Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
08 Febbraio 2023

Accogliere in famiglia una persona con disagio psichiatrico, il progetto modenese

Un’esperienza di incontro e arricchimento umano per un percorso di cura che prende vita nella comunità. Festeggia oltre dieci anni di attività il progetto di Inserimento Eterofamiliare Supportato di Adulti con disagio psichico (IESA). Nato nel 2011, su iniziativa dell’Organizzazione di Volontariato ‘Rosa Bianca’, il programma ha immediatamente incontrato il supporto del Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda USL di Modena e dei Servizi Sociali del Comune di Modena. In particolare, il progetto consiste nell’accoglienza di un paziente in una famiglia diversa da quella di origine, per condividere consuetudini, relazioni e abitazione.

L’inserimento è supportato, la persona con disagio psichico continua infatti a essere seguita dai propri curanti di riferimento e la famiglia ospitante è affiancata dal Team Operativo IESA preposto al monitoraggio e al sostegno della relazione tra ospite e famiglia. In questa vera e propria metodologia di cura, avviene uno scambio di bisogni e risorse: la famiglia mette a disposizione la propria abitazione e la propria capacità di prendersi cura e di stabilire reti di relazioni, in una modalità part-time o full-time; l’ospite offre l’unicità della propria esperienza, il proprio desiderio di appartenenza e un contributo economico destinato alla famiglia (erogato da AUSL, Comune e, ove possibile, dal paziente stesso).


Il progetto e la sua storia ormai ultra-decennale sono stati illustrati dalla psicologa psicoterapeuta del Dipartimento di Salute Mentale dell’Ausl Cecilia Giuliani, insieme alla vicepresidente di ‘Rosa Bianca’ Eleonora Bertacchini, psichiatra. Con loro due famiglie IESA e i membri del Team Operativo: Nadia Marchesini, presidente di ‘Rosa Bianca’; Giulia Pratesi, psicologa collaboratrice di Rosa Bianca; Valentina Carnevali, psicologa psicoterapeuta del Dipartimento di Salute Mentale e Laura Marcolini, infermiera del Dipartimento di Salute Mentale.

L’inserimento eterofamiliare trae le sue origini nel XIII secolo d.C. a Geel, in Belgio, grazie alla leggenda di Santa Dymphna, protettrice dei folli (Aluffi G., 2001), figura che si ricorda proprio nella giornata del 31 maggio. I miracoli di guarigione accaduti a chi pregava o faceva visita alle sue reliquie cominciarono a incoraggiare il pellegrinaggio, tanto che i pellegrini con disagio psichico venivano ospitati dalle famiglie autoctone durante la permanenza, in un modello di comunità che cura attraverso le relazioni. Questo metodo alternativo al manicomio ha funto da modello per le comunità terapeutiche in un’ottica di deistituzionalizzazione.

Dall’avvio dello IESA nel 2011 il Team Operativo ha incontrato oltre 80 famiglie candidatesi per l’accoglienza e circa 70 candidati ospiti. Trenta i progetti di convivenza attivati, per la maggior parte in modalità part-time, 12 quelli in corso attualmente ed uno in partenza.

Ciò che continua a sorprendere di questa metodologia terapeutica è la sua origine tanto antica ma tutt’ora innovativa, in cui la cura esce dalle mura delle istituzioni per tornare nei luoghi della vita, fatti di case e relazioni – dichiara la psicologa e psicoterapeuta del Dipartimento di Salute Mentale dell’Ausl, Cecilia Giuliani -. Accogliere o trascorrere un po’ di tempo con una persona che soffre di disagio psichico: una pazza idea che arricchisce tutti dal punto di vista umano in un modo economicamente sostenibile”.

Come Organizzazione ‘Rosa Bianca’ vogliamo valorizzare e promuovere la cultura dell’accoglienza a fianco delle Istituzioni – spiega Nadia Marchesini, presidente di ‘Rosa Bianca’ -. L’incontro tra famiglia e ospite produce un’opportunità di benessere, in un cammino di maggiore libertà”.

Una comunità che voglia essere inclusiva – afferma l’assessora alle Politiche Sociali e Integrazione del Comune di Modena, Roberta Pinelli – deve saper accogliere e prendersi cura delle persone fragili. I Servizi sociali sono impegnati insieme al Centro per la salute mentale in una vasta gamma di progetti rivolti a persone con disagio psichico. Per la persona ospitata l’offerta di un ambiente familiare ha un valore terapeutico e riabilitativo, ma non bisogna sottovalutare l’arricchimento che trae la famiglia ospitante, potendo anche contare sul supporto di un’equipe operativa, e con la famiglia stessa anche la sua rete di relazioni e quindi l’intera comunità in termini di coesione e solidarietà”

Alcuni video a testimonianza del progetto saranno visibili nei prossimi giorni sulla pagina dedicata www.ausl.mo.it/progetto-iesa e vedono come testimonial d’eccezione il cantante Paolo Belli. Seguiranno altre clip nelle prossime settimane.

Altri materiali sul progetto sono consultabili alla pagina www.rosabiancamodena.it

L’accoglienza in famiglia

Il progetto si rivolge ad adulti con disagio psichico in carico al Dipartimento di Salute Mentale dell’Ausl e ai Servizi Sociali del Comune di Modena, oltre che all’intera cittadinanza. L’idea alla base è che l’incontro tra umanità sia una risorsa e un’opportunità per migliorare la qualità delle proprie vite e acquisire benessere. Questa cura extra-istituzionale favorisce poi un alleggerimento del carico sui servizi socio-sanitari e sulle famiglie di origine, bisognose di aiuti per sostenere l’impegno assistenziale.

I progetti possono essere svolti in modalità full-time (coabitazione tra ospite e famiglia, che mette a disposizione la propria casa) o part-time (condivisione di tempo e abitudini mantenendo ciascuno la propria abitazione di origine). Fondamentale nel reperimento delle famiglie è l’Organizzazione di Volontariato ‘Rosa Bianca’ che svolge attività culturali e di divulgazione finalizzate a sensibilizzare la cittadinanza sul tema del disagio psichico.


Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Nuovo scenario per lo stress test delle banche
L’ABE (Autorità Bancaria Europea), meglio conosciuta con l’acronimo inglese EBA, e la BCE (Banca Centrale Europea) hanno cambiato i criteri per misurare la capacità delle banche europee a resistere alle situazioni sfavorevoli del mercato finanziario.leggi tutto
Come risparmiare energia, i consigli di Sinergas - L'impianto fotovoltaico
Un impianto fotovoltaico da 3 kWp installato sul tetto di un’abitazione media permette di ridurre fino al 60% il prelievo di energia elettrica dalla reteleggi tutto
Al giardino ancora non l’ho detto | Rubrica Botanica
La passione per piante e fiori? Fa bene alla salute! Rubrica botanica a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere dello zabaione
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Consigli di salute
Quando si perdono i denti, vanno sostituiti. Anche quelli dietro che non si vedono
Si può creare un’instabilità di tutta l’arcata dentale, quindi cefalee e problemi posturali, dolori alle articolazioni, mal di schiena e tensioni muscolari.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Terreni agricoli nei pressi della villa Pico di Portovecchio, indetto il bando per la concessione
    La struttura di San Martino Spino in epoca rinascimentale era un allevamento di cavalli, poi centro logistico militare[...]
    Mirandola, 47 posti in più all'asilo per bimbi e bimbe, aprono due nuovi nidi
    Questa mattina  è stato il turno del Micronido “Belli & Monelli” (viale della Favorita, 9) alla presenza delle istituzioni locali.[...]
    Quando l'emicrania è donna. A che punto sono i nuovi studi per debellare il mal di testa
    Nel periodo compreso tra pubertà e menopausa, circa il 27 per cento delle donne ne risulta affetto[...]

    Curiosità

    Medolla, l'azienda Menù protagonista a Sanremo con una pizza dedicata a Chiara Ferragni
    Medolla, l'azienda Menù protagonista a Sanremo con una pizza dedicata a Chiara Ferragni
    L'azienda Menù di Medolla è stata confermata per il terzo anno consecutivo official supplier di Casa Sanremo[...]
    Sono arrivati i Giorni della Merla, ecco la loro storia
    Sono arrivati i Giorni della Merla, ecco la loro storia
    Secondo la leggenda, se i giorni della merla sono freddi, la primavera sarà bella; se sono caldi, la primavera arriverà in ritardo.[...]
    A Carpi boom di multe per le infrazioni col semaforo rosso: se ne fa una ogni due ore. Ogni giorno
    A Carpi boom di multe per le infrazioni col semaforo rosso: se ne fa una ogni due ore. Ogni giorno
    Il semaforo più "bucato" è quello nell’intersezione fra via Guastalla e la tangenziale “Losi”, in direzione ovest (cioè verso Rio Saliceto)[...]
    Modena, una grande coperta in piazza Grande contro la violenza sulle donne
    Modena, una grande coperta in piazza Grande contro la violenza sulle donne
    La grande coperta sarà formata da quadrati di 50x50 cm eseguiti ai ferri o all’uncinetto da chiunque voglia partecipare all'iniziativa[...]
    Il libro bomba del principe Harry tradotto in Italia a Carpi: "Tutto rimasto segreto fino all'ultimo"
    Il libro bomba del principe Harry tradotto in Italia a Carpi: "Tutto rimasto segreto fino all'ultimo"
    Parla una delle traduttrici italiane della casa editrice, la carpigiana Sara Crimi[...]
    Buon compleanno Liliana Cavani, per la regista carpigiana grande festa per i suoi 90 anni
    Buon compleanno Liliana Cavani, per la regista carpigiana grande festa per i suoi 90 anni
    A Roma il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi ha organizzato per la cineasta conterranea un rendez vous nella sede del Ministero con tutti i grandi nomi della cultura[...]
    Alle Tattoo, al MAT75 di Limidi di Soliera saranno esposti i tatuaggi dedicati a Gianluca Vialli
    Alle Tattoo, al MAT75 di Limidi di Soliera saranno esposti i tatuaggi dedicati a Gianluca Vialli
    Tante le persone recatesi nello shop di Alle Tattoo per commemorare attraverso un tatuaggio la scomparsa del grande campione[...]
    Modena al terzo posto tra le città italiane più educate
    Modena al terzo posto tra le città italiane più educate
    Preply - piattaforma globale di apprendimento delle lingue - ha realizzato uno studio per individuare le città più educate d’Italia[...]
    Disegnate a Soliera da Alle Tattoo le nuove divise del Volley Modena
    Disegnate a Soliera da Alle Tattoo le nuove divise del Volley Modena
    La collaborazione tra lo sport e l'artista modenese sfocerà anche in eventi benefici dove si potranno acquistare le maglie delle giocatrici[...]
    L'Ucraina e la regina Elisabetta, gli Australian Open e le elezioni. Ma anche Drusilla, Blanco e Vlahovic: ecco il 2022 delle ricerche web
    L'Ucraina e la regina Elisabetta, gli Australian Open e le elezioni. Ma anche Drusilla, Blanco e Vlahovic: ecco il 2022 delle ricerche web
    Su Internet cerchiamo sempre notizie e aggiornamenti su quanto accade attorno a noi, e il motore di ricerca Google lo ha messo in classifica.[...]
    • malaguti