagine dei quotidiani. Ho iniziato a occuparmi di temi riguardanti la collettività e l’attualità nei primi anni delle scuole superiori, partecipando ai progetti di educazione civica europea promossi dall’Associazione Model European Parliament Italia: qui ho compreso appieno l’importanza della conoscenza, della formazione e del dialogo, decidendo poi di lavorare come volontaria per l’Associazione per i successivi 7 anni. La mia prima tessera di partito l’ho presa solamente a 23 anni, non perché avessi mai avuto dubbi su chi votare quanto, piuttosto, per metabolizzare il valore che assumeva per me l’appartenenza ufficiale alla comunità. Dal 2018 – continua Borsari – ho scelto di aderire alla sezione dei Giovani Democratici della città di Carpi e dal 2019 al 2020 ne sono stata vicesegretaria”.

Attualmente Borsari lavora come consulente presso Cna Modena e part-time come ricercatrice per un think tank milanese, dove si occupa di analisi di politiche pubbliche e policy design. Nel 2020-21 ha anche frequentato il corso annuale della Scuola di Politiche fondata da Enrico Letta specializzandosi in Lavoro e Welfare.

La Conferenza provinciale delle donne democratiche, tramite la sua nuova portavoce, ha già stilato la lista degli obiettivi da perseguire, a partire dalla prevenzione della violenza di genere e assistenza alle vittime. La Conferenza intende instaurare e mantenere un dialogo con enti e realtà locali attive nell’assistenza di donne vittime di violenza, monitorando i flussi di accesso ai servizi e lavorando per aiutare a garantire una destinazione dei fondi pubblici regolare e costante ai Centri anti violenza. Mentre sul fronte della prevenzione continuerà a promuovere campagne e iniziative per l’educazione di genere. Altro tema fondamentale del programma, accanto al monitoraggio costante sull’attività dei Consigli comunali della provincia al fine di poter intercettare le azioni potenzialmente pregiudizievoli per la comunità femminile locale, è quello del welfare e del lavoro. In questo campo le democratiche intendono coltivare un dialogo con le rappresentanze sindacali e le parti sociali della zona, per tenere monitorate le condizioni lavorative contrattualmente e fattivamente promosse (anche in termini salariali), intercettare fonti di disuguaglianza e situazioni di fragilità.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"E adesso un libro: rubrica di libri". Parla come ami di Maria Giovanna Luini
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Glocal
Ecomondo: a Rimini la fiera sull'economia circolare
Dal 26 al 29 ottobre, dalle 9.00 alle 18.30, il quartiere fieristico di Rimini ospita due importanti manifestazioni sull’economia circolare e le energie rinnovabili: Ecomondo e Key Energy 2021.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Coronavirus, i comuni di Cavezzo e Novi tornano Covid free
    Due buone notizie arrivano dal consueto aggiornamento quotidiano sulla situazione legata alla pandemia nel territorio modenese[...]
    Università. Gli studenti dell'Emilia-Romagna da settembre sono tornati alle lezioni in presenza
    Le università, con modalità diverse, hanno garantito il ritorno alle lezioni in aula, con green pass e prenotazioni.[...]
    Università di Modena plastic-free: al via da oggi la consegna di borracce a tutti
    Studenti e studentesse iscritte all’Ateneo emiliano potranno ritirare la borraccia serigrafata con il logo Unimore direttamente nella propria biblioteca di riferimento[...]

    Curiosità

    Il pizzaiolo Michele De Martino de "La Smorfia" di Modena incanta Napoli
    Il pizzaiolo Michele De Martino de "La Smorfia" di Modena incanta Napoli
    Michele De Martino e Riccardo Vitali, primo e secondo pizzaiolo a "La Smorfia" di Modena, si sono aggiudicati il primo e il secondo posto alla gara di pizza napoletana, senza glutine e contemporanea.[...]
    Celebrazioni dantesche, un dipinto di proprietà della Regione Emilia-Romagna approda alla mostra inaugurata alle Scuderie del Quirinale
    Celebrazioni dantesche, un dipinto di proprietà della Regione Emilia-Romagna approda alla mostra inaugurata alle Scuderie del Quirinale
    Si tratta di “Dante che parte per l’esilio”, opera del pittore bolognese Andrea Besteghi, commissionata da Luigi Pizzardi, primo sindaco della città liberata dall’amministrazione pontificia e poi austriaca per il VI Centenario dalla nascita del Poeta[...]
    Canale cattura-sole, in Emilia-Romagna parte lo studio di fattibilità
    Canale cattura-sole, in Emilia-Romagna parte lo studio di fattibilità
    Nei mesi scorsi in Regione è stato approvato un ordine del giorno, proposto dal Movimento 5 stelle, che impegna la Giunta Bonaccini sulla solarizzazione del Cer[...]
    Aceto balsamico e parmigiano per l'ultima gara in Italia per Valentino Rossi
    Aceto balsamico e parmigiano per l'ultima gara in Italia per Valentino Rossi
    Al campione di Tavullia arrivati in dono prodotti tipici dell'Emilia-Romagna[...]
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    L'arrivo della coppia ha destato la curiosità dei presenti e del presidente della Regione Stefano Bonaccini che, sulla sua pagina Facebook, ha postato la postato la foto della coppia.[...]
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Denunciato anche l'organizzatore, che ha guadagnato circa mezzo milione di euro dal 2017 al 2020[...]
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]