Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
07 Ottobre 2022

Elezioni, Collegio Imprenditori Edili Emilia: “Necessarie norme che valorizzino imprese meritevoli”

MODENA- A pochissimi giorni dalle elezioni politiche del 25 settembre il Collegio Imprenditori Edili Emilia interviene rivolgendosi a tutti i candidati e focalizza l’attenzione sulle attese e le proposte del settore dell’edilizia e delle costruzioni.

Un comparto strategico per l’Italia che contribuisce in modo rilevante al suo PIL, sia direttamente per gli importanti volumi di fatturato che sviluppa, sia indirettamente contribuendo in modo decisivo ad aumentare la competitività del Paese (infrastrutture, edifici industriali, culturali e d’istruzione) e la qualità della vita (residenze, luoghi di cura e assistenza, impianti sportivi).

Il Collegio evidenzia innanzitutto la necessità del superamento di un forte pregiudizio culturale- se non addirittura ideologico- che condiziona pesantemente la legislazione e le regole che governano il mercato. Un esempio su tutti: attraverso la White List occorre dimostrare di non essere mafiosi, determinando un vero e proprio ribaltamento dell’onere della prova.

Il radicamento di questo pregiudizio ha portato a concepire tutta la legislazione del settore, a partire dal Codice dei Contratti, non innanzitutto come strumento di politica industriale- come accade nel resto dell’Europa-  ma come norma dal profilo di ordine pubblico, orientata a prevenire, senza peraltro riuscirci, la corruzione e la concussione: il fatto che un’opera venga realizzata nei tempi e con la qualità richiesti nel bando viene relegato ad aspetto secondario. Infatti, ogni qual volta c’è l’urgenza reale di dover acquistare/appaltare velocemente e bene, è necessario derogare al codice stesso, come ad esempio nei casi emblematici del Ponte Morandi o della gestione dell’emergenza pandemica.

Qualcosa si sta muovendo e la Legislatura che sta per terminare ha iniziato a prendere atto di queste anomalie: lo Sblocca Cantieri, i Decreti Semplificazioni 1 e 2, le necessità imposte dal PNRR, insieme alla Legge Delega per il nuovo codice, hanno iniziato ad agire su tale preoccupante deriva. Si tratta di segnali positivi che vanno confermati per tornare a premiare il merito e la qualità delle imprese. Il ripristino delle procedure negoziate (necessariamente mitigate dal principio di rotazione e dalla pubblicità dei resoconti conclusivi) e la relativa necessaria discrezionalità delle stazioni appaltanti, insieme alla ridefinizione del reato di abuso d’ufficio, sono gli elementi da salvare e valorizzare anche all’interno del nuovo codice, insieme ad una ormai improcrastinabile qualificazione delle stazioni appaltanti perché sono troppi i casi di progettazioni scadenti, che rendono non eseguibili i lavori.

Occorre quindi- secondo il Collegio- modificare quelle norme che presuppongono la malafede delle imprese, perché sono un peso burocratico che grava proprio sulle imprese oneste, quelle storiche, dove spesso il nome dell’imprenditore coincide con quello dell’azienda. Imprese che non hanno nessuna convenienza a lavorare male o a delinquere, perché rischiano di dilapidare in un attimo un patrimonio costruito negli anni. Gli errori fatti nella normativa del Superbonus, oggi parzialmente corretti, non devono ricadere sulle famiglie e sulle imprese.

“Chiediamo che il nuovo Codice degli Appalti, e tutta la normativa del settore, consentano di individuare le imprese capaci e meritevoli, legate al territorio, conferendo alle stazioni appaltanti la discrezionalità e le tutele necessarie per agire all’interno di un sistema che garantisca il massimo del pluralismo, della rotazione e della trasparenza. Rappresentiamo i costruttori edili della piccola e media impresa italiana, quelli che hanno ancora alle proprie dipendenze muratori e geometri, e non solo avvocati per costruire strumentalmente riserve, per bloccare i lavori e poi trattare: vogliamo poter esercitare la nostra vocazione imprenditoriale senza diventare i cottimisti delle grandi imprese nazionali, sfruttando anche la potenzialità degli strumenti consortili, soprattutto i consorzi stabili, che ci consentono di competere anche per opere importanti – commenta Claudio Candini, presidente del Collegio Imprenditori Edili Emilia – Siamo a disposizione della politica non per confondere i ruoli, abbiamo grande rispetto delle diverse responsabilità e funzioni, ma per dare un contributo concreto e competente, anche perché vissuto quotidianamente sui cantieri, nelle relazioni con le stazioni appaltanti, nel rapporto con i sindacati e i lavoratori, per garantire lavoro qualificato, remunerato e sicuro, applicando rigorosamente i contratti di lavoro nazionali e territoriali della nostra categoria”.

 

LEGGI ANCHE

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto| Tutto quello che c’è da sapere del melograno
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro:rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della giuggiola
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Il paradosso energetico. E non solo
Da giorni assistiamo ad un vero e proprio assalto mediatico sull’ingiustificato ed indiscriminato aumento del costo dei beni energetici, che metterà in ginocchio imprese e famiglie.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell'autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere della piadina
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Alluvione Marche, dalla Bassa la solidarietà della Polizia Locale Area Nord
    "Abbiamo restituito una briciola della solidarietà ricevuta durante il terremoto del 2012"[...]
    Tra Nonantola e Sant'Agata allo studio la Ciclabile delle Partecipanze
    Obiettivo, creare un interessante itinerario di rilievo naturalistico e turistico attraverso i territori delle Partecipanze agrarie dei due Comuni[...]
    Inaugurata a San Prospero la palestra intitolata a Luigi Vaccari
    Nella targa posta a suo ricordo una sua celebre frase: "Lo sport ha un solo colore, quello dell'arcobaleno"[...]

    Curiosità

    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mercoledì 28 settembre, presso le Scuole medie cittadine “Montanari”, il sindaco di Mirandola Alberto Greco ha voluto portare un saluto ai 40 studenti che stanno prendendo parte al "Summer Camp"[...]
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Il test è stato pensato per mettere alla prova la capacità di deviare un asteroide in caso di possibile collisione con la Terra: immagini raccolte dal minisatellite italiano LiciaCube[...]
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Il giovane ha superato il primo turno di audizioni e continua il processo di selezione del talent.[...]
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Aveva vagato per strada per 11 giorni. Dimagrita e spaesata, è stata riabbracciata dalla sua anziana padrona che la stava cercando incessantemente[...]
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    La campagna della Polizia Locale Area Nord ha coinvolto più di 250 persone[...]
    Il sexting? "Non è tradimento"
    Il sexting? "Non è tradimento"
    A tradire online sarebbe secondo un sondaggio il 75% degli italiani fidanzati o sposati[...]
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    Data del rilascio: domenica 18 settembre. Chi li trova può tenerseli o farli ancora girare[...]
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Quattro anni fa, un bambino di Mirandola scrisse una lettera indirizzata alla regina e ricevette risposta da Buckingham Palace[...]
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    E' quanto è accaduto quest'estate, a Cattolica, ad una famiglia di Rovigo: la donna ha scritto un post in un gruppo Facebook cittadino, nella speranza che il dispositivo possa essere restituito[...]
    • malaguti