Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
29 Novembre 2021

Campagna vaccinazione antinfluenzale, Ausl Modena: “È tempo di influenza, è ora del vaccino”

MODENA- Sabato 20 novembre la campagna vaccinale antinfluenzale entra nel vivo, con l’estensione dell’offerta a tutte le categorie che hanno diritto alla somministrazione gratuita: persone con più di 60 anni, bambini e adulti con patologie croniche, donne in gravidanza e persone che, per la propria attività professionale, devono evitare di contrarre l’influenza.

Avviata già dalla fine di ottobre, a partire dalle persone fragili come gli ospiti delle Case Residenza Anziani (CRA), i pazienti assistiti a domicilio e i cittadini che accedevano ai Punti vaccinali per ricevere la dose booster anti-Covid in base alla fascia d’età, finora la vaccinazione antinfluenzale è stata somministrata a 64mila cittadini, gran parte dei quali, come detto, in abbinata alla terza dose anti-Covid. Rispettata dunque, come gli anni scorsi, la progressività del calendario vaccinale, formulato a quattro mani dall’Azienda USL di Modena e le rappresentanze dei Medici di Medicina Generale, secondo l’accordo siglato tre settimane fa con FIMMG e SNAMI.

Tra pochi giorni l’avvio di un nuovo step, con l’offerta a tutte le categorie che ne hanno diritto gratuitamente: in provincia di Modena sono disponibili 260mila dosi (erano 200mila l’anno scorso) che vengono fornite ai medici e pediatri di famiglia, che hanno l’importante compito di assicurare la vaccinazione ai cittadini residenti in provincia.

A Modena le tre aziende sanitarie, Azienda USL di Modena, Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena e Ospedale di Sassuolo Spa, insieme a Ordine dei medici (OMCEO), Federazione dei medici di Medicina generale (FIMMG), Sindacato nazionale autonomo medici italiani (SNAMI), Federazione italiana medici pediatri (FIMP), Ordine delle professioni infermieristiche (OPI) congiuntamente a tutti gli altri ordini delle Professioni sanitarie vogliono ricordare e sottolineare, a una sola voce, l’importanza e il valore della vaccinazione antinfluenzale, come strumento di protezione efficace e sicuro, oltre che utile per semplificare diagnosi e gestione dei nuovi casi sospetti di Covid-19.

Quest’anno, inoltre, la vaccinazione antinfluenzale è strettamente legata alla somministrazione della terza dose anti-Covid: un’azione sinergica, laddove possibile in base criteri temporali (per ricevere la dose booster devono essere trascorsi almeno 6 mesi dal completamento del ciclo primario) e clinici legati a ciascuna persona, che contribuirà a ridurre lo sviluppo di forme gravi – potenzialmente mortali – delle due patologie, aiutando il sistema sanitario ad evitare il sovraccarico delle strutture e agevolando la diagnosi differenziale nel periodo di co-circolazione dei virus influenzali e Sars-Cov-2.

Lo scorso anno, il rispetto delle misure di prevenzione valide per tutti i virus respiratori (utilizzo corretto della mascherina, igienizzazione frequente delle mani e distanziamento fisico), unito alle limitazioni negli spostamenti in vigore per gran parte del periodo invernale e alla buona copertura vaccinale raggiunta, hanno contribuito al contenimento della curva epidemica influenzale: l’andamento delle sindromi simil-influenzali non ha mai superato il livello di base, cioè la soglia di 3,16 nuovi casi ogni mille assistiti, e non si sono verificati né forme gravi né decessi da virus influenzale.

L’obiettivo per la campagna 2021/2022 è di aumentare il numero di vaccinazioni, che l’anno scorso ha interessato più di 187.000 persone nella nostra provincia, di cui oltre 117mila tra gli ultra 65enni, e con una copertura per quest’ultima categoria del 72%. Tra le iniziative promosse nell’ambito della campagna, diverse riguardano gli operatori sanitari e socio-sanitari, al fine di migliorare il buon risultato raggiunto l’anno scorso.

A livello regionale si punta a raggiungere un numero sempre maggiore di vaccinati, soprattutto tra gli over 64enni con o senza patologie croniche, le persone tra i 6 mesi e i 59 anni con patologie croniche e le donne in gravidanza, indipendentemente dall’età gestazionale, o nel post-parto.

Categorie, queste, per le quali la vaccinazione è gratuita, così come, su richiesta dell’interessato, lo è per i soggetti sani che rientrano nella fascia d’età 60-64 anni.

Gratuità prevista anche per medici, operatori sanitari e socio-sanitari, volontari del settore sanitario/sociosanitario, addetti ai servizi essenziali (come insegnanti, forze dell’ordine, addetti al trasporto pubblico), donatori di sangue, personale degli allevamenti e dei macelli. Il traguardo è raggiungere il 75% degli ultra-sessantaquattrenni vaccinati (nella passata stagione si è superata soglia 70%, con un aumento del 13,2%) e confermare il trend in aumento delle coperture relative alle donne in gravidanza, ai soggetti con patologie croniche di qualunque età, al personale sanitario.

 

Le dichiarazioni di Antonio Brambilla (direttore generale Azienda Usl Modena), Lorenzo Broccoli (direttore amministrativo Aou Modena), Carlo Curatola (presidente Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Modena), Dante Cintori (segretario provinciale Federazione Italiana Medici di Medicina generale), Guido Venturini (presidente provinciale Sindacato nazionale autonomo medici italiani) e Alfredo Ferrari (segretario provinciale FIMP)

 

Antonio Brambilla

Durante quest’anno si è potuto constatare quanto la vaccinazione sia uno strumento formidabile per salvaguardare la salute della comunità. Ciò vale tanto per il vaccino anti-Covid quanto per quello antinfluenzale, che oggi stiamo offrendo in somministrazione combinata nei Punti vaccinali della provincia e con la preziosa collaborazione dei Medici di Medicina Generale che si sono occupati della vaccinazione dei più fragili a domicilio e nelle CRA e ora proseguiranno negli ambulatori per le altre categorie per le quali la vaccinazione è indicata. Grazie a questo strumento possiamo ridurre notevolmente la pressione sulle strutture sanitarie e attenuare la circolazione virale, mettendo al riparo anche le persone che, a causa di specifiche condizioni cliniche, non possono vaccinarsi. Un meccanismo di “solidarietà” a cui tutti siamo chiamati a contribuire, operatori sanitari in primis: la vaccinazione è un diritto/dovere che preserva la salute propria e protegge la comunità”.

 

Lorenzo Broccoli

“Lo scorso anno ci siamo trovati qui più o meno negli stessi giorni quando, in assenza di un vaccino contro il Covid-19, la vaccinazione anti-influenzale era considerata importante almeno per aiutare la diagnosi differenziale tra influenza e Coronavirus. Quest’anno, per fortuna, il vaccino contro il Covid-19 c’è e funziona, come dimostrano i dati dei ricoveri. Vaccinarsi contro l’influenza, però, è ancora fondamentale perché consente di contenere i contagi di un virus che, seppur non paragonabile al Covid-19 come impatto sulle strutture sanitarie, è pericoloso per le categorie più fragili. Se il vaccino anti-influenzale è importante per tutti, però, per il personale sanitario diventa un dovere professionale, in quanto la nostra è una categoria lavorativa con un ruolo strategico di assistenza. Durante l’epidemia stagionale il ricovero di pazienti con influenza aumenta e può facilmente comportare la trasmissione della malattia anche agli operatori sanitari che a loro volta diventano “fonti” di infezione per i pazienti e i loro stessi familiari. La diffusione intraospedaliera dell’epidemia, soprattutto in pazienti particolarmente a rischio può determinare un aumento di morbosità e mortalità tra i ricoverati e dall’altro lato causare assenze di sanitari con appesantimento dei carichi di lavoro. Per questo motivo come AOU di Modena stiamo proponendo la vaccinazione anti-influenzale insieme alla terza dose di vaccino anti-COVID19. Per ora la risposta è ottima da parte degli operatori”.

 

Carlo Curatola,

“La vaccinazione antinfluenzale è un rito annuale, sicuro ed efficace, a cui il medico si sottopone per proteggere sé stesso, i propri famigliari ma soprattutto i propri assistiti e il personale dei reparti e degli studi in cui lavora. È un gesto importante che protegge non solo dall’infezione da parte del virus ma soprattutto dalle complicanze che possono scaturire dall’influenza stessa. Per il medico è un gesto ordinario di responsabilità che riteniamo debba essere letto da esempio per la popolazione”.

 

Dante Cintori

Anche quest’anno siamo consapevoli delle difficoltà che avremo rispetto agli altri anni nell’eseguire i vaccini ai nostri pazienti, dovendo rispettare le norme del distanziamento e l’uso dei dispositivi di protezione individuale. L’importanza di vaccinarsi quest’anno, come l’anno scorso, è dovuta al fatto che un paziente vaccinato per l’influenza che dovesse ammalarsi manifestando febbre alta persistente con sintomi simil influenzali avrà probabilmente contratto un’infezione da Covid, dovrà quindi seguire i percorsi per tale infezione; la vaccinazione diventa quindi un grande aiuto diagnostico per il Medico di Medicina Generale. Mai come quest’anno come lo scorso è chiaro che alle persone con più di 60 anni, ai pazienti con patologie cardiovascolari, a quelli affetti da broncopneumopatia cronica ostruttiva, ai pazienti diabetici, a quelli oncologici, alle donne in gravidanza e a quelli con deficit immunitari, al personale addetto ai pubblici servizi la vaccinazione è fortemente indicata a fianco delle terapie mediche. Come segretario provinciale dei Medici di Famiglia voglio quindi ricordare ai miei colleghi il ruolo cruciale che abbiamo, come medici, nell’informazione e nella corretta promozione del vaccino a tutti i nostri assistiti”. 

 

Guido Venturini

“La vaccinazione antinfluenzale è fondamentale soprattutto in questo periodo di pandemia. I medici del sindacato SNAMI sono in prima linea al fianco dei cittadini per far sì che il maggior numero delle persone possa aderire alla vaccinazione antinfluenzale. Confidiamo che il messaggio che oggi lanciamo sia accettato dalla stragrande maggioranza dei modenesi”.

 

Alfredo Ferrari

“I pediatri di libera scelta di Modena anche quest’anno si sono impegnati a segnalare alla Pediatria di Comunità tutti i pazienti con patologia cronica. Sono 4.600 gli under 14 individuati dai pediatri di libera scelta. La campagna vaccinale è iniziata e l’adesione è molto soddisfacente. Voglio ricordare che il virus influenzale sui soggetti fragili è di per sé pericoloso e che in pandemia da SARS-CoV-2 il rischio di un’infezione è assolutamente da scongiurare”.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della nocciola
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della mela
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Economia circolare: l’innovazione fa bene all’ambiente
Venerdì 29 ottobre si sono chiusi con risultati ben oltre le più rosee aspettative, Ecomondo e Key Energy, i due saloni dedicati all´economia circolare e alle energie rinnovabili di Italian Exhibition Group.leggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del tè
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Parla come ami di Maria Giovanna Luini
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Glocal
Ecomondo: a Rimini la fiera sull'economia circolare
Dal 26 al 29 ottobre, dalle 9.00 alle 18.30, il quartiere fieristico di Rimini ospita due importanti manifestazioni sull’economia circolare e le energie rinnovabili: Ecomondo e Key Energy 2021.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchTir in fiamme in autostrada
    • WatchEcco il Bosco Martino a Medolla, la nuova area attrezzata grazie a Eurosets
    • WatchInaugurazione nuova sede Oli spa a Medolla

    La buona notizia

    I ragazzi e le ragazze delle Sassi di Soliera a lezione di legalità coi Carabinieri
    Bullismo, all’uso dei social networks e alla violenza di genere: si è discusso di questo nell'incontro[...]
    Accese le luminarie di Natale a Mirandola
    Luci & Tradizioni, la due giorni di festa dedicata alle tradizioni mirandolesi, tra cui la pcaria del maiale e la preparazione di specialità tipiche[...]
    Coop sociali, nel modenese tiene il fatturato e aumenta l’occupazione
    Lo certifica una ricerca realizzata per Confcooperative Modena dall’ufficio studi di Unioncamere Emilia-Romagna[...]

    Curiosità

    Per i volontari di Protezione Civile è November (t)Raining
    Per i volontari di Protezione Civile è November (t)Raining
    Più di 70 volontari si sono esercitati in diversi campi, dalla logistica alle radiocomunicazioni, dalla cucina all'amministrazione.[...]
    Cavezzo, il mottese Edoardo Benatti a Dakar in taxi per sostenere la popolazione locale
    Cavezzo, il mottese Edoardo Benatti a Dakar in taxi per sostenere la popolazione locale
    E' possibile aiutare Edoardo partecipando ad una pizzata in cui parlerà del suo progetto riguardante questo "rally Cavezzo-Dakar"[...]
    Comparve insieme all'amante nel video di una canzone di Gigi D'Alessio: ottiene risarcimento
    Comparve insieme all'amante nel video di una canzone di Gigi D'Alessio: ottiene risarcimento
    La diffusione del video sotto forma di Dvd costò alla donna la fine del matrimonio[...]
    A Carpi accese in centro le luminarie di Natale
    A Carpi accese in centro le luminarie di Natale
    Nonostante la pioggia, tante persone, soprattutto bambini entusiasti in particolare per l'installazione artistica di Lorenzo Lunati:[...]
    Venti piscine olimpioniche di foglie cadute: operatori Hera al lavoro per la raccolta
    Venti piscine olimpioniche di foglie cadute: operatori Hera al lavoro per la raccolta
    15 squadre di operatori sono già al lavoro per un’operazione che durerà ancora per tutto il mese di dicembre[...]
    Poste Italiane: 15 francobolli per celebrare i prodotti agroalimentari italiani
    Poste Italiane: 15 francobolli per celebrare i prodotti agroalimentari italiani
    I francobolli e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi saranno disponibili presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli Spazio Filatelia di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma1, Torino, Trieste, Venezia Verona e sul sito poste.it.[...]
    Cavezzo, a villa Giardino il corso gratuito di arabo
    Cavezzo, a villa Giardino il corso gratuito di arabo
    Il corso è in special modo rivolto ai bambini e alle bambine della Comunità tunisina, ma è comunque aperto a tutti coloro che desiderino conoscere la lingua araba.[...]
    La Bassa modenese come la Gran Bretagna: anche Bomporto ha i suoi crop circles
    La Bassa modenese come la Gran Bretagna: anche Bomporto ha i suoi crop circles
    Strane forme geometriche sono state immortalate qualche giorno fa da un bomportese e le fotografie degli strani cerchi nei campi della Bassa sono state poi postate sui social.[...]
    Camposanto, calendario "a quattro zampe": si può partecipare con i propri cani e gatti
    Camposanto, calendario "a quattro zampe": si può partecipare con i propri cani e gatti
    L'appuntamento è per domenica 14 novembre, al parco "Daolio", oppure su appuntamento in studio[...]