Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
21 Giugno 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Terapia semintensiva ospedale di Mirandola, approvato ordine del giorno per sollecitarne la realizzazione

MIRANDOLA - Impegnare il presidente della Provincia di Modena a rappresentare e sollecitare in sede di conferenza territoriale socio sanitaria l’Ausl per dar corso il più rapidamente possibile all’avvio dei lavori per la realizzazione della terapia semintensiva multispecialistica pneumologica all'ospedale Santa Maria Bianca di Mirandola e di potenziare l’area del Pronto Soccorso dell’ospedale. E' quanto contenuto nell'ordine del giorno presentato dal consigliere Antonio Platis ed emendato dalla consigliera Monja Zaniboni nel corso delle seduta del consiglio provinciale di mercoledì 20 luglio e approvato all'unanimità dai presenti. In particolare, nel documento si evidenzia come "nella programmazione degli investimenti sull’ospedale San Maria Bianca di Mirandola presentata in sede di conferenza territoriale socio sanitaria il 18 gennaio 2022, si prevedeva per marzo 2022 l’avvio dei lavori di attivazione di quattro posti letto di terapia semintensiva afferenti all’unità pneumologica, ma a vocazione multispecialistica e al contempo la realizzazione di un nucleo nuovo di medicina d’urgenza con otto posti letto, sempre con avvio dei lavori indicata per marzo 2022". Inoltre era prevista la realizzazione della terapia semintensiva multispecialistica pneumologica, un investimento che "permetterà al Santa Maria Bianca di essere qualificato e di diventare ospedale di riferimento per la zona nord della provincia, Carpi compreso, per questa specialità". Per queste ragioni, l'ordine del giorno sollecita un impegno attivo da parte della Provincia affinchè si possa dar corso alla fase realizzativa di quanto previsto, come ribadito anche dai due consiglieri nel corso del dibattito. Così, attraverso una nota stampa, il consigliere Antonio Platis commenta quanto avvenuto:
“Chi ha seguito i dibatti per la riqualificazione dell’ospedale di Mirandola negli ultimi decenni sa che oggi è una giornata storica. Per anni si è rincorso l’Ausl per chiedere di tornare al nosocomio come era prima del sisma e\o di rivedere il Pal 2011. Per la prima volta oggi, invece, si è votato un servizio indispensabile per rilanciare Mirandola portando la terapia semintensiva al Santa Maria Bianca.” “Guai – sottolineo guai - a tradire questo mandato. L’Ausl - tuona Platis - in sei mesi deve aprire il servizio a Mirandola.” Perché è un investimento così strategico? “Questi posti letto, oltre a dare respiro ai reparti ed in particolare all’area pneumologica, permetteranno un salto di qualità nella complessità degli interventi chirurgici eseguibili a Mirandola. Il Santa Maria Bianca sarà quindi maggiormente attrattivo per i medici ed i sanitari che vogliono crescere e rimanere a Mirandola. Eleva ulteriormente il reparto di pneumologia portandolo ancora di più ad un ruolo centrale e attrattivo per tutta la provincia di Modena. Questa nuova area fornirà una valvola di sfogo indispensabile per il Pronto Soccorso. Questo investimento, inoltre, ci avvicina sensibilmente ai servizi offerti da Carpi parificando nei fatti i due nosocomi. Anche un domani quando il nuovo Ramazzini sarà in costruzione, il Santa Maria Bianca potrà essere un equivalente sostituto per i cittadini del carpigiano.” “Il mandato della politica – chiosa Platis – è il più alto che si potesse dare. Il Presidente della Provincia in CTSS dovrà chiedere conto e monitorare l’Ausl nella realizzazione, nel più breve tempo possibile della terapia semintesiva. In sei mesi – incalza Platis – l’Azienda sanitaria può fare i lavori e soprattutto fornire il personale per partire immediatamente con il nuovo servizio.” “Ancora una volta – e per me motivo di grande orgoglio – è Forza Italia a dettare la linea e la strategia per difendere il Santa Maria Bianca e far convergere tutte le forze politiche sulla nostra posizione. Anche quelle che ad inizio luglio, sorprendentemente, si sono accordate all’Ausl che minimizzava gli ennesimi tagli fatti e sosteneva di aver concordato con i sindaci il rinvio dei lavori. Un ringraziamento particolare, infine, va fatto, a chi per la prima volta, pose il tema della terapia semintensiva ad inizio anni 2000, ovvero il consigliere comunale di Fi Mirandola, dott. Andrea Smerieri, già stimato medico del Policlinico e a chi, oggi in Ucman, vigila per la tutela del nostro ospedale, il capogruppo Mauro Neri.
SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Glocal
Ricchezza e povertà degli italiani
Rubrica - Italia al 18° posto nella classifica europea del PIL pro capite stilata dal Fondo Monetario Internazionale.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 6
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, con le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Estetica, espressività e decorazione | Il Liberty industriale a San Possidonio
Rubrica - Ed eccoci ad una nuova uscita dedicate all’Art Nouveau, la rubrica di Francesca Monari, nata dalla collaborazione con Sara Zoni
Al giardino ancora non l’ho detto | Rubrica Botanica | La pianta del Caffè
Rubrica - La rubrica botanica cura di Francesca Monari
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 5
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, con le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 4
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 3
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Il loop della scarsità
Glocal - La nostra è un’epoca plasmata da un eccesso di stimoli che ci seducono nella direzione dell’accumulo: consumare più del necessario, acquistare oggetti inutili e cercare piaceri effimeri.

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

  • La buona notizia

    I risultati
    Giovanni Aleotti, ciclista di Finale Emilia, vince il Giro di Slovenia
    Grande successo per il giovane finalese -  ciclista professionista del Team Bora Hansgrohe, reduce da ottime prove anche al Giro d'Italia-  che a 25 anni porta a casa un titolo prestigioso
    Ultime notizie
    Un’esperienza in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico di Modena
    Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex pazienti alla Triton Cup ospitata di recente nel Parco dell’Arcipelago Toscano
    L'anniversario
    Giornata del donatore, una visita ai Sassi di Roccamalatina con Avis
    Previste escursioni guidate, giochi per i bambini, incontri sulla storia alla scoperta di questo suggestivo luogo protetto del nostro Appennino. 

    Curiosità

    Coi cartelli in latino il Casanova di San Pietro in Elda apre i corsi in piscina
    La storia
    Coi cartelli in latino il Casanova di San Pietro in Elda apre i corsi in piscina
    Seguire le regole aiuta a mantenere un ambiente sereno e piacevole per tutti. Ai "rari nantes" Mirco Scacchetti lo spiega pure in latino
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    La storia
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    E' nata nel 1978 e vive a Mirandola ma è di Concordia, dove è cresciuta. Traduce, insegna e scrive. "Mio padre è nato per i piedi" è il suo primo romanzo.
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Curiosità
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Per salvarli, dopo il fallimento del loro allevamento, venne attivata una raccolta fondi online che raggiunse la cifra di 56mila euro per un progetto diverso, una adozione a distanza
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    Politica
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    I candidati sindaco Letizia Budri, Carlo Bassoli, Giorgio Siena e Giorgio Cavazza sotto al fuoco di fila dei giornalisti della Bassa
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Il punto
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Tanti i casi in cui è stato necessario prestare soccorso ad anziani in difficoltà
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    I risultati
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    Grande soddisfazione espressa per la buona riuscita della manifestazione che ha visto partecipare circa 200 vigili del fuoco provenienti da tutta Italia
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Il caso
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Tra gli abitanti della frazione di Bomporto c'è chi chiede che per gli animali si trovi un'area protetta
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    Il punto
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    La Polizia Locale del Sorbara lo ha trovato con le videotrappole: aveva danneggiato con un cacciavite l’apertura elettronica dei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti per ben due volte, in due distinte giornate
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Curiosità
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Un recente studio di BonusFinder Italia ha analizzato le 50 città più grandi d’Italia tenendo conto di diversi fattori chiave che caratterizzano l'esperienza di divertimento.
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Taglio del nastro
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Vale più di tre milioni di euro - è questa la stima dell'assicurazione - e sul mercato  dell'arte è ambitissimo: gli americani vanno pazzi per le opere dell'artista centese

    chiudi