Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Finale Emilia, spuntano altre vittime del catechista predatore di ragazzine

FINALE EMILIA – Il caso delle molestie alle ragazzine raccontato da Trincia a “Chi l’ha visto” ha avuto com’era prevedibile una grande risonanza. Sui social e non solo lì, si sono scatenati i commenti, soprattutto di persone che si interrogano su come sia possibile che sia accaduto tutto questo.

Valentino, questo il nome di fantasia che è stato utilizzato per ricostruire gli eventi in quel di Finale Emilia, è un 37enne che  approcciava sui social ragazzine minorenni del paese tra quelle che già conosceva, grazie alla sua attività in parrocchia, dove faceva l’assistente catechista, postando sulla chat telefonica foto delle sue parti intime, immagini pornografiche e scrivendo messaggi allusivi dal contenuto erotico, volgare e scabroso. Tante sono le ragazzine di 13, 14, 15 anni finite nella rete del predatore: le testimonanze venute a galle sono più di una, e tante, tante altre vengono racconatate in paese a telecamere spente.

Sul fatto, che risale al 2018, con uno strascico più recente a febbraio 2020, in una palestra, non vi sono denunce alle forze dell’ordine da parte dei genitori delle minori. Ma solo la ricostruzione giornalistica, una scelta di gogna mediatica che ha lasciato perplessi non pochi finalesi.
Chi ha riconosciuto l’uomo racconta che era sempre sembrato un po’ strano e che le ragazze gli stavano alla larga proprio per i suoi commenti e gli approcci morbosi che faceva di persona. Ma nessuno pensava sul web che si sarebbe spinto a tanto, con le ragazzine poi.

Durante la puntata di mercoledì, Trincia ha intervistato il parroco don Daniele Bernabei: “Questo giovane è malato, si sta curando, lo ha detto lui stesso nel corso della trasmissione ammettendo il suo sbaglio e la sua fragile personalità non trarrà certo giovamento da questo tritacarne mediatico. Nessuno intende giustificarlo, anzi tutt’altro, ma non è un pedofilo seriale, né un predatore sessuale da finire sotto i riflettori nazionali“. Per altri, invece, ci sarebbero gli estremi del reato pedopornografico, “ed in quanto tale è giusto che sia stata portata alla ribalta questa vicenda“.

I finalesi si interrogano anche sul ruolo di controllo di don Daniele nella vicenda.
La Diocesi di Modena ha una sua posizione ufficiale sulla questione, difende l’operato del parroco e fa sapere che “don Daniele non solo all’epoca informò subito il Vescovo don Erio Castellucci delle segnalazioni riguardanti il catechista, ma si premurò di rimuoverlo prontamente dall’incarico di catechista e di allontanarlo immediatamente da ogni attività parrocchiale“. Solo successivamente, e dopo lunghi mesi trascorsi senza alcuna altra segnalazione, il giovane si ripresentò nella corale parrocchiale. Fatto che i genitori contestano a don Daniele, il quale tuttavia non venne mai messo al corrente del contenuto dei messaggi inviati dal giovane.  Li ha visti solo quando glieli ha mostrati Trincia. “Non sapevo cosa contenessero, lo imparo ora” ha detto don Daniele nel corso della puntata.

La diocesi e il Vescovo, già nel 2018, quindi, erano stati informati dal parroco. Dopo l’andata in onda del servizio, intanto, don Erio e don Daniele, che ha annunciato di “voler svolgere approfondite indagini relative al 2018“, hanno avuto un colloquio telefonico.

LEGGI ANCHE

Finale Emilia, il pericolo corre sui social, la denuncia a “Chi l’ha visto”

 

iL VIDEO DELLA PUNTATA: 

Non ci sono parole!Senza "sproloquiare" definiscono il parroco DELUDENTE!

Pubblicato da Marco Zaverio su Giovedì 16 luglio 2020

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto
Glocal
BTP Futura, il primo titolo di Stato interamente dedicato ai risparmiatori retail
Il Governo presenta una vera e propria novità per i risparmiatori italiani particolarmente affezionati ai titoli di Stato: il BTP Futura. Un nuovo Titolo di Stato dedicato esclusivamente ai risparmiatori individuali.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Paolo Saletti ha condiviso sul proprio profilo Facebook un incontro curioso e inaspettato avvenuto durante un sopralluogo alle Meleghine[...]
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Intervista all'autore di Camposanto de "Nel giardino della salamandra" e "Naamah"[...]
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Si è messa in proprio come consulente di immagine lasciando il posto da dipendente: l'esperta di lavoro Francesca Monari l'ha intervistata[...]
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono stati immortalati in tutta la loro bellezza da Raffaele Gemmato mentre facevano sosta nella Bassa nel loro lungo volo verso Sud[...]
    Unimore nella classifica Times Higher Education 2021
    Unimore nella classifica Times Higher Education 2021
    l giudizio complessivo della rivista britannica assegna all’ateneo emiliano una posizione di classifica compresa tra 401 e 500 a livello mondiale[...]
    Anime Manga, a Modena la mostra con le storie di maghette, calciatori e robottoni
    Anime Manga, a Modena la mostra con le storie di maghette, calciatori e robottoni
    Fondazione Modena Arti Visive ospita dal 12 settembre al 10 gennaio[...]
    Bronzo per il sanfeliciano Francesco Calì al campionato italiano Juniores su strada
    Bronzo per il sanfeliciano Francesco Calì al campionato italiano Juniores su strada
    Per Francesco, la conferma di un ottimo stato di forma a una settimana dalle ottime performance fatte registrare al Giro del Friuli[...]
    "21 lettere": la scommessa controcorrente della casa editrice indipendente di Soliera
    "21 lettere": la scommessa controcorrente della casa editrice indipendente di Soliera
    Fondata da Alberto Bisi, propone sei titoli l'anno, una copertina scevra da inutili descrizioni e trame, un logo in negativo e temi tra i più disparati[...]