Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
02 Luglio 2022

Chiude ponte Sant’Ambrogio, rischio caos nelle strade della Bassa verso Modena

Chiude ponte Sant’Ambrogio, rischio caos nelle strade della Bassa verso Modena. Il traffico di quella parte della provincia si riverserà sulle strade – già intasate – che i cittadini della Bassa usano per raggiungere il capoluogo. Sul quel ponte transitano 25.000 veicoli al giorno, e 25 mila mezzi in più dovranno trovare altre strade per andare e tornare da Modena. Il ponte si trova infatti sulla via Emilia, collega Castelfranco a Modena e si prevede che  dal primo luglio resterà chiuso per ben sei mesi per permettere l’effettuazione di lavori di manutenzione. Sei mesi continuativi in cui si i pendolari dell’unione del Sorbara useranno altre strade per andare a scuola o al lavoro in città, a partire dalla Nonantolana.

La politica protesta. I segretari Pd dell’Unione del Sorbara esprimono grande preoccupazione per la chiusura della via Emilia all’altezza del Ponte Sant’Ambrogio: “Chiediamo che le amministrazioni siano coinvolte nelle scelte di Anas per ridurre il più possibile i disagi per cittadini e imprese”. La nota:

 

Il coordinatore Pd di zona Marcello Mandrioli e i segretari dei circoli Pd dell’Unione del Sorbara (Bastiglia, Bomporto, Castelfranco Emilia, Nonantola, Ravarino e San Cesario) esprimono preoccupazione per la notizia riportata dagli organi di stampa riguardo la chiusura per sei mesi della via Emilia all’altezza di Ponte Sant’Ambrogio: “Benissimo la manutenzione del manufatto ma la chiusura totale avrà un impatto fortissimo sui cittadini, sulle imprese e su tutta una serie di attività. I circoli Pd chiedono che le amministrazioni siano coinvolte nelle scelte di Anas per poter garantire lavori in sicurezza e allo stesso tempo ridurre il più possibile i disagi per cittadini e imprese. Oltre a San Cesario, dove è situato il ponte, e Castelfranco che vedrebbe chiuso il principale raccordo col capoluogo, una serie di grandi disagi colpirebbe Nonantola in luogo delle eventuali deviazioni proposte. Ricordiamo che il ponte di Navicello vive già una situazione critica e necessita di una soluzione per alleggerire il traffico, in questo modo accadrebbe il contrario e a cascata i problemi si rifletterebbero su tutti i comuni dell’Unione”. Alla luce di tutto questo i circoli Pd dell’Unione del Sorbara chiedono che le amministrazioni comunali vengano ascoltate e coinvolte dagli organi competenti su queste scelte che impatteranno pesantemente su cittadini e imprese.

 

Commentano da Forza Italia Antonio Platis, capogruppo in provincia, Piergiulio Giacobazzi, capogruppo a Modena e Michele Sardone, consigliere a Castelfranco Emilia:

Le Amministrazioni di centro-sinistra sono state relegate ad un ruolo di comparsa, ANAS non può trattare così le istituzioni.

Rispetto istituzionale pari a zero, rilevanza politica dei sindaci nulla. Con la chiusura del Ponte Sant’Ambrogio tra Castelfranco e Modena emerge con forza come ANAS non consideri i comuni e le istanze del territorio. E’ questo il commento dei tre consiglieri di Forza Italia, Platis Giacobazzie e Sardone, rispettivamente in Provincia, in comune a Modena e a Castelfranco.

Ricordiamo che il Contratto di programma 2021-2025 è scaduto da due anni ed il rinnovo non è ancora in dirittura d’arrivo. In quel documento saranno inserite le progettazioni e le nuove migliorie alla viabilità.

ANAS non può permettersi di fare queste scelte senza confronto, basti pensare che questa chiusura mette in forte difficoltà tutti, anche il sistema di soccorso. Un ambulanza del 118, ad esempio, difficilmente può garantire gli stessi standard con questa chiusura. Le ricadute su tutti i comuni dell’hinterland sono pesantissimi e non sostenibili per sei mesi. Anche realtà come Nonantola e San Cesario rischiano la paralisi.

Sulla vicenda chiediamo conto ai Sindaci e auspichiamo un immediato consiglio provinciale con i vertici di Anas. Bisogna scongiurare questa chiusura unilaterale e riportare al dialogo e al confronto il Gestore pubblico.

Il sindaco di Castelfranco Emilia, Giovanni Gargano, in un post sulla sua pagina Facebook:

“Al netto del fatto che le manutenzioni sono alla base della prevenzione, ben vengano. Purtroppo una decisione così esposta (chiusura totale del ponte h24 per sei mesi) impatta sui flussi viari tra i più importanti della nostra provincia, già in grandissima sofferenza. Inoltre, la cosa che rilevo essere di particolare importanza, è che i sindaci interessati non sono stati coinvolti in questo percorso decisionale, ma hanno ricevuto esclusivamente una lettera in cui si comunicava la decisione già presa”

“Ho richiesto  al Prefetto un incontro urgente per approfondire tutti gli aspetti che vanno ben oltre quelli della stessa manutenzione, che pur si deve fare. Alcuni esempi? I tempi per garantire la sicurezza (118, 115, etc.) sul nostro territorio si allungheranno inevitabilmente, pertanto cosa è previsto in tal senso? Chiederò un rafforzamento sul nostro territorio. Non ci sono alternative alle fasi lavorative per impattare il meno possibile sul disagio arrecato? Quale sarà l’impatto sulle altre arterie di collegamento (Nonantolana, via Vignolese)? L’impatto sui trasporti e sulle numerose attività commerciali?”

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Tutta la stanchezza del mondo di Enrica Tesio
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere dell'albicocca
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del miele
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Devitalizzare un dente fa male?
Devitalizzare un dente fa male? E' la domanda che ci si pone quando ci si prospetta una estrazioneleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDa Novi al Sudafrica: le macchine agricole di Andreoli Engineering fanno il giro del mondo
    • WatchTante e belle motociclette domenica a Mirandola.
    • WatchA spasso nel bosco di San Felice sul Panaro

    La buona notizia

    Rimosse auto abbandonate a Bomporto e Nonantola
    Gli agenti di Polizia Locale Unione del Sorbara sabato hanno restituito decoro a due aree pubbliche[...]
    Tiroide ed eventuali nodi ora si vedono in 3 dimensioni in ospedale a Carpi
    Il software ad elevata tecnologia è stato donato dall’Associazione Pazienti Tiroidei Onlus [...]
    Scompare in Calabria, il liceo di Ancona inonda di cartoline il suo paese per rompere l'omertà
    I ragazzi e le ragazze anconetane avevano partecipato a un campo di Libera a Crotone e hanno conosciuto la mamma del giovane 19enne di cui non si hanno notizie da 9 anni: lupara bianca[...]

    Curiosità

    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    Su invito della sindaca il Nucleo Cinofili Carabinieri di Bologna ha effettuato una dimostrazione pratica che ha suscitato tanto entusiasmo e curiosità[...]
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Dottorandi ed aziende del biomedicale cercano il loro matching professionale[...]
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monari[...]
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    Il tema del 2023 sarà "Il tempo di prenderci cura"[...]
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense torna in centro storico dopo due anni di pandemia. L'allegria e l'entusiasmo dei ragazzi sfilano in corteo insieme alle cerchie[...]
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Eugenio Gagliardelli, a.d. della ceramica Opera di Camposanto, porta nella Bassa la frutta della sua azienda agricola di Maranello. Il ricavato va in beneficienza[...]
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.[...]
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    Almeno per un pomeriggio, un centinaio di sanfeliciani di tutte le età ha potuto riscoprilo: grazie all'accordo tra azienda agricola Mediplants e Comune, è stato reso di nuovo accessibile. [...]
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Prima il padre poi la madre oppure viceversa, lo decidono i genitori[...]
    Arrivano i sassi della fortuna dell'artista Ester Fulloni a San Felice
    Arrivano i sassi della fortuna dell'artista Ester Fulloni a San Felice
    Dal 2 giugno saranno sparsi nei luoghi più frequentati del paese[...]
    • malaguti