Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
29 Maggio 2022

Ballottaggio, Pd Finale e Massa: “Infame attacco social da parte di Palazzi”

FINALE EMILIA- I circoli Pd di Finale Emilia e Massa Finalese definiscono infame e pieno di menzogne il post pubblicato su Facebook dal sindaco di Finale Emilia Sandro Palazzi in cui afferma che il Partito democratico sarebbe pro discarica. “Fin dal primo giorno di campagna elettorale è stato chiaro il ‘No’ all’ampliamento della discarica della coalizione che sostiene Poletti”.

Ecco la nota:

 Fino al voto di domenica scorsa, la competizione elettorale ha mantenuto una sua correttezza di fondo, pur con alcuni sbandamenti da parte di qualche soggetto ben noto. Oggi, evidentemente, la paura di perdere spinge la coalizione di centrodestra ad abbandonare il simil bon ton che ha accompagnato la corsa alla carica di sindaco fino al primo turno delle elezioni: il voto di ballottaggio di domenica 17 e lunedì 18 sicuramente li terrorizza e iniziano una campagna di diffamazione contro l’avversario che li spaventa.

L’ultimo attacco sui social media che arriva da Palazzi e dalla sua coalizione è infamante perché pieno di menzogne. Peccato per loro che sia anche facilmente smentibile in ogni punto e tale da far quasi sorridere. Non esiste un partito della discarica, questo è evidente a tutti. Fin dal primo giorno di campagna elettorale è stato chiaro il ‘No’ all’ampliamento della discarica della coalizione che sostiene Poletti. Spiegandone anche le motivazioni: la localizzazione non è idonea in quanto ad appena 2,7 chilometri dal centro di Finale, a 3,5 da Canaletto e 4,7 da Massa Finalese, a 2,5 dall’Oasi naturalistica delle Meleghine e a 2 dal Santuario degli Obici; la dimensione di 9 ettari di ulteriore discarica è irricevibile; permangono i rischi di zona esondabile e alluvionale a elevata criticità idraulica e a rischio sismico; l’accessibilità e la viabilità non sono compatibili con il transito di mezzi pesanti. Mezzi pesanti che andrebbero, inoltre, ad aumentare i livelli di inquinamento indotti dal trasporto su ruote. Ci tocca poi sottolineare come il ‘fermo ampliamento discarica’ che sbandierano sarebbe anche potuto diventare definitivo se non avessero sbagliato i tempi di presentazione del ricorso al Tar.

Anche per quanto riguarda il risanamento delle casse comunali e la riduzione del debito pubblico, qualcosa da dire c’è. Il sistema adottato per ottenere questi risultati si scontra con la necessità che un’Amministrazione ha di fornire servizi ai suoi abitanti e di assegnare risorse a chi si impegna per il bene della comunità. Se tagli questi servizi e queste risorse, i cittadini non troveranno più risposte alle loro necessità, le associazioni e il volontariato dovranno ridimensionare le loro attività fino a rinunciare a svolgerle. È esattamente quello che è avvenuto a Finale Emilia. Se poi ai tagli aggiungiamo la mancanza di investimenti, un Comune è destinato a perdere la sua vitalità, a spegnersi più o meno lentamente. E Finale Emilia si trova in queste condizioni: deve essere rianimato e Palazzi e i suoi hanno ampiamente dimostrato che non sono in grado di farlo, come non sono stati in grado, in cinque anni di governo di svolgere l’ordinario, abbandonando manutenzioni e decoro, per riscoprirne l’importanza solo in campagna elettorale, asfaltando e sfalciando a più non posso.

Infine la ricostruzione pubblica. È sotto gli occhi di tutti qual è lo stato di avanzamento e non richiede alcun commento, se non fare presente che in Regione ci sono 37 milioni di euro a fondo perduto che aspettano di essere impiegati, per non dire poi delle donazioni che sono ancora inutilizzate.

Domenica 17 e lunedì 18, i cittadini di Finale Emilia, Massa Finalese, Canaletto, Reno Finalese, Casumaro, Casoni e Selvabella hanno una grande opportunità: votare Poletti per mandare a casa l’Amministrazione Palazzi e far rivivere il Comune di Finale Emilia”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Devitalizzare un dente fa male?
Devitalizzare un dente fa male? E' la domanda che ci si pone quando ci si prospetta una estrazioneleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” De culpabili amore dell’esordiente mirandolese Filippo Reggiani
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Due parole sull'economia italiana
L’aumento dei prezzi dei beni energetici e di quelli alimentari stanno gravando molto su imprese e famiglie.leggi tutto
Consigli di salute
Come raddrizzare i denti storti senza apparecchio
Sono uno dei problemi odontoiatrici più diffusi tra persone di ogni età. E non è solo una questione esteticaleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Le perfezioni di Vincenzo Latronico
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Per i diversamente abili dai 15 anni in su, ecco le iniziative estive di Anffass Mirandola
    Previsti sport, balli, canti e giochi: la sede principale delle attività sarà a Cavezzo. Sono previste uscite sul territorio e giornate in piscina.[...]
    Donne straniere a scuola di italiano a Medolla grazie alla Zerla
    Dal novembre 2021 a maggio 2022 ben 40 donne straniere hanno frequentato i quattro corsi proposti e gestiti dalla cooperativa sociale[...]
    A Cavezzo al posto dell'ex magazzino comunale nuovi spazi per lo sport
    Ci sarà la palestra della Boxe Cavezzo e qui la Polisportiva ha aperto la nuova sede.[...]

    Curiosità

    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    Si ripercorre la storia di Mirandola, attraverso i suoi luoghi più simbolici e conosciuti[...]
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    Il presidente della Repubblica è stato accolto con calore nel decimo anniversario del terremoto a Medolla e a Finale Emilia. Commosso l'ex presidente Errani. [...]
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    Un simbolo di rinascita che accompagna il ricco programma di iniziative per celebrare il Decennale: a Finale Emilia e in tutta la Bassa.[...]
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Una bella storia di imprenditoria giovanile quella della ventottenne modenese che poche ore dopo aver accantonato la lettera di ammissione alla Facoltà di Medicina, si è ritrovata Allieva della Scuola Internazionale di Cucina Italiana a Colorno[...]
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Il Tropical di Rovereto è stata negli anni '70 una delle balere più atpiche della Bassa dove al posto del liscio, si ballava la disco music.[...]
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Gli agenti della polizia locale di Mirandola sono ancora sul posto per i rilievi.[...]
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I lavori di restauro delle ceramiche sulla facciata della scuola di viale Tassoni, realizzate dallo scultore friulano Luciano Ceschia, dureranno per un mese[...]
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    È quanto emerge dalla rilevazione effettuata dal Ministero della Sanità e da quello dell’Innovazione tecnologica [...]
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Lo Stupido Hotel show è una vacanza-show in stile 'Grande fratello': dove non paghi l'albergo ma rinunci alla privacy.[...]
    • malaguti