Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
17 Ottobre 2021

832mila euro all’Aou Modena per tre progetti di ricerca sanitaria

MODENA- Con 892 mila euro per 3 progetti di ricerca sanitaria finalizzata l’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena si conferma protagonista anche del Programma di Ricerca sanitaria finalizzata dell’Emilia-Romagna (Fin-Rer) 2020 che ha premiato con 4,5 milioni di euro 19 progetti in tutta la Regione, ripartiti in tre tipologie Programmi di rete su temi di ricerca prioritari per il Servizio sanitario regionale per creare e promuovere il lavoro in rete, progetti Regione-Università progetti Bottom-Up proposti direttamente dai ricercatori.

Per quanto riguarda Progetti di Rete è stato premiato con 350mila euro il progetto della professoressa Erica Villa, direttrice della Gastroenterologia e docente Unimore dal titolo “Risultati sul medio e lungo termine nei pazienti eradicati del virus dell’HCV in rapporto allo stadio di malattia al momento del trattamento“.

Per i progetti Bottom-up è stato finanziato con 142mila euro il progetto proposto dalla dottoressa Angela Toss dell’Oncologia – che è anche Principal Investigator –  diretta dal professore Massimo Dominici, dal titolo “Genitourinary Syndrome in breast cancer patients: the common untold unmet need“. Lo studio vede coinvolto anche il dottor Giovanni Grandi dell’Ostetricia e Ginecologia.

Infine, per la sezione Progetti Regione-Università è stato premiato con 400mila euro selezionato il progetto dell’Urologia, di cui il professore Salvatore Micali è Principal Investigator, e coordinato per Modena del dottor Stefano Puliatti, anche lui urologo dell’Ospedale Civile. Il titolo del progetto “Tecnica di microscopia confocale a fluorescenza ex-vivo per una rapida valutazione intraoperatoria in diversi ambiti oncologici: chirurgia della prostata, chirurgia di Mohs per carcinoma basocellulare della pelle”.

 

Il dettaglio dei progetti

Risultati sul medio e lungo termine nei pazienti eradicati del virus dell’HCV in rapporto allo stadio di malattia al momento del trattamento

Questo progetto si propone di valutare i risultati a medio e lungo termine delle terapie antivirali dirette (DAAs) contro l’epatite C. Modena coordinerà e raccoglierà i risultati delle innovative terapie antivirali, dal primo momento in cui sono state introdotte in Regione Emilia-Romagna (2015) fino al 2020. Circa 18mila i soggetti coinvolti, da tutti i centri prescrittori della Regione.

La motivazione dello studio parte dalla consapevolezza che oggi abbiamo a disposizione farmaci innovativi molto potenti per la lotta all’epatite C e che è necessario studiarne gli effetti a lungo termine, per valutarne appieno l’impatto e il reale rapporto costo/beneficio per il Sistema Sanitario Regionale.

Il problema è molto rilevante perché sul trattamento dell’Epatite C sono state investite- dal Sistema Sanitario Regionale- risorse finanziarie estremamente importanti, soprattutto negli anni iniziali di disponibilità di queste terapie allora molto costose. L’’esatta valutazione dell’impatto della terapia sulla storia naturale della malattia, quindi, è un dato obbligatorio da acquisire.

In aggiunta, in un’ottica di coerente politica sanitaria, nel momento in cui da più parti vengono proposte iniziative di screening di popolazione per identificare i soggetti HCV-positivi non noti, è obbligatorio sapere se i vantaggi della terapia con DAA (o i possibili svantaggi) sono distribuiti o meno uniformemente fra i soggetti trattati, in modo da indirizzare le risorse verso quella o quelle parti della popolazione HCV-positiva che ne può trarre maggiore vantaggio.

 

Genitourinary Syndrome in breast cancer patients: the common untold unmet need 

Il progetto si propone di valutare l’efficacia di un laser intravaginale ad erbium per il trattamento della sindrome genito-urinaria in donne affette da tumore mammario in premenopausa.

La sindrome è caratterizzata da una progressiva atrofia vulvo-vaginale causata dalla carenza post-menopausale di estrogeni e si manifesta con secchezza, prurito e dolore. Nelle donne in cura per il tumore mammario, le terapie oncologiche provocano una menopausa anticipata e, quindi, la possibilità di un esordio precoce di questa sindrome con conseguenze molto invalidanti sulla qualità di vita di queste pazienti. Le uniche terapia a disposizione per queste donne sono ad oggi trattamenti loco-regionali di scarsa efficacia, mentre i trattamenti ormonali sono controindicati a causa della pregressa diagnosi di tumore mammario. Lo studio valuterà la sicurezza e l’efficacia del laser ad erbium in giovani pazienti curate per il tumore della mammella.

Lo studio intitolato “Tecnica di microscopia confocale a fluorescenza ex-vivo per una rapida valutazione intraoperatoria in diversi ambiti oncologici: chirurgia della prostata, chirurgia di Mohs per carcinoma basocellulare della pelle” ha come obiettivo quello di definire l’efficacia dell’uso intraoperatorio della microscopia confocale nell’intervento di prostatectomia radicale robotica per il trattamento del tumore della prostata e nella chirurgia per il tumore basocellulare della pelle.

La microscopia confocale è applicata ex vivo sul paziente in sala operatoria per rilevare la presenza di margini chirurgici positivi nel tessuto asportato e la sua concordanza con l’esame istologico standard.

Dimostrando l’efficacia di questo dispositivo tecnologico di ultima generazione, e favorendone la sua adozione, si garantirebbe una maggiore sicurezza oncologica delle procedure chirurgiche guidando la strategia del chirurgo in tempo reale. Inoltre si potrebbe ottenere una migliore preservazione dei tessuti sani, con un migliore recupero della continenza e della erezione nei pazienti sottoposti a chirurgia prostatica e migliori risultati estetici e funzionali nei pazienti sottoposti a chirurgia dermatologica.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Soliera, alla fiera del Profumo del Mosto Cotto più di 6 mila persone
    Gettonatissimi i piatti di maltagliati con fagioli[...]
    Non aveva nessun sintomo ma grazie allo screening ha scoperto il suo cancro e l'ha curato in tempo
    E' la testimonianza di Imogene Minelli, 76 anni, che racconta come ha scoperto il tumore grazie allo screening che viene offerto gratuitamente da Azienda USL di Modena, con invito, a tutte le donne da 45 a 74 anni [...]
    Marino Golinelli compie 101 anni: tanti auguri all'imprenditore filantropo di San Felice
    Ai giovani l'augurio è di trovare in sogno in cui credere e al quale dedicare la propria esistenza", afferma lui in un video augurale pubblicato dalla Fondazione che porta il suo nome.[...]

    Curiosità

    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    Luca Fornaciari, fotografo di professione, da quasi 10 anni si occupa di fotografia astronomica.[...]
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Grande il consenso tra i mirandolesi. Mentre qualche perplessità ha suscitato il Diavolo dell'Inferno dantesco in piazza[...]
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Il lungometraggio, girato in Emilia-Romagna, lancia un messaggio chiaro: si può essere felici con lo sport, la natura e la compagnia. A prescindere dalle proprie capacità.[...]
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    "On Planet 9" è il progetto creato dalla Pizzetti e altre quattro dottorande: le cinque giovani studiano astrofisica alla Clemson University, nella Carolina del sud.[...]
    Distrutta la panchina della gentilezza a Camposanto
    Distrutta la panchina della gentilezza a Camposanto
    Era il simbolo del voler perseverare con le buone pratiche e le maniere gentili, col rispetto per l’altro e la cura del bene comune[...]
    "Emilia Milleuno", la nuova canzone di Marcello Belloni dedicata all'Emilia
    "Emilia Milleuno", la nuova canzone di Marcello Belloni dedicata all'Emilia
    Il videoclip del brano, disponibile su Youtube, è stato realizzato con gli scatti del fotografo sanfeliciano Roberto Gatti.[...]