Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
18 Giugno 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

A Cavezzo è ribaltone con Venturini sindaco: ecco come il Pd ha perso questo Comune

Di Antonella Cardone

Cavezzo ha un sindaco di centrodestra per la prima volta nella sua storia, Stefano Venturini. Non è più considerata una rarità per il nostro territorio, dove ha sempre governato il Pci e il Psi pur con isolate sacche di Democrazia Cristiana, come a San Felice, paese che infatti ha scelto un sindaco non di sinistra già cinque anni fa, e a questo giro lo ha anche riconfermato.

Non siamo a Mirandola, dove pure la Lega ha vinto nel 2019, né a Finale, dove ha vinto pure prima, città entrambe più grandi e più politiche.

Cavezzo è un paese piccolo con una tradizione salda, quindi, cosa è successo?



Primo dato, la perseveranza nel voler candidare una persona adatta al ruolo nonostante i tempi. L’uomo che fece l’impresa è Stefano Venturini, che di lavoro fa il vigile del fuoco - un eroe a prescindere dalla politica - e che da quindici anni prova a farsi eleggere, forte di un pacchetto di voti inamovibile, costruiti sulla sua credibilità personale, più che sulla appartenenza politica, che viaggia sui 1600 consensi sicuri,

Quindi stavolta gli è tecnicamente bastato convincere una manciata di persone per avere la meglio: è arrivato a 2000. Un risultato storico: il 60%

Il paradosso è che Cavezzo non è un Comune a maggioranza di centrodestra. Anche oggi che ha eletto un sindaco di centrodestra.

Infatti alle urne sabato e domenica 1.190 cittadini hanno scelto il Partito democratico, 134 Alleanza Verdi e Sinistra, 79 Azione, 203 Movimento Cinque Stelle, 39 Pace Terra e dignità, Alternativa popolare: totale 1659 voti non a destra.

Il motivo della vittoria di Venturini al quarto tentativo è che il consenso del centrosinistra si è disgregato. E perché? Si fa fatica ad attribuire la ragione al governo uscente. Lisa Luppi per dieci anni ha governato oggettivamente bene. Quella di Cavezzo è una ricostruzione che molti additano ad esempio. Ha anche lasciato un corposo avanzo di bilancio, zero debiti. Eppure.

Eppure da un po’ era cominciato il fuoco di fila della delegittimazione, su di lei piovevano critiche da destra (e ci sta) e pure da sinistra. Una donna di potere dà sempre fastidio, e non stupisce quindi che nessuno del suo partito le abbia chiesto di ricandidarsi.

Non solo: nessuno della Giunta o del Pd si è fatto avanti, e così si è puntato sull'outsider, un candidato debole, debolissimo. Antonio Turco ha vissuto a Cavezzo per poco tempo, ci vive da poco tempo e non ci è neanche nato, cose che in piccole realtà come queste contano molto. E’ anziano, maschio, occidentale, istruito e cis, cose che non hanno ormai molto appeal sull’elettorato, specie di sinistra.  
Il programma di Turco pur concreto, fattibile, ambizioso ma coi piedi per terra, non è evidentemente piaciuto ai cavezzesi, ma si è parlato poco di proposte, anzi, non si sono proprio confrontate le proposte dei due candidati, visto che Venturini e Turco non hanno mai fatto un dibattito pubblico insieme. Aggiungiamo che la sua campagna elettorale è stata nervosa, non tanto serena (ne abbiamo parlato qui), mentre il low profile di Venturini, attento a ogni parola e che ha tenuto lontano le passerelle dei leader di destra, è piaciuto a tutti.

La lista di Turco non è andata male, i candidati erano buoni e si sono fatti valere. Ma non è bastato. Non è bastato governare bene, non è bastata una proposta credibile. In termini di voti Venturini ne ha raccolti 2087, Turco si è fermato a 1.342, 300 in meno rispetto a quello della Luppi cinque anni fa, e per l'appunto, 300 in meno dei voti di centrosinistra alle coeve elezioni europee. Sono elettori di centrosinistra che non lo hanno votato.

Insomma, uno che non molla a destra, uno debole a sinistra ed ecco che si spiega il ribaltone.

LEGGI ANCHE

Ecco i sindaci eletti a (clicca sul nome della città)

 
 
 
 
 
 
 
 

Ed ecco il risultato delle partita più complessa, quelle nei Comuni più grandi, sopra i 15 mila abitanti

 
 
Ecco il risultato di Carpi
 
 
I risultati a Soliera 
SulPanaro Expo

Rubriche

Estetica, espressività e decorazione | Il Liberty industriale a San Possidonio
Rubrica - Ed eccoci ad una nuova uscita dedicate all’Art Nouveau, la rubrica di Francesca Monari, nata dalla collaborazione con Sara Zoni
Al giardino ancora non l’ho detto | Rubrica Botanica | La pianta del Caffè
Rubrica - La rubrica botanica cura di Francesca Monari
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 5
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, con le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 4
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 3
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Il loop della scarsità
Glocal - La nostra è un’epoca plasmata da un eccesso di stimoli che ci seducono nella direzione dell’accumulo: consumare più del necessario, acquistare oggetti inutili e cercare piaceri effimeri.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 2
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
“E adesso un libro” | Rubrica di libri - 6 titoli da non perdere
Rubrica - La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monari.

Sul Panaro on air

    • WatchSit in per Anna, la medica vittima di femminicidio. a San Felice sul Panaro
    • WatchA Mirandola la rabbia dei lavoratori licenziati alla Bellco. La manifestazione del 15 giugno 2024
    • Watch"La sua una produzione scientifica molto rilevante". Al Policlinico il ricordo della doc Anna
  • La buona notizia

    I risultati
    Giovanni Aleotti, ciclista di Finale Emilia, vince il Giro di Slovenia
    Grande successo per il giovane finalese -  ciclista professionista del Team Bora Hansgrohe, reduce da ottime prove anche al Giro d'Italia-  che a 25 anni porta a casa un titolo prestigioso
    Ultime notizie
    Un’esperienza in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico di Modena
    Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex pazienti alla Triton Cup ospitata di recente nel Parco dell’Arcipelago Toscano
    L'anniversario
    Giornata del donatore, una visita ai Sassi di Roccamalatina con Avis
    Previste escursioni guidate, giochi per i bambini, incontri sulla storia alla scoperta di questo suggestivo luogo protetto del nostro Appennino. 

    Curiosità

    Coi cartelli in latino il Casanova di San Pietro in Elda apre i corsi in piscina
    La storia
    Coi cartelli in latino il Casanova di San Pietro in Elda apre i corsi in piscina
    Seguire le regole aiuta a mantenere un ambiente sereno e piacevole per tutti. Ai "rari nantes" Mirco Scacchetti lo spiega pure in latino
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    La storia
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    E' nata nel 1978 e vive a Mirandola ma è di Concordia, dove è cresciuta. Traduce, insegna e scrive. "Mio padre è nato per i piedi" è il suo primo romanzo.
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Curiosità
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Per salvarli, dopo il fallimento del loro allevamento, venne attivata una raccolta fondi online che raggiunse la cifra di 56mila euro per un progetto diverso, una adozione a distanza
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    Politica
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    I candidati sindaco Letizia Budri, Carlo Bassoli, Giorgio Siena e Giorgio Cavazza sotto al fuoco di fila dei giornalisti della Bassa
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Il punto
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Tanti i casi in cui è stato necessario prestare soccorso ad anziani in difficoltà
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    I risultati
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    Grande soddisfazione espressa per la buona riuscita della manifestazione che ha visto partecipare circa 200 vigili del fuoco provenienti da tutta Italia
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Il caso
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Tra gli abitanti della frazione di Bomporto c'è chi chiede che per gli animali si trovi un'area protetta
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    Il punto
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    La Polizia Locale del Sorbara lo ha trovato con le videotrappole: aveva danneggiato con un cacciavite l’apertura elettronica dei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti per ben due volte, in due distinte giornate
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Curiosità
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Un recente studio di BonusFinder Italia ha analizzato le 50 città più grandi d’Italia tenendo conto di diversi fattori chiave che caratterizzano l'esperienza di divertimento.
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Taglio del nastro
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Vale più di tre milioni di euro - è questa la stima dell'assicurazione - e sul mercato  dell'arte è ambitissimo: gli americani vanno pazzi per le opere dell'artista centese

    chiudi