Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
19 Aprile 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Cau di Finale Emilia, 165 accessi nella prima settimana di apertura

MODENA - Nel corso della Conferenza Territoriale Socio Sanitaria (CTSS), che si è svolta nel consiglio della Provincia il 27 dicembre 2023, presieduta dal sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, la direttrice generale dell’Azienda Usl di Modena Anna Maria Petrini, la direttrice sanitaria Romana Bacchi e le direttrici dei Distretti sanitari di Castelfranco Emilia e Mirandola – rispettivamente Cristina Maccaferri e Annamaria Ferraresi – hanno presentato la programmazione dei Cau, Centri di assistenza e urgenza, in provincia di Modena e i primi dati di attività dei Cau già attivati nel Distretto di Castelfranco Emilia e di Mirandola, in linea con la normativa della Regione Emilia-Romagna.

Il Cau è una struttura del territorio, dotata di medici ed infermieri, alla quale le persone possono rivolgersi per problemi di salute urgenti ma non gravi (a bassa complessità clinico assistenziale) con l’obiettivo di rafforzare la presa in carico territoriale dei cittadini. L’Azienda USL di Modena ha aperto i primi Cau nelle Case della Comunità di Castelfranco e Finale Emilia, entro il mese di gennaio aprirà il Cau nella Casa della Comunità di Fanano mentre nel 2024 apriranno, nell’ordine, i Cau nel Distretto di Carpi e Modena (entro il primo semestre) poi Sassuolo e Vignola (secondo semestre). I Cau sono aperti sette giorni su sette dalle 8 alle 24, mentre nelle ore notturne l’accesso è mediato dal numero unico di Continuità assistenziale 800 032032 a cui risponde un medico che valuta il bisogno e indirizza la persona verso il percorso più adeguato. Dalla metà del 2024, come ha comunicato la Regione, si potrà chiamare il numero 116117 che valuterà il bisogno e orienterà le persone verso il Cau più vicino o altra soluzione più idonea.

L’Ausl di Modena ha sottolineato che il primo riferimento del cittadino, negli orari e giorni in cui è disponibile, è il medico di medicina generale che conosce la storia clinica del paziente e può, eventualmente, inviarlo al Cau. Nel dettaglio, ecco i dati di attività dei primi due Cau della provincia
di Modena tenendo conto che si tratta di dati preliminari, visti i pochi giorni di attività, ma anche della peculiarità del mese di dicembre, caratterizzato da molti giorni festivi (quindi con assenza dei medici di medicina generale e pediatri) e l’alta circolazione di virus influenzali. I percorsi - spiega l'Ausl - sono oggetto di un monitoraggio continuo.

Nei primi quattordici giorni di attività del Cau del Distretto di Castelfranco Emilia (nella Casa della Comunità di Castelfranco), dall’attivazione l’11 dicembre al 25 dicembre, gli accessi totali sono stati 464, con una media di circa 31 accessi al giorno triplicati rispetto agli accessi in quello che era il Punto di primo intervento (poi sostituito dal Cau). La fascia oraria di maggior accesso è quella diurna, con 226 accessi dalle 8 alle 14 e 183 accessi dalle 14 alle 20. La maggioranza delle persone, l’85,6%, ha trovato risposta nella struttura, con semplice visita o percorsi specialistici ed è stata poi inviata al medico curante. L’11,4% è stato visitato e inviato ad altri percorsi specialistici (fast-track) nelle strutture ospedaliere. Il 3% si è allontanato prima o dopo la visita. L’età media dei soggetti che accedono al Cau di Castelfranco, fino ad oggi, è di 45 anni, “la stessa fascia di età che in media accede al Pronto soccorso” ha spiegato la direttrice sanitaria del Distretto sanitario di Castelfranco Emilia, Cristina Maccaferri, con prevalenza delle donne sugli uomini (53% contro 47%). I problemi di salute più frequenti per cui le persone si sono presentate al Cau sono disturbi quali dolori articolari, mal d’orecchio, medicazioni di piccole ferite ma anche politraumi.

Il Cau del Distretto di Mirandola, nella Casa della Comunità di Finale Emilia, ha aperto il 18 dicembre e da allora al 25 dicembre gli accessi sono stati 165, con una media di circa 21 accessi al giorno, raddoppiati rispetto agli accessi dell’ex Punto di Primo Intervento. Come a Castelfranco, la stragrande maggioranza delle persone (93%) è stata trattata nella struttura e poi inviata al medico curante, “è un dato positivo che indica l’appropriatezza dell’accesso al Cau” ha sottolineato la direttrice del Distretto sanitario di Mirandola, Annamaria Ferraresi. Il 6,7% dei pazienti è stato inviato ad altri percorsi specialistici. Tra i problemi di salute principali per cui le persone si sono presentate al Cau si segnalano tosse, congestione e sintomi influenzali. L’età media delle persone è di 49 anni con prevalenza, anche qui, di donne sugli uomini (58% contro 42%). La fascia di maggiore accesso coincide con la tendenza di Castelfranco, dalle 8 alle 14 (96 accessi) e dalle 14 alle 20 (40 accessi).

In riferimento al periodo di dicembre e ai fattori che incidono sugli accessi nelle strutture sanitarie, il Direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena Claudio Vagnini ha evidenziato la forte pressione di questi giorni festivi sui Pronto soccorso degli ospedali, in particolare la pressione sul Pronto soccorso e reparto di Pediatria a causa delle patologie stagionali aggravate anche dalla non soddisfacente adesione alle campagne vaccinali.

Il sindaco di San Felice, Michele Goldoni, ha sottolineato che il Cau a Finale Emilia, punto di riferimento per la popolazione del territorio, è uno strumento che “dovrebbe dare risposte più dirette ai cittadini e aiutare i Pronto soccorso a lavorare meglio e ci auguriamo che ci sia tutto il personale necessario”. Il sindaco ha inoltre manifestato la disponibilità ad organizzare una serata informativa a San Felice, con la partecipazione dell’Ausl di Modena, per spiegare il nuovo servizio offerto dal Centro di assistenza e urgenza. Luciano Sighinolfi, presidente del Comitato Consultivo Misto della Provincia di Modena, ha evidenziato che “le associazioni di volontariato e di categoria devono essere coinvolte nel divulgare l’informazione sui Cau, dobbiamo informare meglio i cittadini coinvolgendo anche gli strumenti degli enti pubblici”.

LEGGI ANCHE:

SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della focaccia fiorita
Rubrica - Creatività, ortaggi e farine; questi gli ingredienti che danno vita a questa scenografica focaccia. Rubrica a cura di Francesca Monari
Superbonus - nuova comunicazione preventiva
Rubrica - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
Linee guida per i Social | Ecco come creare post perfetti in pochi e semplici passaggi
Rubrica - Ed eccoci al terzo appuntamento con Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese. Oggi impareremo a destreggiarci tra post, reel e video.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli
Il punto - E' la rubrica che abbiamo deciso di avviare per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Gli italiani mangiano male
Glocal - In Italia, ogni dieci minuti, una persona muore per complicanze legate all'obesità.
L’arte in Strada | San Prospero e il murale dedicato a Fraintesa
Rubrica - Rubrica a cura di Francesca Monari
Piccole e medie imprese, come ottenere i contributi per internazionalizzazione, transizione energetica e installazione di sistemi di sicurezza
Da sapere - I bandi riguardano attività in regola con il Durc e con il pagamento del diritto annuale alla CCIAA
Glocal
Nel 2050 un pensionato per ogni lavoratore
Glocal - Finanze pubbliche e welfare non saranno più sostenibili con il calo delle nascite
Linee guida per i Social | Ecco come iniziare bene a comunicare un'attività
Rubrica - Francesca Monari ha chiesto a Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese, come impostare correttamente una pagina social
Bonus export digitale plus 2024, ecco come fare per richiederlo
Da sapere - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

  • I più letti

  • Most Read Posts

    • Non ci sono elementi
  • La buona notizia

    I dati
    Ricostruzione, prorogati al 31 dicembre 2025 i termini per l'esecuzione dei lavori finanziati
    Nuova ordinanza del Commissario e presidente della Regione. Modificate le scadenze di tutti i procedimenti in corso gestiti con la piattaforma informatica Mude
    Il caso
    Finale Emilia, ha riaperto a Canaletto il circolo musicale Lato B
    Dopo tempi di incertezze torna la musica nella ex scuola elementare
    Ultime notizie
    Da Medolla Eurosets dona ossigenatori per le operazioni ai bambini in Camerun
    L'azienda sostiene il progetto “Cuori ribelli” della Onlus “Una voce per Padre Pio”

    Curiosità

    Falegname abusivo scoperto perchè espone la differenziata nel giorno sbagliato
    La storia
    Falegname abusivo scoperto perchè espone la differenziata nel giorno sbagliato
    L'errore fatale costerà all'uomo, un pensionato, 104 euro di multa più accertamento della Agenzia delle entrate
    E' festa a Soliera per i 60 anni della squadra di calcio Limidi F.C.
    Il riconoscimento
    E' festa a Soliera per i 60 anni della squadra di calcio Limidi F.C.
    Nell’occasione il campo da calcio verrà intitolato al limidese Bruno Ghelfi
    Auser Cavezzo nel grande progetto educativo contro lo spreco del cibo del Centro di Educazione alla Sostenibilità Ucman
    I dati
    Auser Cavezzo nel grande progetto educativo contro lo spreco del cibo del Centro di Educazione alla Sostenibilità Ucman
    Nelle scuole primarie del territorio un progetto educativo per spiegare ai bambini il valore che ha il cibo e ridurne lo spreco.
    La mirandolese Letizia Borella è la "Bodypainting model of the year 2023"
    Ultime notizie
    La mirandolese Letizia Borella è la "Bodypainting model of the year 2023"
    Il prestigioso titolo corona una carriera che l'ha vista partecipare e vincere numerose competizioni italiane ed internazionali
    San Prospero città delle donne: si racconta la libertà femminile tra studio, perseveranza e coraggio
    Il riconoscimento
    San Prospero città delle donne: si racconta la libertà femminile tra studio, perseveranza e coraggio
    E' stato un bel pomeriggio -  sala stra piena, pubblico attento e tanti applausi - quello che la neonata associazione I talenti di Minerva ha organizzato a San Prospero presso la biblioteca.
    Quelli di Villaggio Fantozzi ci son cascati di nuovo: a ottobre San Felice diventa Cinevalley
    Ultime notizie
    Quelli di Villaggio Fantozzi ci son cascati di nuovo: a ottobre San Felice diventa Cinevalley
    Sette grandi film. Tre giorni. Un fiume di eventi. Roberto Gatti &Co rendono omaggio a sette capolavori del cinema italiano
    Nuovi spazi per il centro bambini a Carpi
    Per i più piccoli
    Nuovi spazi per il centro bambini a Carpi
    Inoltre si inaugurerà la sede del “Consiglio dei ragazzi”
    Trattamenti estetici, gli italiani spendono in media 320 euro all’anno
    Curiosità
    Trattamenti estetici, gli italiani spendono in media 320 euro all’anno
    Le cifre più alte sono riservate alla cura dei capelli e del viso.
    Da Mirandola a Trieste, Raffaele Bruschi nella spedizione che ha scoperto un nuovo ramo del fiume Timavo
    La storia
    Da Mirandola a Trieste, Raffaele Bruschi nella spedizione che ha scoperto un nuovo ramo del fiume Timavo
    Il mirandolese era con gli speleologi della Società adriatica che hanno fatto la sensazionale scoperta scientifica: "Siamo stati dove nessuno mai"
    A Mirandola uno scorcio di piazza Costituente ora porta il nome di Largo Elvino Castellazzi
    Il caso
    A Mirandola uno scorcio di piazza Costituente ora porta il nome di Largo Elvino Castellazzi
    E' tra gli ultimi atti della giunta di Alberto Greco, che a giugno lascerà la carica di sindaco di Mirandola. “Un modo concreto per ricordare una grande persona”

    chiudi