Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
03 Agosto 2021- Aggiornato alle 01:01

Giugno 2020, mese mite e tanto piovoso: è caduta tanta pioggia come in 4 mesi

Il bilancio meteo del mese di giugno, secondo l’Osservatorio Geofisico di Unimore, si attesa come un mese mite nelle temperature e piovoso. La temperatura media è stata pari a 23.4° C, mentre le piogge hanno raggiunto i 120.6mm, andando a colmare il deficit dei primi cinque mesi dell’anno che sono stati estremamente siccitosi.

“In giugno, in bene o in male, c’è sempre un temporale”, questo proverbio riepiloga il bilancio meteo del mese di giugno, curato dall’Osservatorio Geofisico di Unimore. Giugno ha visto la presenza di numerosi fenomeni temporaleschi, specialmente nella prima quindicina di giorni.

Nel dettaglio la situazione meteorologica del mese appena trascorso, la stazione storica di Piazza Roma a Modena ha misurato una temperatura media mensile di giugno pari a 23.4°C, con una anomalia positiva di 0.9°C rispetto alla media della serie calcolata sugli anni 1981 – 2010. Nonostante questo per trovare un giugno altrettanto “fresco” si deve andare indietro al giugno 2013 che ha presentato la medesima temperatura media del giugno 2020. Grazie probabilmente alla prima quindicina con temperature più miti, giugno 2020 si attesta al 22esimo nella classifica dei mesi di giugno più caldi dal 1860 ad oggi. Il trend di aumento delle temperature medie, già visto in aprile e maggio, prosegue così anche con il mese di giugno.

Le temperature, rilevate in Piazza Roma a Modena, hanno oscillato tra un minimo di 15°C e un massimo di 34.1°C, valori non particolarmente anomali rispetto alla serie storica che vede la temperatura minima assoluta di giugno pari a 6.1°C nel 1873 e la temperatura massima assoluta pari a 38.2 nel giugno 2019. Le misurazioni effettuate a Modena Campus e a Reggio Emilia sono in linea con quanto rilevato a Modena città; le temperature medie mensili sono risultate rispettivamente pari a 22.1°C e 22.7°C. In particolare a Modena Campus le temperature hanno oscillato tra gli 11.3°C e i 34.2°C, mentre a Reggio Emilia tra gli 11.6°C e i 35.2°C.

Il mese di giugno 2020 si può dividere meteorologicamente in due: le prime due decadi hanno registrato temperature più miti, anche al di sotto (seppure di poco) della media, mentre l’ultima decade è risultata nettamente più calda della climatologia, così da riportare le temperature sopra la media mensile.

Il giorno più caldo è risultato il 29 giugno con una temperatura media misurata in Piazza Roma pari a 34.1°C, a Modena Campus pari a 34.2°C e a Reggio Emilia pari a 35.2°C. Il caldo di fine mese dello scorso anno fu molto più intenso con i 38.2°C registrati il 28 giugno 2019 che ha guadagnato il primo posto come giornata di giugno più calda di sempre.

Per quanto riguarda le precipitazioni giugno 2020 è risultato un mese piovoso, ma non così tanto da spodestare i mesi passati. A giugno 2020 sono caduti 120.6 mm di precipitazioni, un valore doppio rispetto alla media 1981-2010 che è di 60.1 mm. Nel 2008 si erano registrate piogge ben più abbondanti con 151.3 mm caduti. Il giorno più piovoso è stato il 13 giugno con 39.7 mm e finora risulta il giorno più piovoso dell’anno 2020. Precipitazioni abbondanti anche al Modena campus con 169,7mm, mentre un valore molto inferiore si registra a Reggio Emilia, dove sono caduti 82.3 mm di pioggia.

Con giugno termina anche il primo semestre del 2020, secondo i dati dell’Osservatorio Geofisico di Piazza Roma. La temperatura media dal 1 gennaio al 30 giugno 2020 risulta di 14.3°C, valore che rende il primo semestre dell’anno come terzo più caldo della serie storica, sul podio si trova la prima metà anno del 2014, con 14.6°C e il 2007, con 14.9°C.

Le precipitazioni, grazie al piovoso giugno, vedono un parziale colmamento del deficit pluviometrico, nei primi sei mesi sono caduti in tutto 219.3 mm, con un deficit del 27% rispetto alla climatologia 1981-2010 (297.5 mm). Da sottolineare che nei primi 15 giorni di giugno 2020 è piovuto più dei 5 mesi precedenti, da gennaio a maggio.

“Se da un lato, rispetto ai veramente siccitosi primi 5 mesi dell’anno, si è parzialmente compensato il deficit pluviometrico del 2020, – affermano Sofia CostanziniFrancesca Despini e Luca Lombroso dell’Osservatorio Geofisico di Unimore, l’anomalia pluviometrica riscontrata nel 2020 ha comportato conseguenze significative dal punto di vista ambientale, ad esempio per il mancato dilavamento atmosferico degli inquinanti e il ristagno di essi nei mesi invernali”. 

Lo sguardo finale è ai dati ricevuti dalla riserva Karen Mogensen presso la Stazione sperimentale meteoclimatica e biologica Italia Costa Rica. La temperatura media del mese di giugno è risultata di 26.2°C e le piogge ammontano a 217.2 mm. Giugno, in quella zona, è il mese in cui si entra in piena stagione delle piogge, ma il dato del 2020 risulta inferiore alle attese, pari a circa la metà del valore che si attenderebbe dalle analisi climatologiche di quella zona.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    In gravidanza le donne si difendono meglio dall’infezione da Covid-19, lo studio modenese
    Il loro sistema immunitario lavora in modo particolare per permettere lo sviluppo del feto. In caso di infezione da coronavirus, le gestanti attivano una risposta specifica e nuova[...]
    Mirandola, il dottor Giorgio Pasetto: “Il panorama della lotta ai tumori è fortunatamente fecondo di idee”
    Il medico ha fondato Medendi, un percorso personalizzato che attraverso una serie di azioni mirate aiuta ad individuare l’opzione di cura migliore, collaborando con l’oncologo di fiducia del paziente nell’interesse dello stesso. [...]
    Restauro del Municipio di Mirandola, impressionante lavoro sulle colonne del loggiato
    Un cantiere importante, anche per le sofisticate tecniche edili e di restauro impiegate, spiega la vicesindaca Letizia Budri[...]

    Curiosità

    Ecco le rotonde della Bassa che finiscono nella classifica delle più brutte del modenese
    L'artista modenese Tommaso Mori si è dilettato a stilare la classifica delle "Quaranta rotonde più brutte della provincia"[...]
    Mirandola, ruba 400 Kg di tronchi d'albero da un'azienda
    Mirandola, ruba 400 Kg di tronchi d'albero da un'azienda
    L'uomo, approfittando di alcune ore di assenza degli operai, è riuscito ad impossessarsene agganciando il rimorchio sul quale erano stati posato, ad un piccolo trattore [...]
    Mamma e figlia campionesse di softball, per loro tatuaggio olimpico a Soliera
    Mamma e figlia campionesse di softball, per loro tatuaggio olimpico a Soliera
    Una bella storia quella di madre e figlia, unite nella stessa passione che le ha portate ad assaporare l'adrenalina e l'euforia di un'esperienza indimenticabile[...]
    In gravidanza le donne si difendono meglio dall’infezione da Covid-19, lo studio modenese
    In gravidanza le donne si difendono meglio dall’infezione da Covid-19, lo studio modenese
    Il loro sistema immunitario lavora in modo particolare per permettere lo sviluppo del feto. In caso di infezione da coronavirus, le gestanti attivano una risposta specifica e nuova[...]
    Restauro del Municipio di Mirandola, impressionante lavoro sulle colonne del loggiato
    Un cantiere importante, anche per le sofisticate tecniche edili e di restauro impiegate, spiega la vicesindaca Letizia Budri[...]
    Fuori il video della modenese Raffy feat. Ivan Granatino "Ratatà (Boom)"
    Fuori il video della modenese Raffy feat. Ivan Granatino "Ratatà (Boom)"
    Il brano, prodotto al Take Away Studios di Modena è un mix perfetto tra pop e reggaeton dalle sonorità latino-americane in grado di scaldare ulteriormente l'estate 2021[...]