Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
26 Settembre 2021

San Felice, la navetta gratuita al centro Don Bosco non c’è più, scatta la polemica

SAN FELICE SUL PANARO – Coi genitori infuriati, scatta la polemica sul mancato servizio gratuito di trasporto doposcuola dei ragazzi dagli istituti al Centro Don Bosco: “Ci è stato comunicato che per il trasporto dei nostri figli privatamente avremmo dovuto pagare 100 euro: dovrebbe aiutarci il comune, oppure stiamo a casa dal lavoro e portiamo le bollette in Comune da pagare come fanno tanti”.

Il centro Don Bosco sulla questione pulmino San Felice ha spiegato:

In merito alla convenzione per il trasporto da scuola al Centro Don Bosco già a inizio anno scolastico 2019/2020 si sono tenuti due incontri tra Centro Don Bosco e Amministrazione Comunale, uno in data 18 settembre 2019 con l’assessore e uno in data 7 ottobre 2019 con la presenza del sindaco, del vicesindaco, dell’assessore, del segretario e del responsabile della Ucman. In questi incontri si è parlato del tema trasporto e della convenzione da rinnovare, nonché delle condizioni da porre in essere nella convenzione stessa. A conclusione di questi incontri, concordando l’importanza di rinnovare la convenzione, l’amministrazione si era fatta garante di portare avanti l’iter con Ucman. Dopo questi incontri non abbiamo ricevuto altri riscontri o comunicazioni ufficiali in merito, solo arrivarti a giungo abbiamo ricevuto in via informale, parlando con l’assessore per altri motivi e ponendo direttamente la domanda che non solo il trasporto da scuola al Centro Don Bosco non ci sarebbe più stata, ma che il servizio di post scuola gestito dal centro era stato cancellato dalla carta dei servizi e in seguito che l’amministrazione avrebbe provveduto tramite bando a organizzare un servizio di post scuola nei locali della scuola primaria. Ricevute queste notizie, per dare risposte alle richieste dei genitori, che comunque venivano inviati al centro don bosco per avere informazioni in merito al servizio post scuola, ci siamo attivati per organizzare il servizio in modo del tutto privato, comunicando alle famiglie le relative informazioni.

Il Comune di San Felice sul Panaro risponde dal canto suo ha risposto tramite le sue pagine ufficiali per fare chiarezza in merito:

Il Comune di San Felice sul Panaro in relazione al trasporto per il doposcuola degli alunni dalle scuole cittadine al Centro Don Bosco è dovuto intervenire per sanare una situazione che non era regolata da alcuna convenzione, ma ha individuato una possibile soluzione che potrebbe essere quella di effettuare il doposcuola direttamente negli edifici scolastici.

L’Amministrazione comunale ricorda che i servizi scolastici, come il trasporto degli alunni, sono stati conferiti nel 2017, come hanno fatto altri Comuni del territorio, all’Unione Comuni Modenesi Area Nord.

Ebbene la convenzione sottoscritta a suo tempo tra il Comune di San Felice sul Panaro e il Centro Don Bosco era scaduta il 30 giugno 2016 e mai rinnovata, mentre al Comune di San Felice sul Panaro non risulta che sia stata sottoscritta alcuna convenzione tra Unione e Centro Don Bosco.Quindi il servizio proseguiva per consuetudine, approfittando della presenza degli scuolabus che aspettavano l’uscita degli alunni dalle scuole e che, tra un servizio e l’altro, accompagnavano i ragazzi al Don Bosco per il doposcuola e tale condizione ha reso di fatto il trasporto gratuito, ma non regolamentato.

L’Amministrazione comunale si è comunque subito posta il problema di trovare una soluzione soddisfacente per alunni e famiglie. Poi l’emergenza Covid ha purtroppo bloccato tutto, costringendo il Comune a fare fronte ad altre priorità.

Ma la soluzione a cui attualmente stanno lavorando Amministrazione comunale e Unione dei Comuni è quella di effettuare il doposcuola per elementari e medie, presso le scuole stesse, eliminando di fatto il problema del trasporto e mantenendo gli alunni nelle sedi più idonee e sicure, anche in funzione dell’emergenza sanitaria.

Fermo restando che con le attuali norme anti Covid-19, sarebbe stata comunque impensabile la prosecuzione del servizio di trasporto così come era effettuato dalle scuole al Don Bosco, dato che l’Unione Comuni Modenesi Area Nord sarà costretta a rivedere tutti i trasporti scolastici, con un probabile, significativo aumento dei costi e una complicata riorganizzazione del servizio.

LEGGI ANCHE:
L’Ucman toglie la navetta ai bimbi di San Felice

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchNuovo Pronto Soccorso di Mirandola, intervista al dottor Stefano Toscani
    • WatchFinale Emilia, saluto del consiglio comunale al luogotenente Cappello
    • WatchLa Bike Map delle Ciclovie nella Bassa Modenese

    La buona notizia

    Mirandola, il nido di via Poma selezionato per un progetto regionale
    Il progetto è destinato ai bimbi da zero a sei anni per l’apprendimento della lingua inglese.[...]
    Mirandola, inaugurazione degli edifici parrocchiali a Quarantoli
    Domenica 26 settembre alle ore 18.30 la messa presieduta dal Vescovo Erio Castellucci, al termine la benedizione dei locali restaurati alla presenza delle Autorità civili[...]

    Curiosità

    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Nuovo intervento di manutenzione straordinaria interamente finanziato da Aipo [...]
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]